24 truffe fiscali a cui fare attenzione

La stagione fiscale può essere un periodo stressante per le imprese. Questo periodo è contrassegnato con le pressioni per presentare i resi entro una scadenza e offre inavvertitamente buone opportunità per i truffatori di colpire. I truffatori lanciano opportunità di rubare i tuoi dati sensibili, furto di identità o ingannarti di denaro impiegando stratagamenti elaborati usando truffe fiscali.

Le truffe fiscali possono coinvolgere criminali che impersonano agenti IRS, agenzie governative, dipendenti dell’assistenza ai clienti e altro ancora. Possono contattarti di persona per telefono, online o via posta nel tentativo di indurti a inviare loro denaro per tasse, pagare sanzioni o commissioni che non devi effettivamente.

Spesso preda il minimo sospettato usando tattiche ampliate nelle vesti del business ufficiale del servizio di entrate interne. Le truffe possono essere semplici o estremamente elaborate. Ciò su cui contano sono individui ignari che possono facilmente ingannare con minacce e un senso di urgenza di evitare eventuali sanzioni o multe.

Fasci fiscali

Di seguito sono riportate alcune delle truffe fiscali che devi fare attenzione. Alcuni ci sono da qualche tempo mentre altri sono variazioni o truffe completamente nuove.

Phishing

Questa è una truffa fiscale ampiamente usata che si presenta in varie forme. È una truffa in genere condotta con l’aiuto di e-mail non richieste o un sito Web falso in posa come sito legittimo per attirare potenziali vittime.

Ci sono praticamente due obiettivi qui. Uno è quello di spingerti a fornire preziose informazioni personali e finanziarie. Armati di queste informazioni, i truffatori possono commettere furto di identità o furto finanziario. Il secondo è di aiutare a installare qualche forma di malware dannoso.

L’IRS non invia e-mail non richieste ai contribuenti sui loro conti fiscali. Se ricevi tali e-mail, segnalalo a [email protected] Segnalando tali attività, non solo fermi i truffatori, ma impedisci anche ad altri di diventare anche vittime.

Furto di identità

Il furto di identità è un crimine in cui i truffatori ottengono le informazioni personali o finanziarie di un’altra persona al solo scopo di assumere il nome o l’identità di quella persona da fare transazioni o acquisti.

Si verifica ottenendo l’accesso alle informazioni personali e finanziarie sensibili. Ciò potrebbe essere attraverso la rottura attraverso la spazzatura e l’ingegneria sociale usando tattiche accorte come passare attraverso i tuoi post sui social media per raccogliere informazioni su di te o utilizzare violazioni dei dati aziendali.

Una volta che hanno le informazioni che stanno cercando, i ladri di identità possono accedere ai tuoi finanziari o farti girare, clienti ignari. Se sei vittima di furto di identità contatta immediatamente la Federal Trade Commission.

Easy Money Lure

Spesso i truffatori proveranno ad attirarti con uno schema rapido di Get Rich. Questi arriveranno spesso tramite una scappatoia che puoi impiegare con il loro aiuto per ottenere rimborsi significativi. Questi potrebbero chiederti di falsificare il reddito, rivendicare crediti o pubblicizzare una qualche forma di regime di evitamento fiscale offshore. Se diventi vittima di scorte di denaro offshore, è probabile che i soldi rimangano con i truffatori e l’IRS potrebbe perseguirti

Un altro stratagemma sinistro è che i truffatori si avvicini a te sostenendo che hai un rimborso o sono ammissibili a una lotteria o a premi. La regola empirica qui è sempre “se è troppo bello per essere vero, probabilmente lo è.

Il tuo account o la dichiarazione dei tassi sono bloccati o limitati

Questo è un SCAM di phishing che ti viene via e-mail. L’e-mail sembrerebbe un po ‘ufficiale e afferma di essere quella dell’IRS e può anche includere il logo IRS.

Ti dirà che la tua dichiarazione dei redditi è stata limitata sostenendo che il tuo account è stato violato. In questo scenario, gli artisti di Con ti spingeranno a fare clic su un link e inviare le tue informazioni personali sotto lo stratagemma di ottenere le tue informazioni personali sensibili.

Aggiorna le informazioni di riempimento fiscale

Questa è una variante della truffa di phishing. In questo caso, l’e-mail afferma che il destinatario deve aggiornare le informazioni di deposito fiscale o la loro dichiarazione dei redditi. Qui ti verrà indirizzato a fare clic su un link in cui è possibile accedere alle tue informazioni identificabili personalmente e inviate ai criminali informatici. In alcuni casi, il collegamento può essere sostituito da un allegato HTML.

Offerte di un rimborso fiscale

Le vittime ignari potrebbero essere attirate in un’altra truffa di phishing in cui la prospettiva di un rimborso è penzolata. Per ottenere il rimborso devi fornire la prova dell’identità. Questa potrebbe essere una copia scansionata del tuo ID, una bolletta o un estratto conto della carta di credito. In alcuni casi, il rimborso ha una commissione per ottenere un rimborso.

Il rimborso a sorpresa esca-and switch

Questa è un’altra svolta su una vecchia truffa. Dopo che i truffatori hanno ottenuto le tue informazioni personali sensibili, come numeri di previdenza sociale e moduli fiscali, possono facilmente presentare un rendimento fraudolento per tuo conto.

Una volta che il fondo è sul tuo conto bancario, i truffatori, impersonando qualcuno dall’IRS o un agente di raccolta, ti contatteranno per richiedere il ritorno del denaro malvagio o depositando in un conto o inviarlo a un indirizzo. “Chiamata di imitalità IRS

Uno dei più antichi schemi usati ogni anno è che i truffatori chiamino e sostengano di rappresentare l’IRS ai contribuenti e richiedono un pagamento fiscale immediato.

Le chiamate provengono da un numero di telefono che sembra appartenere all’IRS sul tuo ID chiamante. Potrebbero minacciarti o intimidirti nel prendere una decisione avventata. Non essere attirato a effettuare pagamenti affrettati o fornire informazioni sensibili.

Assicurati di registrare il numero di telefono e verificarlo in realtà proveniente dall’IRS. Tutte le controversie relative alle tasse hanno un corso di azione e documenti dettagliati di avvisi. È possibile segnalare sospette truffe IRS all’ispettore generale del Tesoro per l’amministrazione fiscale (TIGTA).

Chiedi di mettere denaro su una carta di debito prepagata o di loro denaro

Una volta che i truffatori hanno avviato il contatto e ti hanno avvolto, chiederanno un po ‘di pagamento . Quelli che sono davvero audaci ti chiederanno di trasferire denaro per carta regalo o bonifico. I truffatori hanno anche esteso questo schema ai canali e-mail e sui social media.

L’IRS non richiede tali pagamenti.

Minaccia di annullare o sospendere il tuo numero di previdenza sociale

I criminali possono fare in modo che i contatti minacciano di sospendere o annullare il numero di previdenza sociale (SSN) fino a quando non vengono pagate le tasse scadute. La truffa può apparire reale poiché i chiamanti hanno alcune delle tue informazioni personali.

Questa potrebbe essere le ultime quattro cifre del tuo SSN, i tuoi estratti conto bancari o qualsiasi informazione che potrebbe apparire che è il governo che ti sta contattando. È possibile segnalare tali incidenti al sito Web dell’amministrazione della previdenza sociale.

Testi falsi o messaggi di social media

I truffatori sono sempre più sofisticati e hanno trucchi elaborati nel loro arsenale. Possono inventare messaggi dall’aspetto autentico inviati da indirizzi dall’aspetto credibile per ingannare le vittime nella condivisione di informazioni sensibili o nell’installazione di malware.

Prima di offrire eventuali informazioni sensibili, assicurati di poter verificare l’autenticità della richiesta.

Rubare i numeri di previdenza sociale e quindi riempire falsi rendimenti

Questo schema si verifica quando i truffatori usano le tue informazioni per ottenere un rimborso dall’IRS prima ancora di archiviare le tasse. Quello che fanno è rubare il numero di previdenza sociale e le informazioni personali e presentare una dichiarazione dei redditi. In genere rivendicano un reddito basso con elevate detrazioni archiviando elettronicamente.

Truffato dal tuo preparatore fiscale

Potresti essere preso di mira dal tuo preparatore fiscale. In alcuni casi, quelli di cui ti fidi di più sono i truffatori reali. Il tuo preparatore potrebbe mettere insieme resi con false informazioni per aumentare un rimborso. In altri casi, potrebbero persino rubare le tue informazioni personali.

Se qualcuno esce di mezzo per fare le tasse gratuitamente o a buon mercato dovrebbe sollevare bandiere rosse.

Se si utilizza un servizio fiscale o un servizio online per presentare la dichiarazione dei redditi, fai qualche ricerca prima di restringere la selezione. Cerca le recensioni dei clienti o chiedi riferimenti per assicurarti che la persona o il servizio che stai utilizzando sia legittimo e manterrà i tuoi dati sicuri.

Invia un modulo fraudolento per rubare le tue informazioni

Alcuni truffatori sono così sofisticati che ti inviano un modulo falso molto simile a un documento ufficiale IRS. In esso, ti chiedono di compilare le risposte per aiutarli a rubare la tua identità. Alcuni sono così audaci che chiedono password e persino numeri PIN di sicurezza.

Prendi un sondaggio

Un’altra variazione del furto della tua identità. In questo caso, un’e-mail che pretende di provenire da un’agenzia governativa ufficiale ti chiede di compilare un sondaggio. Ciò ti reindirizzerà spesso a un sondaggio online in cui le domande richiederanno di compilare informazioni personali e finanziarie sensibili sotto la finzione di confermare la tua identità.

In posa come un pannello di difesa dei contribuenti

Le persone che sostengono di provenire dal gruppo di difesa dei contribuenti (TAP) si avvicinano a te in merito a un rimborso fiscale o di un problema fiscale. Di solito, questa è una variante di una truffa di phishing in cui cercano di indurti a fornire informazioni personali e finanziarie. Il gruppo di difesa dei contribuenti non richiede mai e non ha accesso alle informazioni personali e finanziarie del contribuente.

Chiedendo la tua carta di credito o il numero della carta di debito per telefono

Alcuni truffatori attraverseranno lo stratagemma e chiederanno direttamente la tua carta di credito o il numero della carta di debito rispetto al Telefono. L’IRS non chiama per chiedere il numero della tua carta di credito.

Venendo a casa tua o luogo di lavoro in posa come agente IRS

Alcuni truffatori davvero audaci impersonano in realtà un agente IRS e vengono letteralmente arrivano di persona. Nel caso, in realtà è una richiesta dell’agente IRS di vedere le loro credenziali e verificare le informazioni chiamando l’IRS. Sappi anche che gli agenti reali non ti chiederanno di pagare in questo modo. Gli agenti non solo passano. Riceverai un preavviso della loro visita in anticipo.

Minacciando di revocare la patente di guida o di averti espulso

La chiave di qualsiasi truffatore è quella di distrarre abbastanza la vittima, quindi devono prendere decisioni rapide senza pensarci. Molto spesso questo viene fatto facendo minacce stravaganti come minacciando di arrestarti, farti espellere o revocare la patente di guida. L’IRS non ha questi poteri. Come contribuente, hai l’opportunità di mettere in discussione o fare appello a ciò che l’IRS dice che devi.

Ransomware

Negli ultimi anni i truffatori hanno preso di mira le vulnerabilità nella sicurezza online progettando software dannoso che espone i clienti inconsapevoli alle violazioni dei dati o ti impediscono di accedere ai tuoi dati. Il malware può assumere il disco rigido del computer della vittima, dando a qualcuno l’accesso remoto al computer, oppure potrebbe cercare password e altre informazioni e inviarle al truffatore.

Le vittime non dovrebbero pagare un riscatto in quanto incoraggia ulteriormente i criminali e, nella maggior parte dei casi, i truffatori non forniranno la chiave di decrittografia anche dopo il pagamento di un riscatto.

Il tuo dipendente è stato rivendicato da qualcun altro

Potresti essere in un brusco risveglio quando si presenta la tua dichiarazione fiscale e scopri che è stato rifiutato. Ciò potrebbe accadere quando qualcun altro li ha già rivendicati in un altro ritorno. Poiché l’IRS elabora il primo rendimento che riceve, se un’altra persona rivendica prima il tuo dipendente, l’IRS rifiuterà automaticamente il tuo rendimento. In questo caso, il tuo unico ricorso è stampare il rendimento della posta e rivendicare il tuo dipendente e documentare il reclamo con l’IRS.

Che falsificano il reddito per richiedere crediti

I truffatori si avvicinano e ti convinceranno a creare reddito per qualificarsi erroneamente per i crediti d’imposta. Ciò può portare ad affrontare grandi fatture per rimborsare tasse, interessi e sanzioni, nonché possibili incarcerazioni.

Falli di beneficenza

I truffatori adorano le organizzazioni benefiche. In posa come organizzazioni di beneficenza che stanno sollecitando donazioni, truccano decine di milioni di dollari ogni anno. Diffidare delle organizzazioni benefiche con nomi simili alle organizzazioni familiari o famose.

Ruba il rimborso fiscale

Attraverso phishing, furto di identità o altri stratagamenti, i truffatori utilizzeranno le tue informazioni personali per presentare una dichiarazione fiscale a tuo nome. Lo scoprirai solo fino a quando non proverai a archiviare e far rifiutare il riempimento dall’IRS. Lo scopo qui non è quello di pagare le tasse posteriori ma di intascare il rimborso.

Non solo dovrai affrontare il compito scoraggiante di dimostrare di non aver archiviato, ma l’IRS ritarderà il rimborso. Inoltre, possono anche aprire conti di credito, presentare richieste di assicurazione sanitaria fraudolente e altri crimini finanziari con le tue informazioni.

Truffe di supporto tecnico

Questo è spesso un modo elegante per rubare informazioni preziose sotto la pretesa di risolvere un problema tecnico. I truffatori poseranno come azienda con cui fai affari o forse il tuo fornitore di servizi Internet. Ti dicono che ci sono virus o altri malware sul tuo computer per venderti un servizio. L’obiettivo qui è rubare il numero della tua carta di credito o accedere al tuo computer.

Ricorda, non fare volontariato. Invece, dì loro di darti le loro informazioni di contatto in modo da poterle chiamare più tardi per lavorare con loro. Chiama il servizio clienti e verifica se lavorano effettivamente lì. A volte questi arrivano tramite avvertimenti pop-up che potrebbero apparire sullo schermo del tuo computer.

Se sospetti che potrebbe esserci un problema con il computer, aggiorna il software di sicurezza del tuo computer ed esegui una scansione. Se hai bisogno di aiuto per riparare il tuo computer, fai sì che qualcuno che conosci e ti fidi per aiutarti. Ricorda che le società di software offrono supporto online o per telefono, controlla prima.

Cose da ricordare

Come dice l’adge, la prevenzione è meglio che curare. Non vi è alcun sostituto per sapere cosa hai come contribuente in termini di diritti e responsabilità. Alcune truffe possono essere elaborate e davvero convincenti e le persone dietro di loro possono essere difficili da catturare. Dobbiamo tutti tenere sempre in piedi la guardia.

La tua prima linea di difesa è quella di rimanere informata sulle ultime strategie di truffa e avere contatti a portata di mano per la linea di assistenza IRS. Sapere cosa può e non fare l’IRS. Ogni volta che sei in dubbio, supponiamo che sia una truffa. L’IRS ha una pagina web di truffe fiscali dedicata in cui l’agenzia pubblica avvertimenti e aggiornamenti sulle attuali truffe utilizzate.

Un rivelatore comune a qualsiasi truffa è che le vittime si confrontano spesso con una richiesta che comporta un senso di urgenza. Non essere pronto a divulgare alcuna informazione sensibile prima di confermare coloro che cercano le informazioni sono chi sono veramente. Il furto di identità è molto comune, educati su come le persone hanno a che fare con truffe e diventano vittime. Se sospetti di essere vittima di un furto di identità, puoi anche contattare la Federal Trade Commission per presentare un reclamo.

Sapere cosa può e non può fare l’IRS

Ricorda sempre che l’IRS non avvia le comunicazioni dei contribuenti tramite e-mail, messaggi di testo o social media che richiedono informazioni personali o finanziarie . Un omaggio facile è quando l’email ti affronta come signore, signora o contribuente. Non fare mai clic su nessun collegamento o apri gli allegati che dichiarano di essere dall’IRS. Mai e poi mai rispondere a e-mail non richieste che richiedono informazioni personali sensibili, copie di scansione di ID, bilanci, informazioni sulla carta di credito o bollette.

Impara a riconoscere ed evitare le e-mail di phishing, minacciando chiamate e testi dai ladri in posa come organizzazioni legittime come la tua banca, le società di carte di credito e persino l’IRS. Ancora più importante, non aprire mai un collegamento o un allegato da una fonte sconosciuta o sospetta. Se non sei sicuro dell’autenticità di un’e-mail, non fare clic su collegamenti ipertestuali.

Usa password forti per proteggere gli account online e utilizzare una password univoca per ogni account. Usa una combinazione di lettere, numeri e simboli. Se possibile, utilizzare l’autenticazione a due o multi-fattori quando possibile. Assicurati di condurre regolarmente scansioni profonde del tuo sistema per proteggere i tuoi dati.

Non esiste un modo infallibile per assicurarti che non cada una preda per una truffa. Ma puoi prevenire angoscia e dolore inutili archiviando presto. La stagione fiscale federale inizia in genere alla fine di gennaio e la maggior parte delle persone riceve moduli W-2 e altri documenti fiscali richiesti in quel periodo. Quando hai tutto ciò che devi archiviare, non perdere tempo a presentare le tasse. La presentazione in anticipo impedirà ai truffatori di presentare un ritorno a tuo nome in quanto verrà automaticamente negata come duplicato.

Proteggi sempre le tue informazioni personali e quella di eventuali persone a carico. Non trasportare abitualmente carte di previdenza sociale e assicurati che i tuoi registri fiscali siano sicuri.

Video:24 truffe fiscali a cui fare attenzione

Reviews

Related Articles