Bianka Bella Bryant ha una sorprendente somiglianza con Kobe Bryant

Bianka Bella Bryant, la terza figlia di Kobe Bryant, ha una sorprendente somiglianza con il suo defunto padre iconico. Ha due sorelle, Natalia, sua sorella maggiore, e Capri, sua sorella minore. Gianna era la sua seconda sorella, morta nel gennaio 2020 con il padre Kobe Bryant in un incidente mortale.

Sono passati due anni da quando è avvenuto l'incidente e ha rattristato tutti in tutto il mondo. È stata davvero una tragica notizia del 2020; tutti i fan e gli ammiratori di Kobe gli hanno reso un tributo speciale quando è morto.

Se volete continuare a leggere questo post su "Bianka Bella Bryant ha una sorprendente somiglianza con Kobe Bryant" cliccate sul pulsante "Mostra tutti" e potrete leggere il resto del contenuto gratuitamente. ebstomasborba.pt è un sito specializzato in Tecnologia, Notizie, Giochi e molti altri argomenti che potrebbero interessarvi. Se desiderate leggere altre informazioni simili a Bianka Bella Bryant ha una sorprendente somiglianza con Kobe Bryant, continuate a navigare sul web e iscrivetevi alle notifiche del blog per non perdere le ultime novità.

Seguir leyendo


Un libro di memorie è stato collocato sulla scena dell'incidente in elicottero a Calabasas, in California, due anni dopo la tragica morte di Kobe Bryant e sua figlia Gianna. In loro onore è stata eretta sul posto una statua di bronzo.

Bianka Bella Bryant – Il Baby Mamba

Bianka Bella Bryant è nata negli Stati Uniti il ​​5 dicembre 2016. È una discendente dei Bryant ed è la terza figlia di Kobe Bryant, il leggendario giocatore di basket dei Los Angeles Lakers, e Vanessa Bryant.

Bianka ha compiuto quattro anni quando ha festeggiato il suo compleanno nel 2021 e quest'anno ne compirà cinque. Bryant è di etnia mista e possiede nazionalità americana, e Bianka è nata sotto il segno del Sagittario.

Bianka Bella Bryant è diventata il quinto membro della famiglia di Kobe Bryant. Prima della nascita di Bianka i genitori avevano già altre due figlie e Natalia Diamante aveva 13 anni e Gianna Maria-Onore dieci anni.

Ha anche una sorella minore, Capri Kobe. Considerando che i suoi genitori hanno avuto un periodo difficile ma sono stati anche separati per un po', lei e Capri sono nate quasi un decennio dopo le sue sorelle maggiori.

Il defunto padre di Bianka Bella Bryant ha condiviso la sua prima foto nel suo post il 22 dicembre 2016. Assomiglia a suo padre, Kobe Bryant; anche i loro sorrisi sono simili. Inoltre, è l'adorabile nipote di Joe Bryant e la pronipote di John "Chubby" Cox.

Nel luglio 2016, Kobe e Vanessa hanno rivelato le loro notizie sulla gravidanza ai loro fan con una bella foto di un pagliaccetto con la frase "Baby Mamba" e un paio di minuscole scarpe da ginnastica. I Bryant sono stati felici di annunciarlo.

Anche Kobe Bryant, il defunto ex giocatore dei Los Angeles Lakers, ha scritto una didascalia sotto una foto che ha condiviso sul suo Instagram: "Oltre benedetto ed entusiasta di condividere che stiamo aspettando la nostra terza bambina!"

Bianka Bella Bryant continua a comparire nei post di sua madre sui social media mentre continua a proteggere viva l'eredità del marito e della figlia. Natalia, sua sorella maggiore, la menziona spesso nei suoi post.

L'incidente che ha cambiato la vita di Bianka

Kobe Bryant è stato un eroe mondiale, come tutti sappiamo. Fu amato non solo in Cina, Spagna, Italia, India e Australia, ma anche negli Stati Uniti d'America. La sua eredità ha abbracciato più del semplice basket, inclusi cinque anelli del campionato, pietre miliari e devozione incrollabile per i Los Angeles Lakers.

L'ex superstar della NBA Kobe Bryant e sua figlia, Gianna Bryant, stavano andando all'Università del Connecticut per una partita di basket mentre guidavano dalla loro casa di Newport Beach all'aeroporto John Wayne di Orange County.

Un elicottero noleggiato stava aspettando all'aeroporto per il loro viaggio al Mamba Institute di Kobe a Thousand Oaks. Papà Bryant era l'allenatore della squadra di Gianna a un torneo. Sono volati via poco dopo le nove del mattino.

A casa di Bryant, la loro figlia maggiore Natalia Bryant è andata a fare una sessione di preparazione ACT, mentre la moglie di Kobe, Vanessa Bryant, si è nascosta per una mattinata con le sue due figlie più piccole, Bianka di 3 anni e Capri di 7 mesi.

La notizia dell'incidente

L'aiutante della famiglia è arrivato a casa loro alle 11:30. Vanessa è stata informata che c'era un'emergenza. Ha affermato che c'erano cinque persone sopravvissute a un incidente, ma davvero non può dire se Kobe e Gianna fossero tra loro.

Vanessa ha contattato suo marito non appena ha saputo che c'era stato un incidente. Ha cercato di contattare anche sua madre, Sofia Urbieta Laine e l'ha implorata di venire laggiù e fare da babysitter a Bianka e Capri poiché aveva bisogno di recarsi a Los Angeles il prima possibile.

Allo stesso tempo, ha notato sul suo telefono che i social media erano inondati di post "RIP Kobe". Vanessa e l'assistente hanno preso l'auto e sono andate a prendere Natalia, informando la sua diciassettenne che se ci fossero sopravvissuti, suo padre e sua sorella Gigi dovevano essere tra loro.

Ha continuato a chiedere se suo marito, Kobe, e la figlia, Gianna, stessero bene alla stazione di Malibu-Lost Hills del dipartimento dello sceriffo della contea, ma non hanno risposto. Poi è apparso un pastore e l'ha informata che nessun sopravvissuto era stato ancora trovato, insieme ad altre sette persone.

Vanessa è diventata la custode dell'eredità di suo marito e ha proiettato una fortuna di $ 600 milioni, una madre che sta ancora provvedendo a tre ragazze mentre è in lutto per una quarta. Tuttavia, quello ha lasciato questo mondo che ha preso tutte le decisioni significative che hanno toccato la vita di tutti.

La vedova della leggenda ha fatto un lavoro ammirevole nel non tentare di nascondere che la sua intera vita era stata sconvolta e la mancanza di una persona che amava all'età di 18 anni e di un bambino non è stato così traumatico come sembrava.

In attesa dell'esito del processo

Vanessa Bryant sta ancora facendo causa alla contea di Los Angeles per aver rivelato le immagini personali del cellulare scattate sul luogo dell'incidente dagli investigatori e dai vigili del fuoco dello sceriffo della contea di Los Angeles. Il processo federale dovrebbe iniziare il 22 febbraio, quando non verrà raggiunta alcuna risoluzione.

Secondo gli avvocati di Bryant, le foto dei corpi di Kobe e Gianna sono state inviate in giro su 28 gadget del dipartimento dello sceriffo della contea di Los Angeles e una dozzina di gadget dei vigili del fuoco. Secondo gli avvocati, le immagini sono state mostrate nei bar e durante una cerimonia di premiazione.

Ora Vanessa Bryant è in attesa di un processo equo e sta facendo causa per milioni di dollari in compenso per la sofferenza emotiva che sostiene di aver vissuto da quando ha trovato fotografie orribili dei corpi dei suoi cari.

Il padre di Bianka, Kobe, ha giocato per i Los Angeles Lakers e ha indossato la maglia numero 8 prima di passare al numero 24 dopo alcuni anni. Kobe Bryant era un brillante giocatore di basket, umanitario, produttore e uomo d'affari.

Reviews

Related Articles