Come fare slideshow sul tuo telefono: guarda le migliori app da scaricare!

0
51

Fare diapositive non è un compito difficile, tuttavia, molte persone credono che sia possibile farlo solo tramite computer o notebook. Tuttavia, è possibile fare delle diapositive con il tuo cellulare. Così, in questo articolo, vedrai come fare le diapositive sul tuo cellulare.

Il primo passo per creare diapositive sul tuo cellulare è scegliere un’applicazione che possa creare presentazioni professionali. Una volta che hai scelto questa applicazione, sarai in grado di modificare le pagine individualmente, selezionare alcuni modelli già pronti, cambiare il layout, inserire foto, testi e anche elementi grafici.

Scopri anche Gboard, la tastiera intelligente di Google!

Ci sono diverse opzioni di applicazioni disponibili sul mercato, come il famoso Microsoft PowerPoint, Google Slides e Keynote. Inoltre, vale la pena menzionare che tutti hanno versioni ottimizzate per smartphone Android e iOS.

Con questo in mente, abbiamo separato cinque programmi gratuiti che possono fare diapositive sul tuo cellulare. Inoltre, vale la pena menzionare che ognuna di queste applicazioni ha un’interfaccia completamente portoghese e offre diversi strumenti di modifica e personalizzazione, che possono essere utili in base alle esigenze di ogni utente.

Come fare diapositive sui cellulari: le migliori app

  • Google Slides;
  • Microsoft PowerPoint;
  • Keynote;
  • Canva;
  • Adobe Spank.

Controlla qui sotto un po’ di informazioni su ognuno di questi programmi:

Google Slides

Google Slides, meglio conosciuto come Google Presentations è l’editor di presentazioni di Google. Questa applicazione ti permette di creare diapositive da zero o di scegliere modelli già disponibili. Non è tutto, Google Slides può anche essere utilizzato per creare presentazioni da zero. Inoltre, questo programma riconosce i file in formato «.pptx», cioè permette di modificare le presentazioni che sono state create in Microsoft PowerPoint.

Durante la modifica, è possibile aggiungere vari testi, immagini dalla galleria o dalla fotocamera del tuo dispositivo, commenti, forme grafiche, tabelle e anche link. Inoltre, i tuoi testi possono avere i loro colori, caratteri e formattazione cambiati nel modo che preferisci. Infine, è possibile apportare modifiche in qualsiasi momento e guardare un’anteprima della presentazione per vedere come sta procedendo. Alla fine, il file può ancora essere salvato in formato «.pptx», «PD» o immagine.

Vale la pena menzionare che i file hanno un’integrazione con il cloud di Google Drive, permettendoti di interrompere la modifica e continuare quando vuoi e dove preferisci. Inoltre, è possibile modificarlo offline e la sincronizzazione sarà effettuata non appena ti connetterai alla rete. In questo modo le presentazioni occuperanno meno spazio sul tuo cellulare.

L’utente può anche condividere le diapositive e invitare le persone a collaborare nell’edizione. Per utilizzare l’applicazione, basta accedere utilizzando un account Google.

Aggiungere immagini su Google Slides

Puoi utilizzare l’applicazione solo per visualizzare le tue presentazioni sul tuo cellulare. Tuttavia, come detto prima, puoi fare delle modifiche con l’app. 

Ecco alcuni consigli per aiutarti a lavorare con le immagini nelle applicazioni mobili di Google Slides.

Installa l’applicazione Google Presentazioni (Android o iOS), accedi con il tuo account Google e tocca il pulsante azione fluttuante (il cerchio rosso con un segno più [+]) per creare una nuova presentazione. Tocca il segno più [+] nel menu in alto e scegli Immagine dal menu. Poi inserisci un’immagine o cattura una nuova immagine con la tua fotocamera.

In questo modo, puoi inserire qualsiasi immagine dal tuo dispositivo, e gli utenti Android possono anche inserire un’immagine da Google Drive. Per esempio, se la tua organizzazione usa Google Apps, puoi avere una cartella condivisa di loghi, immagini di prodotti o foto stock. La versione Android di Google Slides ti permette di aggiungere qualsiasi immagine di Google Drive a Slides.

Modifica delle immagini

Google Presentazioni offre anche alcune opzioni di modifica delle immagini:

  • Sposta: tocca per selezionare e trascina per riposizionare l’immagine;
  • Copia/Elimina: tocca e tieni premuta l’immagine per ritagliare, copiare o eliminare le opzioni;
  • Resize/Rotate: tocca per selezionare e usa due dita per ridimensionare o ruotare l’immagine;
  • Crop/Mask : tocca due volte un’immagine per ritagliare o applicare una maschera di forma ad essa.

Puoi anche inserire testo, righe, forme e tabelle con più colonne/righe

Microsoft PowerPoint

PowerPoint ha la sua versione mobile. L’editor di presentazioni della suite Office è disponibile per iPhone e Android e ha molte delle stesse caratteristiche che esistono nel programma per computer. Così, quando si apre l’applicazione, l’utente può creare diapositive vuote o selezionare temi già pronti per modificare e inserire le tue informazioni.

L’editing delle diapositive viene fatto in modo molto simile a quello del computer, quindi se hai padronanza del programma per PC, imparerai ad utilizzare questa applicazione molto facilmente. In questo modo puoi cambiare i testi, i colori e i caratteri. Inoltre, puoi anche aggiungere elementi grafici, foto e inserire effetti di transizione tra le diapositive e le animazioni. La versione mobile ha alcune caratteristiche che possono aiutare nella presentazione, come il puntatore laser virtuale, che può essere controllato con lo smartphone stesso, la possibilità di disegnare sulle pagine e uno strumento per cercare il testo.

Infine, vale la pena ricordare che sull’iPhone, puoi sincronizzare i file memorizzati in OneDrive e altri servizi cloud per modificare le presentazioni già esistenti. L’integrazione con Google Drive, tuttavia, è disponibile solo su dispositivi Android.

Keynote

Keynote è l’editor di slide predefinito di Apple. Come tale, questa applicazione crea diapositive professionali e offre grandi strumenti esclusivi. Pertanto, una barra di elementi nel menu principale ti permette di aggiungere tabelle, grafici, foto dalla fotocamera o dalla galleria e forme grafiche, che sono organizzate in un ampio catalogo e separate da categorie come oggetti, animali, natura, arte, persone e altri.

Quando si seleziona un modello già pronto, l’applicazione offre diversi modi di disporre gli elementi sullo schermo, cambiando il posizionamento delle immagini e dei testi in diversi modi, in modo da poter trovare il modello ideale. Inoltre, è anche possibile inserire una colonna sonora per creare diapositive con foto e musica. Tuttavia, i file devono essere selezionati dalla libreria di Apple Music.

Durante la presentazione, puoi evidenziare delle parti con un laser digitale o dei tratti sullo schermo. Il programma ti permette di condividere il file con altri, per creare un’edizione collaborativa in tempo reale con amici che utilizzano iPhone, iPad o anche Mac. Infine, vale la pena menzionare che l’utente può salvare la presentazione in un formato compatibile con PowerPoint, PDF, film o immagine.

Creare un nuovo progetto in Keynote

Per creare un nuovo progetto Keynote, apri l’applicazione Keynote, che è una scatola blu con un’immagine bianca di un «pulpito» al suo interno.

Innanzitutto, tocca l’icona «Crea presentazione» – è il simbolo più (+) nell’angolo in alto a destra – e seleziona il tema che vuoi utilizzare. Inoltre, puoi sempre utilizzare le tue immagini nelle diapositive.

Una volta all’interno del nuovo progetto, tocca due volte le varie caselle sulla prima diapositiva per aggiungere testo o media. In questo modo, puoi semplicemente iniziare a digitare dopo aver toccato due volte o premuto il simbolo di aggiunta in alto per aggiungere immagini, grafici, video, audio, disegni e altro.

Per aggiungere una nuova diapositiva, premi il simbolo più in una casella blu in basso a sinistra dello schermo. Le diapositive possono sempre essere trascinate in un nuovo ordine toccando, tenendo premuto e spostandole su o giù nel pannello di sinistra. 

Aggiungere transizioni ed esportare il progetto

Per aggiungere transizioni tra le diapositive (e cambiare varie altre impostazioni), tocca i tre punti in un cerchio nell’angolo superiore destro e seleziona «Transizioni e costruzioni». Poi tocca la diapositiva a cui vuoi aggiungere una transizione, tocca «Aggiungi transizione» e fai la tua selezione.

Usare Keynote può essere un processo collaborativo. Quindi basta toccare il pulsante «Aggiungi persone» nella parte superiore dello schermo e poi toccare invita gli altri a «lavorare» con te.

Quando sei soddisfatto della tua presentazione Keynote, è il momento di esportarla. Quindi tocca quei tre puntini in alto a destra e seleziona «Esporta». In questo modo, puoi scegliere il tipo di file che vuoi creare, che può essere condiviso con altri, salvato sul tuo telefono, inviato a Google Drive e così via.

Canva

L’editor online Canva fornisce diversi formati di immagini da personalizzare, incluse le diapositive professionali. Tuttavia, come detto, è online e non è esattamente un’applicazione. Quindi, per utilizzarlo, dovrai accedere al sito web di Canva. Quindi, per accedere a questo sito, basta cliccare qui. Recentemente è stata anche creata un’applicazione Canva che è disponibile su Google Play Store e Apple App Store.

Dopo l’accesso al sito e il login (che può essere fatto dal tuo account Facebook o anche dall’account Google) è molto semplice iniziare ad utilizzare lo strumento. Per prima cosa, seleziona il tipo di design «Presentazione». Poi, basta accedere al catalogo per scegliere il modello preferito e iniziare la personalizzazione.

Lo strumento di modifica ti permette di cambiare le immagini, con file dalla galleria del cellulare o dalla libreria di servizio, cambiare i font e i colori del testo, inserire elementi grafici e modificare lo sfondo. Inoltre, dopo la modifica, l’utente può salvare il file come PDF o PNG. È anche possibile condividere il file attraverso i social network, inviarlo via e-mail o salvarlo nella memoria del dispositivo.

Le basi di Canva

Quando apri per la prima volta l’applicazione Canva, vedrai due schede in basso – «Modelli» e «Disegni». In questo modo, la scheda «Template «s ospita i modelli pre-creati da Canva che puoi utilizzare e modificare secondo le tue preferenze.

Pertanto, troverai alcuni modelli predefiniti di varie dimensioni, categorie e tipi come storie di WhatsApp, post di Instagram, copertina di Facebook, biglietto d’invito, logo, curriculum ecc.

Dall’altra parte, la scheda «Disegni» ospita la grafica che crei. In questo modo, puoi editare e modificare questi grafici in base alle tue esigenze.

Allora, ci sono due modi per creare grafici con Canva. Usa un modello esistente o inizia da un modello vuoto. In entrambi i casi, un modello avrà elementi come testo, forme, ecc.

Modificare un modello esistente

La bellezza dell’applicazione Canva è che fornisce molti modelli gratuiti. In questo modo, devi selezionare un modello di tua scelta e modificare tutti i suoi elementi.

Per questo post, sceglieremo il modello Instagram Stories. Puoi trovare i modelli nella sezione «Esplora» o nella schermata iniziale stessa. Inoltre, puoi anche prendere l’aiuto della barra di ricerca in alto. Cioè, digita Instagram stories e seleziona il risultato. Poi tocca il modello che ti piace.

Ora, sarai indirizzato alla schermata di modifica, dove potrai cambiare tutti gli elementi esistenti. Questi elementi includono testo, icone, immagini di sfondo, colori e altre cose. Per cambiare qualsiasi elemento, basta toccarlo.

Sostituire lo sfondo

Per sostituire lo sfondo (o qualsiasi altra immagine), toccalo una volta. L’applicazione fornirà quattro nuove opzioni in basso – «Galleria», «Immagine», «Colore» e «Filtro».

La «Galleria» ospita tutte le immagini del tuo telefono. Quindi, sì, puoi sostituirla con le tue foto e impostarla come sfondo. Inoltre, puoi anche catturare una foto dall’app Canva stessa toccando l’icona della fotocamera. La sezione Immagine è un tesoro di immagini gratuite offerte da Canva. In questo modo, tocca qualsiasi immagine per sceglierla e utilizzarla. CONSIGLIO: usa la ricerca per trovare un’immagine appropriata.

Tuttavia, se vuoi uno sfondo solido invece di qualsiasi immagine, tocca la scheda «Colore» e premi il colore di tua scelta. Infine, puoi migliorare la tua immagine applicandovi un filtro. Tocca «Filtri avanzati» per modificare individualmente la luminosità, la saturazione, il colore, ecc.

Cambiare la dimensione dell’immagine

Se usi la tua immagine, l’applicazione la aggiungerà alla dimensione originale. Tuttavia, a volte l’area reale dello sfondo e l’area dell’immagine sono diverse, lasciando uno spazio vuoto. Pertanto, per evitare questo, puoi cambiare la dimensione dell’immagine. Quindi, tocca l’immagine una volta per selezionarla. Poi, usa il gesto del pizzico e lo zoom per aumentare o diminuire le dimensioni. CONSIGLIO: puoi anche cambiare le dimensioni delle immagini Canva esistenti.

Cambiare le proprietà degli elementi

Nelle schermate sopra, lo sfondo nero dietro il testo è una scatola rettangolare aggiunta tramite elementi. Tuttavia, puoi cambiare le sue proprietà toccandolo.

Per esempio, per cambiarne il colore, toccalo una volta. Pertanto, troverai un’icona di modifica in basso con colore bianco. Toccalo per cambiarne il colore. Allo stesso modo, se ci sono altri elementi, troverai i loro colori nella sezione inferiore. Inoltre, puoi anche modificare la trasparenza utilizzando il cursore «Trasparenza». In questo modo, tocca l’icona di spunta per salvare le modifiche.

Giocare con il testo

Allo stesso modo, toccare qualsiasi elemento di testo esistente ti permette di modificarlo. Quindi, tocca una volta per cambiare il suo carattere, colore, dimensione, spaziatura, allineamento, ecc. Tuttavia, se tocchi due volte, puoi cambiare il testo stesso. Il testo manterrà le sue proprietà esistenti a meno che tu non le cambi.

Aggiungere nuovi elementi

Solo perché Canva ha creato il modello principale non significa che non puoi aggiungere elementi ad esso. Pertanto, puoi aggiungere qualsiasi tipo di elemento toccando l’icona galleggiante di aggiunta. Ti verranno offerte opzioni come Testo, Immagine, Illustrazione, Forma, ecc. CONSIGLIO: Qualsiasi elemento con un segno di moneta accanto ad esso indica che non è libero.

Adobe Spark

Adobe Spark è una delle migliori applicazioni per chi cerca un programma che possa creare una diapositiva sul proprio telefono. Ha tutto quello che hanno le altre app e funziona in modo molto semplice. In questo modo, se puoi utilizzare una qualsiasi delle altre applicazioni, sarai anche in grado di utilizzare questa.

In Adobe Spark, l’utente troverà modelli pronti per varie occasioni creative. Nelle categorie «Azienda» e «Scuola» è possibile trovare modelli di design ideali per creare presentazioni professionali in modo semplice. Tuttavia, nel caso in cui l’opzione scelta non abbia le dimensioni ideali, basta selezionare il formato «Slide» e sarà adattato al formato della presentazione.

L’editor di Adobe permette anche di cambiare i testi, la tavolozza dei colori, aggiungere foto, icone e loghi. Inoltre, lo strumento permette anche di aggiungere effetti di animazione per l’aspetto degli elementi sullo schermo, rendendo la presentazione più dinamica. Vale la pena menzionare che i file possono essere salvati in formato video o immagine.

Ti è piaciuto? Cosa ne pensi? Sei stato in grado di utilizzare uno dei programmi menzionati sopra? Ne hai perso qualcuno? Quale usi? Lascia il tuo commento. Inoltre, non dimenticare di unirti al nostro gruppo Telegram. Basta cliccare sull’immagine blu qui sotto!