Come iniziare un negozio Etsy

In questa guida, ti mostriamo come avviare un negozio Etsy passo per passo e trasformare le tue idee di business artigianali in realtà.

I venditori possono elencare prodotti fatti a mano, articoli vintage e forniture artigianali. Una volta che hai capito cosa vuoi vendere, è tempo di imparare a iniziare un negozio Etsy in modo da poter ottenere i tuoi prodotti di fronte a potenziali acquirenti. Quando si avvia un negozio Etsy, investi un po ‘di tempo per conoscere la piattaforma. Quindi puoi immergerti nelle migliori pratiche che portano il tuo negozio Etsy al livello successivo e iniziare a vendere articoli.

Se volete continuare a leggere questo post su "Come iniziare un negozio Etsy" cliccate sul pulsante "Mostra tutti" e potrete leggere il resto del contenuto gratuitamente. ebstomasborba.pt è un sito specializzato in Tecnologia, Notizie, Giochi e molti altri argomenti che potrebbero interessarvi. Se desiderate leggere altre informazioni simili a Come iniziare un negozio Etsy, continuate a navigare sul web e iscrivetevi alle notifiche del blog per non perdere le ultime novità.

Seguir leyendo


Dal suo lancio nel 2005, Etsy ha aperto porte a milioni di imprenditori per lanciare le proprie attività fatte a mano. La piattaforma online consente a qualsiasi piccolo imprenditore di aprire facilmente il proprio negozio di e-commerce e raggiungere i clienti in tutto il mondo. In effetti, la piattaforma vanta oltre 60 milioni di acquirenti attivi secondo Etsy. Quindi è una delle migliori destinazioni per gli acquirenti online, in particolare quelli interessati a articoli unici o unici nel loro genere.

Inoltre, controlla questo elenco di 50 app del venditore se hai bisogno di un’app Etsy.

Come iniziare un negozio Etsy in 7 passi

Quindi sei un creatore fatto a mano e devi trovare un mercato per le tue merci. Hai un’idea per un negozio. Ora è il momento di aprire il tuo negozio.

Inizia impostando il tuo account venditore in modo da poter offrire i tuoi articoli fatti a mano unici. Etsy ha un processo prestabilito per far funzionare i nuovi venditori. Pertanto, è importante seguire questi passaggi.

Qui, ti guidiamo esattamente come iniziare un negozio Etsy.

1. Imposta un account Etsy

Prima di imparare a avviare un negozio Etsy, hai bisogno di un account di base. Anche quelli che fanno acquisti su Etsy devono averne uno. Quindi è possibile che tu abbia già coperto questo passaggio. In caso contrario, registrati con il tuo indirizzo e-mail e password. Oppure puoi utilizzare un account Google o Facebook esistente. Aggiungi alcune informazioni personali di base. Puoi anche aggiungere una foto e una biografia corta. Questo è diverso dalle informazioni che appariranno sul tuo negozio Etsy Shop. Quindi non è ancora necessario entrare in prodotti o marketing. Ma gli acquirenti possono fare clic sul tuo profilo dal tuo negozio, quindi mantienilo professionale.

2. Scegli un nome del negozio

Una volta che hai un account, fai clic su “Apri il tuo negozio Etsy” per iniziare ad aggiungere i dettagli del negozio. Quindi inizia a impostare le preferenze del tuo negozio.

Una delle prime cose che dovrai specificare è il nome del tuo negozio. Pensa a scegliere i nomi dei negozi simili alla scelta di un nome commerciale. Ciò influisce sul tuo nome utente ed URL Etsy, quindi scegli attentamente. Puoi cambiare la maniglia solo una volta senza bisogno di un’approvazione specifica da Etsy. Prepara queste informazioni quando ti iscrivi.

Molti venditori trovano utile includere parole o frasi che descrivono ciò che vendono. Ciò rende semplicemente più facile per gli acquirenti trovare e ricordare il tuo negozio. Ma includi anche un po ‘di verbosità creativa per distinguere la tua attività di Etsy.

Se stai lottando per trovare l’ispirazione dei nomi del negozio, dai un’occhiata a questi nomi di attività artigianali unici. Inoltre, assicurati che il tuo nome non sia già preso o commercializzato. Potresti anche vedere se è disponibile sui tuoi social network preferiti o come dominio dedicato.

3. Crea impostazioni del negozio

Prima di aprire ufficialmente il tuo negozio Etsy, è necessario selezionare alcune impostazioni di base. Questi includono cose come la tua lingua, valuta e posizione. Etsy ti guiderà attraverso i gradini. E ogni opzione è piuttosto semplice. Quindi scegli semplicemente l’opzione più applicabile alla tua attività.

4. Carica prodotti nel tuo negozio

Da lì, è tempo di iniziare ad aggiungere articoli che si desidera vendere. Ognuno ottiene un titolo, una descrizione, tag e fino a dieci foto. Idealmente, dovresti avere questi articoli pronti per essere pubblicati prima di pubblicare prodotti. Assicurati solo di includere foto chiare e parole chiave descrittive in ogni elenco. Sia che tu stia vendendo gioielli su Etsy o incluso una varietà completa di articoli, puoi continuare ad aggiornare il tuo elenco mentre vai. Puoi anche modificare il tuo elenco in seguito.

5. Stabilire i prezzi

Ogni prodotto che aggiungi deve anche avere un prezzo. Quando scegli un prezzo, considera le forniture, il lavoro, il marketing e altri costi di produzione, più abbastanza extra per rendere redditizia la tua attività. Può anche aiutare a ricercare quali prodotti simili su Etsy di solito vendono poiché ciò può indicare quali clienti sono disposti a pagare.

Tuttavia, non mi sento sotto pressione per avere il prezzo più basso. Attenersi a ciò che consideri un margine di profitto sufficiente. È più importante distinguere il tuo inventario in altri modi, come attraverso materiali di qualità o opzioni di personalizzazione.

Prendi in considerazione l’aggiunta dei costi di spedizione ai prezzi. Puoi impostare tariffe di spedizione separate o semplicemente aggiungerlo nel costo dei prodotti e offrire spedizione gratuita.

6. Seleziona Impostazioni di pagamento e fatturazione

Una volta che inizi a fare vendite, avrai bisogno di un modo per raccogliere i tuoi guadagni. Dovrai anche pagare le tue commissioni Etsy, che includono una piccola tassa per ogni elenco di prodotti e una percentuale di ciascun articolo venduto. Usa il tuo conto paypal, il conto bancario, la carta di credito aziendale o le carte di debito per semplificare queste transazioni.

Puoi anche specificare se desideri riscuotere pagamenti tramite pagamenti Etsy, paypal o entrambi. Ogni opzione viene fornita con commissioni di elaborazione. Paghi Etsy direttamente tramite i pagamenti Etsy, mentre le commissioni PayPal escono automaticamente dal tuo account PayPal. I pagamenti Etsy rendono facile per le persone pagare con una carta di credito o altre opzioni. I pagamenti Etsy sono l’unico modo per accettare le carte regalo Etsy come metodo di pagamento.

7. Personalizza e apri il tuo negozio

Etsy fornisce altri modi per aiutare i negozi a distinguersi. Puoi aggiungere una descrizione del negozio, un’immagine del profilo, un’immagine dell’intestazione e politiche del negozio, che dovrebbero includere cose come i tempi di spedizione. È qui che dovresti pensare a cose come il marchio; Crea un logo, uno slogan e una voce del marchio. Una volta che sei soddisfatto di come appare il tuo negozio online, è tempo di aprire. Annuncia il tuo nuovo negozio sui social media o invia e-mail per iniziare a coinvolgere i clienti. Puoi anche modificare le foto, le descrizioni e le politiche del tuo negozio in seguito, se necessario.

Commissioni per Etsy Sellers

Imparare come avviare un negozio Etsy significa anche tenere conto di tutte le spese potenziali. Etsy è un business. Quindi Etsy riscuote le commissioni di quotazione dai venditori per ottenere le proprie entrate. Ci sono una varietà di tasse che potresti dover pagare se hai intenzione di iniziare un negozio Etsy. Ecco cosa dovresti sapere prima di iniziare.

Commissione di quotazione

Ogni volta che elenca un nuovo prodotto su Etsy, paghi una commissione di $ 0,20. Questo è vero quando rinnovi anche gli elenchi che hanno già venduto. Gli elenchi durano quattro mesi prima della scadenza. In modo che quella commissione non sia necessario rimborsare a meno che non sia passato quel tempo o si desidera elencare di nuovo l’articolo.

TRASSEGAZIONE

Ogni volta Vendi un prodotto, dovrai anche pagare una commissione di transazione. Etsy prende il 5 percento dal prezzo di vendita di ciascun articolo. Ciò include il prezzo di spedizione. Non devi preoccuparti delle commissioni per i prodotti che non finiscono per vendere.

Commissioni di elaborazione dei pagamenti

Scegli il tuo sistema di pagamento. Esistono più metodi di pagamento per Etsy. Ma i pagamenti Etsy lo rendono semplice. Ogni volta che effettui una vendita in cui l’acquirente utilizza i pagamenti Etsy, viene addebitata una tassa di elaborazione dei pagamenti. Paghi il 3% del prezzo di vendita, più $ 0,25, per coprire il costo dell’elaborazione delle carte di credito. Puoi anche accettare pagamenti tramite PayPal, ma ciò viene fornito con commissioni separate che non sono pagate a Etsy.

Altre commissioni

Se vuoi fare pubblicità tramite Etsy, pagherai costi aggiuntivi. Per promuovere elenchi su Etsy, imposti il ​​tuo budget.

Tuttavia, la piattaforma offre anche un programma di annunci fuori sede in cui i prodotti sono promossi su Google e altrove online. I negozi vengono registrati automaticamente per questo programma. Ma paghi solo quando fai una vendita. Per i negozi che guadagnano oltre $ 10.000 all’anno, la commissione è del 12% del prezzo di vendita solo per gli articoli che vendono attraverso questi annunci. Per coloro che fanno meno, la commissione è del 15% di ogni vendita. Tuttavia, puoi rinunciare al programma.

Se la valuta del negozio è diversa dalla valuta nel tuo conto di pagamento, Etsy addebita le commissioni di conversione della valuta.

Come gestire il tuo negozio Etsy

Una volta che hai imparato le basi su come avviare un negozio Etsy, il lavoro non è finito. Devi aggiornare e migliorare costantemente il tuo negozio Etsy se vuoi che abbia successo. Ecco uno sguardo alle attività in corso richieste mentre mantieni il tuo negozio online.

Aggiornamento del tuo elenco

Mantenere il tuo inventario è una parte importante della gestione di qualsiasi negozio online. Quando gli articoli vendono, è possibile rinnovare la stessa descrizione della lista per risparmiare tempo. Oppure puoi modificare tali elenchi con nuove foto o informazioni. C’è anche una buona possibilità che tu espanda la tua linea di prodotti nel corso degli anni. Quindi dovrai ripetere il processo di aggiunta di nuovi elementi sopra descritti.

Aggiunta di foto di prodotti

La fotografia di prodotto è una parte enorme di un negozio Etsy di successo. Ogni prodotto che aggiungi dovrebbe avere immagini. Questi sono essenziali per dare ai clienti uno sguardo ai tuoi articoli in modo che possano decidere se è una buona scelta.

Ogni negozio avrà uno stile visivo diverso. In generale, prova a far mostrare le tue foto principali al tuo prodotto davanti a un semplice sfondo, come un foglio bianco o un pezzo di tavola da poster.

Ricevi fino a dieci immagini. Quindi puoi anche aggiungere foto che mostrano la scala del tuo articolo o mostra come appare in uso. Ad esempio, quando si fotografa un anello, potresti includerne una foto sulla tua mano e un’altra accanto a una moneta. Se il tuo articolo include diverse varianti, come opzioni di colore, includi almeno una foto che mostra le opzioni.

Seguendo le politiche di Etsy

Etsy ha regole progettate per proteggere gli acquirenti e i venditori. Li stanno costantemente aggiornando. Quindi è importante leggere attentamente l’elenco completo. Tuttavia, l’idea generale è quella di vendere oggetti vintage, fatti a mano e furbi ed essere sempre in anticipo con i clienti. È inoltre necessario pagare le spese ed evitare di indirizzare i clienti da Etsy per completare le transazioni come modo per evitare di pagare le commissioni del tuo venditore.

Organizzazione del tuo negozio Etsy

Se hai una quantità significativa di prodotti nel tuo negozio, organizzarli può aiutare i clienti a trovare più facilmente prodotti a cui sono interessati. All’interno del tuo shop manager dashboard, puoi aggiungere categorie al tuo negozio per separare i tipi specifici di prodotti. Ad esempio, un gioiello potrebbe fare categorie per collane, orecchini, bracciali, anelli e spille.

Puoi anche trascinare e rilasciare prodotti per controllare quali articoli vengono mostrati per primi. Ad esempio, se vendi oggetti stagionali come saponi con profumi autunnali, puoi spostarli in cima alla pagina durante l’autunno. Quindi spostali sotto gli altri elenchi quando la stagione passa.

Venendo pagato da Etsy

Etsy consente ai venditori di riscuotere pagamenti attraverso i pagamenti Etsy e/o PayPal. I clienti possono persino pagarti tramite ordine di denaro. Con Etsy pagamenti, collega il tuo conto bancario e viene pagato automaticamente tramite il deposito diretto. Con PayPal, colleghi il tuo account PayPal e riscuoti automaticamente le vendite. All’interno della dashboard del tuo negozio, fai clic su Finance e quindi alle impostazioni di pagamento per controllare queste funzionalità. I pagamenti Etsy non sono disponibili in ogni paese. Quindi PayPal è necessario per alcuni venditori.

Marketing Your Etsy Business

La gestione di un negozio Etsy richiede di più che semplicemente iscriversi per un account e aggiungere prodotti. Devi anche portare acquirenti nel tuo negozio. Ecco alcuni dei modi più popolari per commercializzare il tuo negozio Etsy a potenziali clienti.

Do etsy seo

Quando i clienti cercano un particolare tipo di prodotto, probabilmente inseriscono termini pertinenti nella barra di ricerca Etsy. Ciò significa ottimizzazione dei motori di ricerca o SEO. Ed è uno dei modi migliori per sfruttare la piattaforma Etsy per effettuare le vendite.

Molti concetti che si applicano al SEO generale si applicano anche a Etsy. Inizia pensando ai termini che i clienti probabilmente utilizzino quando cercano un prodotto come il tuo. Quindi lavora quei termini nei tuoi titoli, descrizioni e tag. Le persone non saranno in grado di trovare i tuoi prodotti se non usi le parole che stanno cercando.

Non diventare troppo carino con i nomi dei tuoi elenchi. Sii diretto nel nome ma consenti alla tua creatività di mostrare anche nella descrizione. Ad esempio, se vendi tazze in ceramica fatta a mano, il tuo elenco dovrebbe probabilmente includere qualcosa di semplice come “tazza in ceramica”. Se usi un termine strano come “ceramica”, i ricercatori potrebbero non trovare le tue tazze.

Colori, motivi e materiali possono anche adattarsi a titoli e descrizioni. Per ulteriori suggerimenti leggi: Etsy SEO.

Usa i social media

I social media sono uno dei modi migliori per spargere la voce su qualsiasi azienda. È facile ed estremamente conveniente, anche per i nuovi proprietari di negozi Etsy. Facebook, Instagram, Pinterest e Twitter possono essere tutti utili per i proprietari di attività fatti a mano. Assicurati solo di includere link nella descrizione del tuo negozio in modo che i clienti possano trovarti facilmente lì. Potresti anche includere queste maniglie su biglietti da visita o note scritte a mano che includi ogni articolo spedito. In questo modo, coloro che sono contenti dei loro ordini saranno probabilmente connessi con te per gli aggiornamenti. Puoi anche promuovere post su queste piattaforme per portare i tuoi prodotti di fronte a utenti più pertinenti.

Una volta che inizi a ottenere un seguito sui social media, puoi usarlo per promuovere nuovi prodotti, ospitare le vendite di flash e saperne di più sui tuoi clienti. Le immagini di qualità e il contenuto del tipo dietro le quinte possono aiutarti a connetterti davvero con i clienti in modo autentico. Più coinvolgimento si ottiene su queste piattaforme, più visibilità probabilmente ti piacerà con ogni post.

Ottieni traffico nel tuo negozio Etsy

Imparare come far crescere un negozio Etsy include molti degli stessi concetti che sono utili quando si coltivano altri tipi di aziende. Una volta aperto un negozio Etsy, ti consigliamo di portare traffico a quel sito in modo che i clienti abbiano maggiori probabilità di acquistare. Esistono numerosi modi per farlo. Quindi trova le opzioni che funzionano meglio per te e il tuo mercato di riferimento.

Un modo popolare per portare il traffico in un negozio Etsy è attraverso un elenco di e-mail. Iscriviti con un fornitore di email marketing come MailChimp o Constant Contact e consentono ai clienti di iscriversi al tuo sito Web o agli account di social media. Puoi anche avviare il tuo blog per dare ai clienti uno sguardo dietro le quinte alla tua attività e includere termini di ricerca pertinenti in modo che coloro che cercano negozi come il tuo su Google avranno maggiori probabilità di imbatterti nel tuo marchio.

Quindi ci sono annunci online. Puoi utilizzare le opzioni che Etsy offre o puoi avviare le tue campagne su Google o le tue piattaforme social preferite. Queste opzioni di annuncio offrono spesso opportunità di targeting molto specifiche e la capacità di impostare il proprio budget.

Considera metodi di marketing offline per portare potenziali clienti nel tuo negozio. Ciò può essere particolarmente utile per i venditori Etsy che offrono articoli di interesse per i clienti nella loro area. Ad esempio, se vendi segnali in legno a forma di stato, vale la pena indirizzare i clienti locali. Quindi potresti voler creare cartelli stampati o materiali promozionali da distribuire a spettacoli artigianali o eventi locali. Puoi anche creare un indirizzo del sito Web che dirige sul tuo sito Etsy per semplificare la condivisione del tuo URL nei materiali di marketing stampati.

10 suggerimenti da vendere su etsy

Una volta che hai le basi su come avviare un negozio Etsy coperto, è tempo di immergersi più in profondità. L’aggiornamento del tuo negozio, servizio clienti e marketing può aiutarti a portare la tua attività al livello successivo. Quindi, se vuoi che il tuo negozio Etsy passi da un hobby o da un trambusto laterale a un’attività legittima, tieni a mente questi consigli.

1. Stabilire una nicchia unica

Trova ciò che distingue i tuoi prodotti. Oggi Etsy ha 3,1 milioni di venditori attivi. Con così tanta competizione, devi trovare qualcosa da distinguersi. Non hai bisogno di inventare qualcosa di totalmente nuovo. Ma dovresti avere un’idea di come posizionare i tuoi prodotti contro gli altri. Ad esempio, è possibile utilizzare materiali di qualità superiore o includere opzioni più colorate. La tua nicchia dovrebbe essere evidente per chiunque guardi il tuo negozio. Puoi includere più prodotti, ma dovrebbero adattarsi a una categoria chiara per i tuoi clienti.

2. Brand Your Shop

Ogni azienda ha bisogno di un marchio memorabile. Ciò include i negozi Etsy. Una volta determinata la nicchia e il mix di oggetti per il tuo negozio, trova il modo di integrare quei temi altrove nel tuo negozio. Ad esempio, un negozio che vende gioielli in cristalli potrebbe includere motivi di cristallo e stelle nel logo e nel banner del negozio. Usa le descrizioni di negozi e prodotti per enfatizzare i benefici o i poteri dei cristalli. Gli elementi vocali e di design del marchio dovrebbero quindi trasportare anche altri materiali di marketing come il tuo blog o account social. Ciò rende più facile per i clienti identificare rapidamente la tua attività quando sono lontani da Etsy.

3. Pensa come un cliente

Quando lo shopping, i clienti Etsy sono spesso alla ricerca di qualcosa di specifico e talvolta include un certo stile o qualcosa di rilevante per un evento attuale o vacanza.

Per sfruttare le categorie popolari, gli eventi e le tendenze attuali, includono due cose nei titoli dei prodotti. Includi una descrizione funzionale come il vaso ceramico, nonché che i ricercatori di elementi popolari potrebbero cercare. Ad esempio:

  • Se Halloween sta arrivando, assicurati di usare “Halloween” o “Spooky” o parole simili nei titoli.
  • Ci sono appassionati tinti di cravatta là fuori. Quindi, se hai elementi di design tinti di cravatta includono quello nel titolo. Non solo “calzini” ma “calzini tinti per parete.
  • Forse crei oggetti con oro o glitter. Assicurati di indicarlo nel titolo poiché alcune persone cercano specificamente tali design.

Se non sei sicuro di ciò che è popolare o attualmente in vendita, controlla la sezione più popolare su Etsy. È sicuro di innescare molte idee.

4. Scatta foto accattivanti

La tua foto principale del prodotto è probabilmente una delle prime cose che un potenziale acquirente noterà sulla tua lista. Così chiare le immagini di qualità sono essenziali. Prenditi tutto il tempo necessario per trovare l’immagine giusta prima di pubblicarla. Mantieni lo sfondo semplice e limita gli oggetti di scena extra nell’immagine principale in modo che il tuo prodotto possa davvero brillare. Quindi includi immagini extra che mostrano il tuo prodotto da ogni angolo. I propri o modelli o modelli

Mostrano la scala dell’articolo. Ad esempio, qualcuno che vende sciarpe dovrebbe includere il prodotto che pone piatto ma anche su un modello. Potresti anche mostrarlo accanto a un metro per mostrare la lunghezza esatta. Indipendentemente da ciò che vendi, l’illuminazione adeguata e una fotocamera di qualità sono essenziali.

Impara a scattare immagini ad alta risoluzione che evidenziano i tuoi prodotti. O esternalizzare questa parte della tua attività a un professionista.

5. Sii coerente sui prezzi

Il prezzo può essere complicato per i nuovi proprietari di negozi Etsy. E non esiste una formula chiara per trovare il prezzo perfetto. Tuttavia, dovresti sempre tener conto del costo dei tuoi materiali e di altre spese, insieme al tempo impiegato per creare i tuoi prodotti e gestire gli altri aspetti della tua attività.

Dai un’occhiata alla concorrenza-guarda per quali altri negozi stanno vendendo prodotti simili. Ma non venderti corto. Gli acquirenti di Etsy non sono così attenti ai prezzi come quelli su Amazon o altri siti di mercato. Se i tuoi prodotti sono un po ‘più costosi di altri, puoi sempre compensarli con materiali di qualità o un servizio clienti eccezionale.

6. Rispondi a domande ovvie nelle descrizioni

Il titolo del tuo elenco di prodotti e la descrizione del prodotto dai ai tuoi clienti uno sguardo più profondo a ciò che stai vendendo. Ti dà l’opportunità di andare oltre alcune parole chiave descrittive e foto di prodotto. Quando si verificano le descrizioni dei tuoi prodotti, pensa a quali domande potrebbero avere sui tuoi prodotti. Quindi prova a rispondere nel miglior modo possibile.

Includi misurazioni, materiali utilizzati, opzioni di colore e informazioni sulle spese di spedizione insieme alle descrizioni di quotazione. Inoltre, se le tue foto includono oggetti di scena, dichiara chiaramente ciò che è e non è incluso nel loro acquisto. Ad esempio, una foto di una pila di anelli mostrata con altri può confondere gli acquirenti nel pensare che stanno ottenendo un set completo. Evita la confusione includendo un disclaimer nella tua descrizione.

Rispondere alle FAQ significa anche che non è necessario dedicare tutto il tempo a rispondere a ogni singolo cliente.

7. Crea politiche oneste

Le politiche del tuo negozio dovrebbero delineare esattamente ciò che i clienti possono aspettarsi quando acquistano dal tuo negozio Etsy. Questi dovrebbero includere politiche sulla spedizione, i resi e gli scambi. Per la spedizione, dì ai clienti quale vettore usi, quanto spesso spedi prodotti e quando possono aspettarli. Questi variano in base al venditore, dal momento che alcuni offrono articoli in stock pronti per andare subito e altri fanno da ordinare ogni articolo.

È anche una buona idea offrire alcune opportunità per rimborsi o scambi. Basta delineare in quali situazioni li accetterai. Ad esempio, potresti richiedere la prova che un articolo è arrivato danneggiato o non è mai arrivato a destinazione. Oppure potresti offrire rimborsi per chiunque ti contatti entro un periodo di tempo specifico. Assicurati solo di fornire informazioni chiare e quindi rimanere coerente.

Inoltre, Etsy consente la vendita di alcuni beni prodotti in serie progettati da proprietari di negozi indipendenti. Quindi le politiche del tuo negozio offrono l’opportunità di essere onesti su come i tuoi prodotti sono effettivamente realizzati o fabbricati.

8. Rispondi ai clienti velocemente

Etsy rende facile per gli acquirenti e i browser raggiungere i negozi con domande o preoccupazioni. La piattaforma visualizza anche la velocità con cui ogni proprietario del negozio risponde in genere. Quindi è importante per te controllare regolarmente i messaggi e fornire risposte soddisfacenti. Puoi impostare avvisi e-mail in modo da non perdere i messaggi. Oppure usa un’app Etsy dalla nostra lista per aiutarti a vendere e gestire le comunicazioni in viaggio. Non importa come controlli i messaggi, sii sempre educati e utili per cercare di raccogliere esperienze positive e coltivare i clienti abituali.

9. Crea processi per la gestione dell’inventario e della spedizione

Una volta che inizi effettivamente a vendere, devi mantenere il tuo inventario organizzato. Ciò consente di ottenere gli ordini rapidamente e creare nuovi elenchi di prodotti secondo necessità. Crea un foglio di calcolo o qualunque sistema funzioni meglio per te. Etsy ti consente anche di aggiungere SKU ai tuoi elenchi per tracciare facilmente articoli e vendite se si dispone di un grande inventario.

Hai anche bisogno di forniture per spedire il tuo inventario ai clienti. Trova alcune scatole all’ingrosso o altri pacchetti adatti alle dimensioni dei tuoi prodotti. E quindi investire in alcune forniture supplementari come riempimento per scatole ed etichette di spedizione stampabili. Tieni traccia di questi articoli come fai con l’inventario del tuo negozio in modo da poter investire in nuove forniture secondo necessità. È inoltre possibile controllare questi must-have quando si spedi i prodotti da casa.

10. Chiedi recensioni

Ogni negozio Etsy ha una visualizzazione a stella del loro punteggio medio di recensione del cliente incluso nella pagina del proprio negozio. Quindi i clienti possono facilmente vedere se altri acquirenti sono stati soddisfatti dei loro acquisti e dell’esperienza complessiva. È probabile che anche i negozi con molte recensioni positive vengano visualizzate più in alto nei risultati di ricerca.

Per raccogliere più di questi per il tuo negozio Etsy, contattare i clienti dopo che il loro acquisto è arrivato. Chiedi se sono soddisfatti dell’oggetto e vedi se c’è qualcos’altro che puoi fare. Quindi includi un link per lasciare una recensione per renderlo facile. Alcuni negozi includono anche un collegamento rapido e un promemoria in una nota scritta a mano spedita ad ogni acquisto.

Come sempre, dare la priorità al servizio clienti e ai prodotti di qualità può fare molto per ottenere queste esperienze positive. Anche i clienti che hanno un’esperienza positiva con il tuo negozio Etsy hanno maggiori probabilità di diventare clienti abituali.

Per ulteriori suggerimenti su come avviare un negozio Etsy, vedi il manuale del venditore di Etsy.

Quanto costa iniziare un negozio Etsy?

Non costa nulla per iscriversi a Etsy e creare il tuo negozio. Una volta che inizi a elencare gli articoli, pagherai una quota di quotazione di $ 0,20 per ognuno. Quindi pagherai il 3 percento per ogni articolo venduto, insieme a un altro 3% più $ 0,25 per gli articoli venduti utilizzando i pagamenti Etsy. I venditori di Etsy dovrebbero lavorare queste commissioni sui loro prezzi per coprire i costi e comunque realizzare un profitto.

Quali sono alcuni esempi di Etsy Shop?

Se stai solo imparando a iniziare un negozio Etsy, potresti trovare utile raccogliere ispirazione dagli altri. Dai un’occhiata a questi esempi per un’azienda di candele. Oppure dai un’occhiata ad alcuni negozi di cookie su Etsy.

Per coloro che sono interessati ad altre categorie, il modo più semplice per trovare esempi è cercare la tua nicchia nella home page di Etsy. Quindi sfoglia i risultati per trovare negozi che ti ispirano. Ma non copiare esattamente quello che fanno: a nessuno piace un copione. Basta usarlo per ispirare idee.

Vale la pena vendere su Etsy?

Sì, a partire da un negozio Etsy ne vale la pena a condizione che il prezzo dei tuoi prodotti correttamente e mantieni un margine di profitto decente. Alla fine, ricorda che Etsy è un business, quindi devi lavorarci. Non puoi semplicemente avviare un negozio Etsy e aspettarti di avere un successo senza alcuno sforzo. Etsy raggiunge oltre 60 milioni di acquirenti-dove altro puoi trovare un mercato così potenzialmente grande senza lasciare la tua casa o lo studio?

Alcuni venditori vedono Etsy come un canale di marketing aggiuntivo per aumentare la base di clienti esistente e vendere prodotti anche sui propri siti Web. Questo può essere il migliore per coloro che hanno già creato un seguito significativo sui siti di social network o sulla loro lista di posta elettronica. Quindi, mentre riteniamo utile imparare a iniziare un negozio Etsy, non è necessario essere il tuo unico canale di marketing.

Hai bisogno di una licenza per vendere su Etsy?

Non hai bisogno di una licenza commerciale per aprire un negozio Etsy. Mentre impari come avviare un negozio Etsy, ricorda questo: Etsy non richiede una licenza e non ti chiederà di fornire prove di una licenza. Tuttavia, la tua attività sottostante potrebbe richiedere una. Le licenze sono in genere una questione statale o locale. Alcune giurisdizioni possono richiedere una licenza per produrre e vendere determinati prodotti al pubblico, ad esempio sapone o cosmetici fatti a mano. Controlla i requisiti di licenza statale e locale.

Video:Come iniziare un negozio Etsy

Reviews

Related Articles