Android Puro: capire cos’è e vedere i suoi vantaggi!

0
42

Abbiamo tutti sentito il termine prima, ma cos’è esattamente «Android standard»? Pure Android, conosciuto anche da alcuni come Vanilla o Stock Android, è la versione più basilare del sistema operativo progettato e sviluppato da Google. In breve, possiamo dire che è una versione non modificata di Android, il che significa che i produttori di dispositivi l’hanno installata così com’è.

Vedi anche la recensione di Android 11!

Un sistema operativo open source

Android è un sistema operativo (OS) open source, il che significa che le aziende possono modificarlo a loro piacimento. Pertanto, lo fanno aggiungendo le skin personalizzate o l’interfaccia utente al sistema operativo. Questo cambiamento è responsabile dell’alterazione del suo aspetto e anche dell’aggiunta di nuove caratteristiche. Queste skin includono Samsung Experience, HTC Sense, EMUI (Huawei) e OxygenOS (OnePlus).

Alcune skin, come la EMUI di Huawei, cambiano un po’ l’esperienza generale di Android. Per esempio, fino al rilascio di EMUI 5.0, i proprietari di smartphone Huawei non avevano un app drawer. In questo modo, tutte le app installate su un dispositivo erano posizionate sulla schermata iniziale, proprio come sugli iPhone.

D’altra parte, abbiamo skin come OxygenOS di OnePlus che hanno un approccio diverso. OxygenOS appare e si sente quasi esattamente come Android standard, ma ha alcune caratteristiche extra a bordo. Questo include la Modalità lettura, che filtra la luce blu per una migliore esperienza di lettura, e App Locker, che protegge le tue app sensibili ai dati da occhi indiscreti. Inoltre, il software ti permette anche di aprire un’app a tua scelta disegnando una O, V, S, M o W sul display mentre è spento e altro ancora.

Con Pure Android, non ottieni nulla di tutto ciò, poiché ottieni solo le funzioni sviluppate da Google. Ma questo non è necessariamente una cosa negativa. Android puro ha molti vantaggi rispetto alle versioni personalizzate del sistema operativo.

I vantaggi di Pure Android

Il più grande vantaggio di Pure Android sono gli aggiornamenti veloci. In questo modo, gli smartphone che lo eseguono sono tra i primi ad essere aggiornati alle ultime versioni del sistema operativo. D’altra parte, i proprietari di Samsung, LG e altri smartphone di solito devono aspettare un po’ di tempo per ottenere un aggiornamento. Questo perché questi produttori hanno bisogno di modificare molto il software prima di rilasciarlo, cosa che non avviene con Android standard.

La seconda ragione è che gli smartphone Android standard sono privi di bloatware, il che significa che non vengono preinstallati con applicazioni fatte dal produttore che probabilmente non userai mai. Per esempio, alcuni dispositivi hanno le loro versioni di calendario, app per il fitness e molte altre. Tuttavia, Google rende già disponibili applicazioni simili (migliori) a queste. Ciò che è peggio è che queste app di solito non possono essere eliminate da un dispositivo a meno che tu non faccia il root.

Questo mi porta al prossimo vantaggio di Android standard, che è lo stoccaggio.  Tutte quelle app inutili occupano spazio che potresti utilizzare per qualcos’altro. Inoltre, il sistema operativo stesso occupa più spazio a causa delle molte cose che gli sono state aggiunte dal produttore. In altre parole, Pure Android di solito occupa meno spazio sul tuo dispositivo rispetto alle versioni modificate del sistema operativo.

Un design più pulito, ma questo non significa che sia migliore

Anche Pure Android ha un design pulito e minimalista che molte persone amano. Può essere molto diverso da alcune skin di Android che sembrano troppo colorate per i miei gusti o addirittura datate – anche se questo è soggettivo e può essere una buona cosa per alcuni. La semplicità del sistema operativo lo rende una grande scelta per i principianti, poiché può essere molto più facile da usare. Inoltre, la versione standard di Android può anche essere più veloce di molte versioni personalizzate del sistema operativo, anche se la differenza non dovrebbe essere enorme a meno che la skin non sia mal sviluppata.

È importante notare che Android standard non è migliore o peggiore delle versioni scuoiate del sistema operativo utilizzate da Samsung, LG e molte altre aziende. È solo diverso. Pertanto, l’opzione migliore per te dipende dalle tue preferenze personali.

Smartphone Android puri

Gli smartphone Android (puri) più popolari sono quelli prodotti da Google.  Questo include i dispositivi Pixel, Pixel 2 e Pixel 3, così come i vecchi dispositivi Nexus. HMD Global, che ha lanciato smartphone a marchio Nokia all’inizio del 2017, utilizza anche Android standard.

Il prossimo della lista è Lenovo. Il produttore cinese ha annunciato ad agosto 2017 che abbandonerà la sua Vibe Pure UI e spedirà tutti i suoi futuri dispositivi con Android puro – il primo è stato il K8 Note. Poi c’è anche l’Essential, che ha senso visto che il suo proprietario, Andy Rubin, ha co-fondato Android prima che fosse acquisito da Google nel 2005. Sfortunatamente, questo telefono non è più disponibile direttamente dall’azienda.

E non dimentichiamoci dei dispositivi Android One. Android One è il programma di Google che porta una versione pura del sistema operativo negli smartphone. Questo include modelli come l’HTC U11 Life, lo Xiaomi Mi A1, il Motorola One e molti altri – vedi la lista completa qui. Android One è stato originariamente progettato per gli smartphone entry-level e rivolto ai mercati emergenti, ma da allora è stato reinventato e sostituito da Android Go.

Quali sono i migliori telefoni con Android puro?

Google Pixel 3

Per chi cerca la vera esperienza Android pura non c’è un posto dove andare, la linea Pixel è la migliore opzione. Pertanto, con esso sarai il primo a ricevere nuove versioni del sistema operativo con aggiornamenti di sicurezza garantiti su base mensile (mentre molti altri produttori falliscono in questo processo). Inoltre, il Pixel 3 è un riferimento quando si tratta di fotocamera, essendo uno dei migliori telefoni per le foto di tutti i tempi.

Inoltre, vale la pena notare che il Pixel 4 è già stato rilasciato. Tuttavia, abbiamo incluso il Pixel 3 nella lista perché sta uscendo ad un prezzo molto più accessibile. Per non parlare del fatto che è molto più facile trovarlo nei negozi brasiliani. Comunque, la differenza tra le due generazioni è piccola e non vale la pena pagare di più per l’ultimo modello.

Sul lato negativo, possiamo dire che il Pixel non è un riferimento quando si tratta di batteria. Tuttavia, è ancora una scelta valida, soprattutto se cerchi di provare la massima esperienza di come è stato progettato il sistema (Android).

Multilaser MS80X

Il Pixel ha molti punti forti. Così, la sua eccellente fotocamera e gli aggiornamenti molto veloci lo rendono un telefono ambito. Tuttavia, è abbastanza costoso, essendo uno dei dispositivi più costosi sul mercato oggi. Inoltre, è il più costoso nella nostra breve lista di telefoni Pure Android.

Quindi, se stai cercando un’alternativa più economica che abbia un sistema il più vicino possibile a Pure Android, ti consigliamo il Multilaser MS80X. Per chi non lo sapesse, Multilaser è un produttore brasiliano che scommette su un sistema con il minor numero di modifiche possibili, cioè ha uno stile molto vicino a quello di Motorola. Quindi, l’MS80X è un telefono di base che offre buone prestazioni, ha una buona autonomia e scatta foto ben soddisfacenti. Oltre a questo, anche lo schermo non lascia nulla a desiderare, anche se il dispositivo abbassa la luminosità nei video.

D’altra parte, la qualità del suono e il tempo di ricarica deludono. Ma nel complesso, l’MS80X è una buona scelta di telefono per coloro che evitano gli Android molto modificati e non vogliono pagare un valore molto alto.

Motorola Moto G7 Play

Come già detto, Motorola è anche un altro produttore che punta su un Android con modifiche minime. Così, il Moto G7 Play può essere trovato quasi allo stesso prezzo del MS80X, essendo anche un’ottima opzione per un telefono entry-level per coloro che stanno fuggendo dall’Android modificato o dai valori molto alti.

Inoltre, il Moto G7 Play si distingue come un ottimo telefono per il gioco. Inoltre, la sua batteria rende molto di più del telefono Multilaser. D’altra parte, l’MS80X ha una migliore prestazione complessiva con le applicazioni, tenendo più applicazioni aperte in background. Quando si parla di fotocamera, i due sono abbastanza simili, ma il G7 Play si distingue per la registrazione di video in 4K. Inoltre, ha ricevuto un migliore supporto da Motorola per gli aggiornamenti di sicurezza di Android.

ASUS Zenfone Max Pro (M1)

ASUS ha fatto la sua prima scommessa su uno Zenfone senza ZenUI con il Max Pro (M1). In questo modo, non fa parte del programma Android One come abbiamo in alcuni modelli Xiaomi, ma non viene fornito con un software extramoderno come in altri Zenfones. Pertanto, qui avrai solo l’app fotocamera che si discosta dallo standard di Google, ma le altre app sono presenti di base in qualsiasi telefono «Android puro».

Zenfone Max Pro (M1) è un vecchio telefono, ma batte ancora alcune versioni recenti quando si tratta di prestazioni. Inoltre, esegue anche qualsiasi gioco Android senza difficoltà e la sua batteria è in grado di rendere tutto il giorno. Anche se l’app fotocamera è un po’ problematica, l’M1 è in grado di scattare ottime foto.

FAQ

Prima di tutto va chiarito che Android puro non è migliore di quello modificato. Come tale, è semplicemente diverso. Controlla le principali differenze di Pure Android qui sotto:- Pure Android ottiene gli aggiornamenti di Android più velocemente;- Non ha bloatware;- Pure Android ha più spazio di archiviazione e anche un design più pulito;- Di solito funziona più velocemente.

– Android puro ottiene gli aggiornamenti di Android più velocemente; – non ha bloatware; – Android puro ha più spazio di archiviazione e anche un design più pulito; – di solito gira più velocemente.

Ti è piaciuto? Cosa ne pensi? Lascia il tuo commento. Inoltre, non dimenticare di unirti al nostro gruppo Telegram. Basta cliccare su «Canale Telegram» che si trova in alto a destra della pagina!