Cloud Storage: guarda la classifica dei migliori servizi

    0
    43

    Per molte aziende, le soluzioni di cloud storage online hanno sostituito il tradizionale hardware di archiviazione locale. Invece di memorizzare file e cartelle su un singolo server, il cloud storage distribuisce i dati sull’infrastruttura di qualcun altro (data center, server, disco rigido, ecc.)

    Da quando Amazon ha reso popolare lo storage online con S3 (Simple Storage Service) 13 anni fa, i dati di Google mostrano che l’interesse per il solo «Cloud Storage» è aumentato di 40 volte. 

    Vedi anche quali aziende offrono il maggior spazio di archiviazione cloud gratuito!

    Data la moltitudine di provider di cloud storage là fuori, hai bisogno di scegliere saggiamente un provider che offra la massima quantità di storage e una larghezza di banda a basso costo mantenendo i tuoi dati al sicuro.

    Questa lista rappresenta le nostre migliori scelte per il cloud storage: la maggior parte offre un livello gratuito, permettendoti di vedere se è giusto per te prima di consegnare del denaro duramente guadagnato. Ed è iDrive a guidare la strada, grazie alla sua velocità, profondità e facilità d’uso. 

    Gli utenti business dovranno considerare attentamente quali sono le loro esigenze, poiché è probabile che i termini e le condizioni, così come la qualità del servizio, differiscano significativamente da ciò che i consumatori potrebbero cercare.

    I migliori servizi di cloud storage

    IDrive

    IDrive offre una sincronizzazione continua dei tuoi file, anche attraverso le unità di rete. L’interfaccia web supporta la condivisione dei file via e-mail, Facebook e Twitter. Inoltre, gli utenti cauti o che fanno clic saranno contenti di sapere che i file cancellati dal loro computer non vengono automaticamente cancellati dal server, quindi c’è meno rischio di rimuovere qualcosa di importante per sbaglio. Vengono conservate fino a 30 versioni precedenti di tutti i file memorizzati nel tuo account.

    Un’altra cosa da notare è che gli amministratori IT hanno accesso all’applicazione IDrive Thin Client, che permette il backup/ripristino, la gestione delle impostazioni e altro ancora per tutti i computer connessi attraverso una dashboard centralizzata.

    Per le foto, hai una grande funzione di riconoscimento facciale che aiuta ad organizzarle e sincronizzarle automaticamente su tutti i tuoi dispositivi collegati. IDrive offre anche IDrive Express, che invia un disco rigido fisico se perdi tutti i tuoi dati, permettendoti di ripristinare rapidamente tutti i tuoi file di backup. Questo vale per la funzione di backup delle immagini del disco introdotta di recente.

    Esiste una versione commerciale che offre supporto prioritario, single sign-on e backup illimitato di utenti e server. Inoltre, è disponibile anche IDrive Cloud, un cloud object storage di classe enterprise.

    Il piano da 5 TB di IDrive costa €69.50 e può sembrare un po’ caro per un anno da 5 TB, ma €3.48 per 12 mesi completi è piuttosto economico. Per non parlare del fatto che 5TB dovrebbero andare molto lontano per coprire le tue esigenze di archiviazione e possono memorizzare innumerevoli ore di musica, migliaia di foto e giochi multipli.

    pCloud

    Mentre si applicano alcuni limiti di larghezza di banda, non sembra esserci un limite alla dimensione dei file che puoi caricare, quindi sentiti libero di sincronizzare grandi file multimediali con pCloud. Il servizio è disponibile per tutti i computer e le piattaforme mobili. Inoltre, gli utenti possono anche accedere attraverso il sito web. L’azienda stessa è registrata in Svizzera, che ha forti leggi sulla privacy, e puoi anche pagare un pacchetto premium di 4,99 dollari al mese per pCloud Crypto per bloccare (e sbloccare) file individuali con password.

    Nota che è uno dei pochi servizi cloud che offrono abbonamenti a vita. Questi ultimi sono dotati di 30 giorni di cronologia delle schifezze e di traffico di upload remoto illimitato (hai solo bisogno dell’URL del file). Infine, sei limitato nel traffico dei link di download: 500 GB per il pacchetto Premium e 2 TB per il pacchetto Premium Plus.

    Zoolz

    Ci sono molte cose buone su Zoolz Cloud Backup per uso personale e per l’impiego aziendale. Quindi, offre un’interfaccia facile da seguire con eccellenti opzioni di gestione web e la possibilità di combinare le operazioni cloud con l’archiviazione locale offsite.

    Questa azienda con sede nel Regno Unito sfrutta l’infrastruttura di Amazon Glacier per offrire un interessante rapporto prezzo/prestazioni, con prezzi molto più economici rispetto alla concorrenza.

    Degoo

    L’azienda svedese Degoo non è un nome familiare, quindi è una sorpresa che sia riuscita a ritagliarsi una nicchia nel mercato ultra-competitivo del cloud storage.

    Con solo due offerte, questo vestito è riuscito ad attrarre oltre 15 milioni di utenti in tutto il mondo dal suo inizio nel 2019. Inoltre, circa 20.000 persone si uniscono a Degoo ogni giorno. È una delle poche aziende di cloud storage al mondo che cripta i file memorizzati e li disperde in quattro diversi continenti. Supporta anche l’autenticazione a due fattori tramite il login di Google.

    OneDrive

    OneDrive è integrato in Windows Explorer in Windows 10. Quindi non hai bisogno di scaricare un’app aggiuntiva perché è pronta all’uso immediatamente, il che è ovviamente molto conveniente per coloro che hanno fatto il salto al più recente sistema operativo di Microsoft.

    L’applicazione Foto di Microsoft può anche utilizzare OneDrive per sincronizzare le immagini su tutti i tuoi dispositivi. Alla fine di marzo, Autodesk AutoCAD è stato integrato con OneDrive, una buona notizia per coloro che utilizzano gli strumenti di disegno del software. Inoltre, hai una funzione chiamata Personal Vault, che offre un ulteriore livello di protezione. C’è un’applicazione per dispositivi Android e iOS e anche una nell’App Store per gli utenti Mac.

    iCloud

    Se vuoi fare il backup del tuo iPhone su iCloud, avrai bisogno di più dei 5GB gratuiti di Apple, ma rispetto ai prezzi dei rivali, quello di iCloud è ragionevole. 

    L’applicazione Mac Finder integra iCloud Drive, dove puoi archiviare i file che vuoi. I documenti creati nella suite per ufficio iWork sono anche salvati in iCloud e possono essere sincronizzati sui tuoi dispositivi. Gli utenti Windows possono anche sincronizzare i loro file con iCloud Drive accedendo alle applicazioni iWork sul sito web di iCloud. 

    Google Drive

    Google Drive è una scelta naturale per i proprietari di dispositivi Android perché è già integrato, ma anche gli utenti di altre piattaforme possono apprezzare il generoso storage gratuito. In questo modo, puoi anche archiviare foto ad alta definizione sul tuo cellulare con l’applicazione complementare Google Photos e utilizzare G Suite. Inoltre, l’aggiornamento dei piani a pagamento di Google Drive è ora chiamato Google One, anche se non è ancora disponibile a seconda della regione.

    Gli svantaggi includono il fatto che l’interfaccia web non è molto facile da usare, anche se gli utenti Windows e Mac possono scaricare un’applicazione desktop per trascinare facilmente i file. 

    NextCloud

    NextCloud non è un fornitore di cloud storage online, ma offre un software gratuito per scaricare e installare un servizio di cloud storage sul tuo server. Usare un server sulla tua rete domestica per il cloud storage è molto più veloce. Inoltre, puoi anche attivare la crittografia e assicurarti che le informazioni non lascino mai la tua rete domestica, il che è molto più sicuro. 

    Se non hai esperienza di server o IT, puoi anche comprare un NextCloud Box preconfigurato che viene fornito con un disco rigido da 1TB e funzionerà con una scheda Raspberry Pi economica per mantenere i tuoi dati sincronizzati. Sfortunatamente, la NextCloud Box è esaurita, ma puoi controllare le alternative sul loro sito web.

    SpiderOak

    SpiderOak fa parte di una nuova tendenza di fornitori di cloud storage poco informati. Il sito web sostiene che dopo aver installato il client, i tuoi dati vengono criptati prima della sincronizzazione. Sfortunatamente, dato che SpiderOak non ha reso pubblico il codice sorgente del client, non c’è modo di confermarlo. 

    Il client SpiderOakOne è disponibile per Windows, Mac e Linux, così come per Android e iOS. Quindi significa che puoi solo visualizzare i file e non puoi caricare o sincronizzare nulla. Inoltre, puoi anche effettuare l’accesso attraverso l’interfaccia web, ma gli amanti della privacy potrebbero non apprezzarlo in quanto espone la tua password ai dipendenti di SpiderOak. 

    Come scegliere un servizio di cloud storage?

    I fattori principali che le organizzazioni dovrebbero considerare quando migrano verso un cloud sono:

    ? Mantenere i backup on-site e off-site. Con qualsiasi dato, la ridondanza è la chiave. Le copie dei dati dovrebbero essere conservate in sede e fuori sede. Offsite può essere nel cloud, ma possono anche essere immagini di backup memorizzate su un disco rigido che puoi portare in una posizione secondaria. Per esempio, una «nuvola dei poveri».

    ? Scegli un cloud con opzioni di recupero. Se i dati non possono essere recuperati localmente, le organizzazioni devono avere una strategia di backup in atto. Alcuni servizi cloud ti permettono di far girare una macchina virtuale anche se il ripristino locale è impossibile. Quindi, per i sistemi con tolleranza zero per i tempi di inattività, un’opzione di recupero basata sul cloud è la scelta migliore.

    Mirroring dei dati critici. Un uptime del 99,999% è eccezionale, ma niente è infallibile. È importante ricordare che mentre l’uptime è ottimo, gli errori si verificano e i dati possono essere accidentalmente cancellati o altrimenti corrotti. Pertanto, per i dati extra-critici, è consigliabile non solo eseguire il backup dei dati nel cloud, ma eseguire il mirroring in una regione geograficamente diversa per una maggiore sicurezza.

    I migliori servizi di archiviazione gratuiti

    Google Drive

    Sussidio di archiviazione gratuito: 15 GB (espandibile)

    Se sei un utente di Google, benefici già dell’integrazione di Google Drive, come la possibilità di salvare gli allegati delle e-mail di Gmail. Tuttavia, chiunque può iscriversi al cloud storage gratuito, anche se non ha un indirizzo Gmail, creando un nuovo account Google. Google sta anche lanciando Google One come una sorta di sostituto di Google Drive, anche se a seconda della tua regione, non è ancora disponibile.

    Con 15 GB di spazio per i nuovi utenti, Google Drive è una delle offerte cloud più generose, e ci sono modi occasionali per aumentare questa capacità gratuitamente. Il problema è che questo spazio di archiviazione di Google è condiviso anche con altri servizi dell’utente, compresi Gmail e Google Photos (dipende dalle tue impostazioni).

    Le applicazioni mobili sono disponibili per consentire un facile accesso agli utenti iOS e Android, e l’applicazione di backup e sincronizzazione di Google ti permette di sincronizzare i file dal tuo PC al cloud. Google Drive include anche strumenti di ufficio online per l’elaborazione di testi, fogli di calcolo e presentazioni, che possono rendere facile la condivisione dei file con gli altri.

    OneDrive

    Capacità di archiviazione gratuita: 5 GB

    Come l’attrattiva di Google Drive per gli utenti di Google, OneDrive sarà una buona opzione per quelli impegnati ad utilizzare i servizi di Microsoft. C’è una perfetta integrazione con Outlook.com, per esempio. Inoltre, è anche integrato con servizi non Microsoft, come AutoCAD. OneDrive si lega anche bene con Windows 10 e c’è una ragionevole selezione di applicazioni mobili per un facile accesso in movimento.

    Puoi condividere i file con altri, anche se non sono utenti OneDrive (con permessi personalizzabili), e la possibilità di modificare i file online senza scaricarli è un tocco di benvenuto.

    Venendo da Microsoft – un’azienda con un sacco di soldi da buttare nel cloud – è un po’ deludente scoprire che OneDrive non include più spazio gratuito. Come tale, gli utenti gratuiti hanno solo 5 GB di spazio di archiviazione, anche se è relativamente economico aumentarlo a 50 GB.

    Tuttavia, se hai Office 365, avrai automaticamente un aumento di 1 TB di spazio, ma non tutti vogliono un abbonamento a Office.

    pCloud

    Capacità di archiviazione gratuita: 10GB (espandibile)

    Potresti non riconoscere il nome, ma se stai cercando una decente porzione di cloud storage gratuito, pCloud potrebbe essere la tua scelta. Per cominciare, ottieni 10GB da utilizzare, e c’è una larghezza di banda consentita di 50GB di traffico downlink al mese.

    L’offerta iniziale gratuita di 10GB può anche essere espansa a 20GB tramite 4GB aggiuntivi per il completamento delle offerte, così come i referral che aggiungono 1GB ciascuno. Da notare anche che pCloud offre applicazioni ben progettate per cellulari e desktop che completano il sito web per una perfetta integrazione nel flusso di lavoro dell’utente.

    Senza limiti di dimensione dei file e con semplici opzioni di condivisione, pCloud è un ottimo modo per inviare file di grandi dimensioni ad amici e colleghi – puoi condividere con persone che non stanno utilizzando il servizio. Aggiungi opzioni di streaming decenti e un’interessante interfaccia online e pCloud vale la pena di essere visto.

    Dropbox

    Capacità di archiviazione gratuita: 2 GB (espandibile)

    Dropbox è robusto nel mondo del cloud storage gratuito, con un’interfaccia web che rimane snella e facile da usare.

    Nonostante la sua popolarità, Dropbox ha in realtà uno dei pacchetti gratuiti meno generosi per i nuovi utenti (solo 2 GB), ma ci sono diversi modi per aumentare questo spazio senza pagare, tra cui invitare amici ad iscriversi (ottieni 500 MB per referral fino a 16 GB), compilare la guida introduttiva (250 MB) e contribuire al forum di Dropbox (che genera 1 GB per ogni «Risposta potente» fornita).

    DropBox si distingue davvero quando inizi ad approfondire le caratteristiche extra del servizio. C’è un grande strumento di lavoro collaborativo chiamato Dropbox Paper che funge da spazio di lavoro di gruppo e se installi l’applicazione desktop, puoi fare il backup delle foto automaticamente. La funzione Richieste di file ti permette anche di richiedere ad un altro utente di caricare un file sul tuo account Dropbox. Inoltre, una funzione chiamata Dropbox Rewind ti permette di ripristinare le cartelle o il tuo intero account ad un tempo specifico.

    Ci sono applicazioni desktop per Windows, Mac e Linux e applicazioni mobili tra cui Android, iOS e persino Kindle. Questo dà a Dropbox un ampio appeal, così come il supporto per app e servizi di terze parti.

    La versione web di Dropbox ti permette di modificare i file senza doverli scaricare, e davvero l’unica cosa che conta del servizio di cloud storage è che la maggior parte delle alternative offrono più spazio per gli utenti gratuiti.

    MediaFire

    Capacità di archiviazione gratuita: 10 GB (espandibile)

    MediaFire esiste da oltre un decennio e questi anni di esperienza contano davvero. Inizialmente ottieni 10 GB di spazio gratuito, ma puoi aumentarlo di altri 40 GB attraverso attività come riferire amici e seguire gli account dei social media MediaFire. Poche persone non sarebbero d’accordo sul fatto che 50 GB di cloud storage gratuito sono impressionanti. Gli account gratuiti mostrano annunci pubblicitari, ma è un piccolo sacrificio da fare.

    C’è il supporto per file di grandi dimensioni fino a 20 GB e le opzioni di condivisione sono molto impressionanti, permettendo anche la condivisione con i non utenti.

    Anche l’interfaccia basata sul web è eccellente e MediaFire offre applicazioni mobili per caricare e scaricare comodamente su iOS e Android. Questo rende facile l’accesso ai file che stai archiviando nella nuvola e include comode funzioni come la sincronizzazione automatica delle foto.

    I migliori servizi di archiviazione per il business

    SpiderOak

    SpiderOak è uno strumento di collaborazione, servizio di backup online e hosting di file, fondato nel 2007. La piattaforma permette agli utenti di accedere, sincronizzare e condividere i dati utilizzando un server basato sul cloud.

    L’azienda sottolinea fortemente la sicurezza e la privacy dei dati. Offrono un servizio di cloud storage, backup e condivisione online che affermano di utilizzare un ambiente di privacy a ‘conoscenza zero’. Questo significa che il cliente è l’unico che può visualizzare tutti i dati memorizzati. Nemmeno SpiderOak stesso ha accesso ai loro dati.

    L’obiettivo primario di SpiderOak è la privacy e la sicurezza. Di conseguenza, lo strumento stesso ha un design molto semplice. Questo rende la console di amministrazione e tutta la gestione centrale dei dispositivi molto semplice da utilizzare. Includono anche una comoda funzione di trascinamento per organizzare i file.

    Nel pannello di gestione centralizzata del dispositivo, gli utenti possono accedere alle impostazioni per tutte le applicazioni, come la selezione del backup e la condivisione. La dashboard permette anche agli utenti di gestire i loro account, impostare i permessi di gruppo e ottenere informazioni sull’utilizzo.

    I potenziali clienti dovranno contattare direttamente il team di vendita SpiderOak per un preventivo. È richiesto un minimo di 500 utenti.

    Tresorit

    Tresorit è un fornitore di cloud storage con sede in Ungheria e Svizzera. È stata fondata nel 2011. Il fornitore sottolinea una maggiore sicurezza e la crittografia dei dati per le aziende e gli utenti personali.

    Se sei preoccupato di garantire che i tuoi dati memorizzati siano tenuti al sicuro online, Tresorit è il servizio che fa per te. Questo provider ti permette di mantenere il controllo dei tuoi file attraverso la ‘crittografia a conoscenza zero’, il che significa che solo tu e i pochi scelti con cui decidi di condividere possono vedere i tuoi dati. Il tuo account Tresorit può anche essere protetto da un login con autenticazione a due fattori e puoi scegliere dove conservare i dati aziendali con le Opzioni di residenza dei dati. Inoltre, hai anche funzioni come Document Scanner, che scansiona e carica i documenti direttamente in Tresorit.

    Per le soluzioni aziendali, gli utenti dovranno contattare direttamente Tresorit. Gli extra inclusi sono la formazione personalizzata del team, l’API dell’amministratore e l’implementazione locale. Tutti i livelli sono dotati di una prova gratuita di 14 giorni.

    La sicurezza extra offerta da Tresorit lo rende relativamente costoso rispetto ad altre soluzioni di cloud backup. Tuttavia, la maggior parte degli utenti probabilmente apprezzerà la maggiore tranquillità e le caratteristiche extra offerte da Tresorit.

    Egnyte

    Egnyte è stata fondata nel 2007. L’azienda fornisce software per la sincronizzazione e la condivisione di file aziendali. Inoltre, permette alle aziende di archiviare i loro dati localmente e online. Tutti i tipi di dati possono essere memorizzati nel cloud, mentre i dati di natura più sensibile possono essere memorizzati su server in loco. Questo contribuisce ad una migliore sicurezza.

    I team aziendali possono lavorare come e dove vogliono con un sistema di collaborazione facile da usare tramite la piattaforma di servizi di contenuti di Egnyte. Il servizio si integra anche con le applicazioni popolari del settore come Office 365 o Gmail. Pertanto, questo permette sia ai dipendenti remoti che a quelli interni di accedere a tutti i file con facilità.

    Per approfittare del loro ‘Enterprise tier’, che include 100+ dipendenti, dimensione massima dei file di 25GB e storage illimitato, dovrai contattare direttamente Egnyte. Inoltre, l’azienda offre una prova gratuita di 15 giorni per tutti i pacchetti.

    Dropbox «Business»

    Dropbox è uno dei più vecchi fornitori di cloud storage. È stata fondata nel 2007. Finora è uno dei fornitori di storage più semplici da utilizzare. Quindi, può essere installato sulla maggior parte dei computer o dispositivi e si sincronizza facilmente tra le applicazioni. L’app può memorizzare quasi tutti i tipi di file senza mai avere problemi di compatibilità. Inoltre, puoi trascinare e rilasciare i file nell’applicazione desktop con facilità.

    Puoi anche condividere file con altri utenti facilmente attraverso i link. Possono essere condivisi con utenti che non hanno un account Dropbox. Inoltre, i team possono utilizzare gli spazi di Dropbox, che trasforma le cartelle in spazi di lavoro collaborativi.

    Dato che Dropbox esiste da molto tempo, si integra con la maggior parte delle altre applicazioni, come MS Office e Slack. Inoltre, tutti i file e le cartelle possono essere condivisi con altri utenti, anche se non fanno parte del tuo account. Questi utenti saranno limitati ai limiti di archiviazione del loro piano.

    Il cruscotto è semplice e facile da usare. Da qui, gli amministratori possono vedere quanti membri del team hanno, così come qualsiasi invito in sospeso. Puoi limitare la condivisione e permettere/bloccare i commenti come meglio credi. La dashboard ti permette di accedere alle impostazioni e di monitorare l’utilizzo.

    Dropbox offre una prova gratuita di 30 giorni che richiede i tuoi dati di pagamento. Il tuo piano sarà aggiornato automaticamente dopo la prova dove la carta sarà addebitata.

    Fonte: Tech Radar

    Ti è piaciuto? Quale servizio di cloud storage usi? Lascia il tuo commento. Inoltre, non dimenticare di unirti al nostro gruppo Telegram. Basta cliccare sull’immagine blu qui sotto!