AMD vs Intel: capire la differenza tra i processori di queste marche!

    0
    28

    Nella ricerca di un PC nuovo o aggiornato, c’è una decisione importante: usare una CPU AMD o Intel? Come macOS contro Windows, la rivalità AMD contro Intel è uno dei più grandi dibattiti per gli utenti di PC.

    Vedi anche cos’è un APU!

    Quale CPU è giusta per te? Leggi la storia completa per scoprirlo!

    AMD vs Intel: Processori per computer

    Introduzione

    Con il costo che è un fattore importante quando si costruisce, si aggiorna o si compra un PC, scegliere la giusta CPU spesso si riduce a trovare quella che offre il miglior ritorno sul tuo investimento.

    In passato, le CPU AMD offrivano prezzi più bassi combinati con prestazioni inferiori. Questo non è il caso della loro ultima generazione di CPU. Mentre AMD rappresenta ancora un ottimo rapporto qualità-prezzo, ha diverse opzioni costose che in alcuni casi sono anche più potenti dell’alternativa di Intel.

    All’estremità inferiore della scala, i chip AMD e Intel costano tra i 40 e i 60 dollari per alcuni core e velocità di clock efficienti. All’estremità superiore della scala, tuttavia, entrambi i campi hanno incredibili opzioni da più di 500 dollari.

    Sopra o vicino ai 500 dollari

    In AMD, il Ryzen 9 3950X è l’attuale «re» con 16 core e 32 thread. Supera i 500 dollari con un prezzo suggerito di 722 dollari.

    Il vecchio chip gamer di Intel, il Core i9-9900K, è dotato di otto core e 16 thread. Ha fatto un passo avanti con un boost single-core di 5 GHz rispetto al 3950X di AMD a 4,7 GHz. Inoltre, il prezzo è di circa 510 dollari, a seconda di dove compri il chip

    Intel ha annunciato il processore da gioco «più veloce del mondo» il 30 aprile 2020, il Core i9-10900K per un prezzo suggerito di 488 dollari. Il chip sbloccato di decima generazione «Comet Lake-S» vanta 10 core, 20 thread e ha un clock massimo di 5,3 GHz su un singolo core utilizzando il suo nuovo algoritmo di accelerazione. Inoltre, può raggiungere un massimo di 4,8 GHz su tutti i core contemporaneamente.

    Questo clock più alto è alimentato dall’intelligenza artificiale, che opportunisticamente aumenta la frequenza quando il chip rimane sotto una specifica soglia di temperatura. Questo clock più alto e il numero di core costa anche le richieste termiche e di potenza, con questo chip di decima generazione (e tutti gli altri modelli della serie K) che hanno un TDP di 125w.

    Intel ha anche lanciato 11 nuovi processori desktop Comet Lake, che vanno dall’ammiraglia a 10 core al quattro core i3-10100. La metà sono varianti «K» sbloccate, come l’i7-10700 e una versione sbloccata dell’i7-10700K. Inoltre, tutte le parti desktop rimangono sul nodo di processo a 14 nm di Intel e supportano PCI Express 3.0, a differenza delle CPU più recenti di AMD.

    Opzioni intermedie

    Per le opzioni intermedie, i chip Intel raccomandati includono il Core i5-9400F per €150 e il Core i7-9700K per €380, anche se questo potrebbe cambiare con la decima generazione.

    Sul fronte AMD, il Ryzen 7 3700X è un’opzione fantastica, con otto core e 16 thread e una grande spinta alle istruzioni per clock rispetto al predecessore 2700X – tutto per 299 dollari. Si tratta di un chip «killer» che dà del filo da torcere all’i7-9700K di Intel nei giochi e lo domina nei carichi di lavoro multithreaded.

    Anche il Threadripper serie 2000 vale la pena di essere preso in considerazione per il giusto prezzo, perché se non è veloce come le opzioni di terza generazione, ha comunque un sacco di core sotto il cofano, il che lo rende ottimo per i carichi di lavoro multi-thread. Inoltre, sono anche molto più economici.

    Opzioni di fascia alta

    Le CPU Intel Core i9 e AMD Threadripper destinate agli appassionati e ai professionisti offrono ancora più prestazioni multithreaded e continuano ad espandere il numero di core e thread. I processori i9 di settima, nona e decima generazione di Intel offrono da 10 a 18 core e fino a 36 thread, grazie all’hyperthreading.

    L’i9-10980XE attualmente guida il gruppo degli appassionati con 18 core e 36 thread per un prezzo suggerito di 979 dollari. Questo è significativamente inferiore al prezzo di 1.999 dollari del suo predecessore di nona generazione, mentre aumenta la potenza massima a 4,8 GHz e il numero di corsie PCI Express a 48. Il programma, che sarà lanciato a novembre 2019, presenta tre chip aggiuntivi, incluso il 10-core i9-10900XE per 590 dollari. Le CPU

    offrono da 12 a 32 core e fino a 64 thread con multithreading simultaneo. Raccomandiamo il Threadripper 2950x per circa 640 dollari se vuoi un aggiornamento di fascia alta ad un costo basso.

    Se il prezzo non è un problema, saranno disponibili anche i chip Threadripper di terza generazione di AMD. Il 3960X include 24 core e 48 thread per 1.399 dollari, mentre il modello 3970X offre 32 core e 64 thread per 1.999 dollari. Se questo non è abbastanza, il nuovo Threadripper 3990X include 64 e 128 thread per 3.700 dollari. Questo è un sacco di core in più rispetto a qualsiasi cosa Intel abbia da offrire al di fuori dello spazio server, ed è ancora più economico.

    AMD vs Intel: processori per notebook

    Introduzione

    Il mercato dei notebook è una storia diversa. La maggior parte di ciò che troverai è basata su processori Intel di più generazioni e grafica integrata. Come ha sottolineato una volta un rappresentante di Dell, il portafoglio di Intel è semplicemente enorme rispetto a quello di AMD: la differenza tra le due aziende è sostanziale in termini di quota di mercato e «casi d’uso».

    AMD ha deciso di avere il suo hardware nel cuore di molti notebook entro la fine del 2019, tuttavia. È già incluso in alcune nuove offerte, come il nuovo Acer Swift 3 o il Surface Laptop 3 da 15 pollici.

    AMD entra nel mercato dei notebook

    I progressi di AMD sul fronte mobile continuano nel 2020, anche se la strada è lunga. L’Asus ROG Zephyrus G14 serve come punto di partenza per i nuovi chip per notebook Ryzen 4000 di AMD. Nello specifico, questo modello include il chip Ryzen 9 4900HS a otto core (16 thread) con una velocità di base di 3GHz e un boost clock massimo di 4,3 GHz.

    Il chip Core i7-9750H a sei core di Intel utilizzato in altri notebook da gioco semplicemente non poteva tenere il passo. Ha persino superato il chip Intel i9-9880HK a otto core. Tuttavia, i problemi termici di un chip a otto core che risiede in un fattore di forma sottile si traducono in alte ventole continuamente in funzione in background.

    Tuttavia, il G14 è solo un assaggio di ciò che verrà da AMD e dai suoi partner nel 2020. Altri notebook equipaggiati con una CPU Ryzen 4000 includono altri due modelli G14 con Ryzen 9 4900H e l’Asus TUF Gaming A17 (FA706IU) con Ryzen 7 4800H di AMD, tra gli altri.

    Nel frattempo, HP includerà chip Ryzen 4000 nell’Envy x360 13 e 15 2-in-1, mentre il notebook da gioco Omen 15 avrà presumibilmente un chip Ryzen 4000 abbinato ad una GPU RTX 2060. Il nuovo Legion 5 di Lenovo per il gioco utilizza il Ryzen 7 4800H.

    Il dominio di Intel nei notebook

    Per ora, il mercato è ancora dominato principalmente da Intel. Quindi, puoi scegliere tra una vasta gamma di configurazioni, incluse le CPU di ottava, nona e decima generazione. L’ultima linea include processori Intel Ice Lake di decima generazione con grafica integrata di undicesima generazione. Rappresentano alcuni dei notebook più capaci ed efficienti disponibili, come il nuovo Dell XPS 13 2-in-1.

    In alternativa a Ice Lake, Intel offre anche processori Comet Lake-H di decima generazione. L’azienda ha introdotto sei nuovi chip ad aprile, con l’obiettivo di portare prestazioni simili a quelle dei desktop nei notebook. In prima linea c’è il Core i9-10980HK con otto core, 16 thread, una velocità di clock di base di 2,4 GHz e una velocità massima turbo single-core di 5,3 GHz tramite Thermal Velocity Boost. Gli altri cinque chip vanno dall’otto-core i7-10875H al quattro-core i5-10300H.

    In genere, se stai cercando una buona potenza complessiva in un notebook, i processori Intel Core i5 di una delle ultime generazioni sono una grande scommessa. Le CPU Core i7 e Core i9 offrono molte più prestazioni di calcolo complessive, ma a meno che tu non stia eseguendo dei carichi di lavoro pesanti, un Core i5 sarà più che sufficiente nella maggior parte dei casi.

    Complessivamente, le due aziende producono processori a breve distanza l’uno dall’altro su quasi tutti i fronti – prezzo, potenza e prestazioni. I chip Intel tendono ad offrire migliori prestazioni per core, ma AMD compensa con più core ad un determinato prezzo e una migliore grafica integrata.

    Gaming

    Introduzione

    Il gaming è un’area in cui scegliere una CPU può essere difficile. Ogni processore Intel include una grafica integrata on-die, ma le prestazioni possono lasciare a desiderare in alcuni fattori.

    Nel frattempo, la maggior parte dei processori desktop AMD non include la grafica integrata. Quelli che lo fanno sono chiamati Unità di Elaborazione Accelerata, o APU. Questi chip combinano i core della CPU Ryzen con i core della grafica Radeon nello stesso die. Di solito hanno capacità grafiche migliori dei core della GPU di Intel, ma un’elaborazione complessiva più debole. Ice Lake di Intel ha cambiato questo paradigma, tuttavia, con la sua nuova grafica Iris Plus.

    Che sia Intel o AMD, puoi spendere dai 200 ai 350 dollari per processori da gioco di medio livello e più di 500 dollari se hai bisogno di un chip top di gamma per alti frame rate o per lo streaming e il gioco allo stesso tempo.

    Opzioni di fascia alta

    I giocatori seri usano una scheda grafica aggiuntiva o una GPU discreta invece della grafica integrata. In questi scenari, Intel di solito domina le prestazioni di gioco a causa del modo in cui i due giganti dei chip costruiscono i loro processori. La loro 9900K è probabilmente la più potente CPU da gioco disponibile al momento – anche se i primi benchmark sono stati un po’ sospetti.

    I chip di AMD – in particolare i suoi ultimi processori Ryzen – sono eccellenti concorrenti. Il Ryzen 9 3900X e il Ryzen 7 3800X danno del filo da torcere al 9900K nella maggior parte dei giochi. Decimano anche Intel in scenari più multi-thread e sono ottimi per eseguire applicazioni compatibili con il multi-core.

    AMD ha lanciato il processore Ryzen 9 3950X 16-core per 749 dollari a novembre 2019. Il chip di AMD supera tutte le CPU Core i9 sui carichi di lavoro multicore ed è la migliore CPU da gioco che AMD abbia mai realizzato, anche se è solo un punto percentuale o due. Questo non è proprio il suo obiettivo, dato che agisce come un chip HEDT-lite, ma è comunque un risultato incredibile impacchettare così tanti core in un singolo stampo senza perdere alcuna prestazione a singolo thread.

    Intel ha un leggero vantaggio, ma AMD potrebbe essere migliore

    Lo slancio della CPU di AMD rende più difficile raccomandare Intel per il gioco ora che in passato. Se giochi soltanto, il 9700K, il 9900K e il 9900KS di Intel sono attualmente le migliori CPU che puoi comprare finché non vedremo le prestazioni dei nuovi chip Comet Lake-S. Se fai qualcosa di nascosto o quando non giochi, i chip Ryzen 3000 sono una scommessa migliore. Sono venduti a prezzi simili, offrono prestazioni di gioco comparabili e offrono prestazioni molto migliori altrove.

    Anche i processori Ryzen di fascia media sono da considerare. I Ryzen 3600 e 3600X offrono un valore incredibile e sono chip da gioco molto capaci. Anche al livello più basso, le APU Ryzen di AMD con grafica Vega offrono prestazioni di gioco decenti che vale la pena considerare. Ma le loro capacità di elaborazione più deboli significano che non sono il miglior valore nel lungo periodo, a meno che tu non abbia intenzione di fare un aggiornamento lungo la linea.

    A meno che tu non stia cercando di giocare a frame rate molto alti o sia bloccato in risoluzioni più basse come 1080p, la CPU è raramente il fattore limitante nel gioco. Scegliere una scheda video più potente generalmente produce risultati migliori che spendere soldi per un processore più potente.

    In alcuni casi, puoi optare per il meglio dei due mondi. Intel e AMD hanno collaborato per creare chip combo con core di CPU Intel e core di GPU AMD nello stesso die, come il Core i7-8809G.

    Chi vince?

    Durante un carico di lavoro quotidiano, un chip AMD di fascia alta e un chip Intel di fascia alta non produrranno risultati radicalmente diversi. Ci sono chiare distinzioni in scenari specifici e benchmark, ma la CPU non è la pietra miliare delle prestazioni del PC che era una volta.

    Detto questo, le CPU di AMD, specialmente i nuovi modelli Ryzen 3000, offrono un valore e prestazioni incredibili su tutta la linea. Dal modesto 3600 al 3950X, il ritorno sull’investimento è senza dubbio molto migliore con i processori AMD, anche se sei un giocatore.

    I processori Intel sono ancora ottimi, ma per rimanere competitivi con AMD, Intel dovrà abbassare i prezzi.

    Quando si tratta di scegliere il tuo prossimo aggiornamento, la cosa migliore è guardare i numeri delle prestazioni individuali del chip che vuoi comprare. Inoltre, dovresti anche considerare queste linee guida generali per darti una buona base da cui partire.

    I processori AMD Ryzen 3000 offrono il miglior rendimento nella maggior parte della gamma di valore. Intel ha un leggero vantaggio nel gioco, ma anche in quel caso, i benefici dei processori AMD al di fuori di questo superano facilmente questo vantaggio. Hanno anche un percorso di aggiornamento migliore, dato che AMD promette che le schede madri esistenti continueranno a funzionare con i nuovi chip di AMD nel 2020.

    Fonte: Digital Trends

    Ti piace? Quale usi? Lascia il tuo commento. Inoltre, non dimenticare di unirti al nostro gruppo Telegram. Basta cliccare sull’immagine blu qui sotto!