Come Josh Wadinski di Planioxidants ha creato un marchio di spicco nel settore della cura della pelle affollata

Dagli scrub a creme idratanti, balsami alle creme per la pelle, lo spazio di bellezza vede innumerevoli marchi apparire e scomparire. Questo non dovrebbe sorprendere perché l’industria offre così tanta scelta eppure così poca vera differenziazione. L’anno scorso, Belle Beauty Editor presso la rivista Marie Claire Jennifer Goldstein ha sottolineato che le aziende di cura della pelle guardano l’industria dei cosmetici a colori per diverse tendenze.

Ma che dire delle tendenze che sono più un movimento? Secondo BeautyStat.com, le esigenze e i valori individuali ora guidano acquisti e lealtà. Tendenze delle piccole imprese connesse a Josh Wadinski dei Plantiossidanti per avere i suoi pensieri su quel punto e i passi che ha preso per assicurarsi che non stesse creando un marchio “anche io”.

Tendenze per la cura della pelle

Se volete continuare a leggere questo post su "Come Josh Wadinski di Planioxidants ha creato un marchio di spicco nel settore della cura della pelle affollata" cliccate sul pulsante "Mostra tutti" e potrete leggere il resto del contenuto gratuitamente. ebstomasborba.pt è un sito specializzato in Tecnologia, Notizie, Giochi e molti altri argomenti che potrebbero interessarvi. Se desiderate leggere altre informazioni simili a Come Josh Wadinski di Planioxidants ha creato un marchio di spicco nel settore della cura della pelle affollata, continuate a navigare sul web e iscrivetevi alle notifiche del blog per non perdere le ultime novità.

Seguir leyendo


Con un approccio dirompente alla cura della pelle di lusso, Wadinski è un avvocato ambientalista per tutta la vita e pulita che ha lavorato a Fortune 100 aziende costruendo le aziende a livello nazionale e globale strategie. Quando ha iniziato a conoscere l’industria della bellezza e l’importanza della cura della pelle sana, ha rapidamente capito che le opzioni disponibili per i prodotti veramente naturali erano gravemente limitate e non autentiche. Poiché era un estraneo, era facile per lui vedere molte pratiche attuali per quello che sono veramente: facciate. Abbinando la sua esperienza internazionale e il pensiero creativo con le sue viste eco-consapevoli e il raffinato stile di design, Wadinski ha lanciato Planioxidants nel 2016 per creare prodotti di bellezza colmando il divario tra lusso, salute e sostenibilità.

* * * * *

Tendenze delle piccole imprese: come hai assicurato che la tua idea di business non fosse già stata presa?

Josh Wadinski: l’ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti (USPTO) era il mio migliore amico quando ho capito se la mia idea per i plandioossidanti era già stata presa attraverso brevetti o marchi. Ho studiato brevetti passati e ho cancellato a fondo tutti i marchi. Quello che ho imparato è che non ti impedisce di ottenere il tuo marchio se trovi marchi simili, tuttavia, c’è un periodo di grazia in cui non saprai se i brevetti o i marchi sono stati completati. Questo è in genere ciò che gli studi legali possono aiutare e ho scoperto che ci sono molte opzioni legali di qualità e convenienti per le startup. Ad esempio, l’avvocato missilistico e la mia forza legale preferita personale. All’inizio mi hanno dato un sacco di tempo senza fatturare.

Tendenze delle piccole imprese: E hai controllato anche i domini?

Josh Wadinski: Ho assolutamente controllato i domini. Whois è il database che ho usato. Ti consente di sapere se i siti Web sono in uso. Altri come i domini GoDaddy e Google erano limitati nella loro portata e informazione. Se qualcuno ha preso un dominio straordinario che ami, ma diciamo che lo usano solo per e-mail, puoi provare a spingerli per rinunciare.

Tendenze delle piccole imprese: quali sono le sfide più difficili nella gestione di un’azienda nella tua nicchia?

Josh Wadinski: Fuori da SPF e “acne” prodotti specifici, cura della pelle e cosmetici come categorie nel settore della bellezza sono come il selvaggio West! Non esiste quasi alcuna regolamentazione, e quindi le aziende fanno ciò che vogliono senza troppe penalità. La sfortunata realtà negli Stati Uniti è che i consumatori guidano effettivamente più cambiamenti in termini di regolamentazione rispetto alle politiche statali o federali. Ad esempio, i marchi a volte cambiano solo se i consumatori richiedono bellezza vegana, bellezza senza parabeni o prodotti senza crudeltà. Ciò significa che innumerevoli marchi non creano prodotti in base a ciò che la ricerca mostra è sicuro o non sicuro, ma piuttosto sulle tendenze dei media e dei consumatori! Big Tobacco è un ottimo esempio. Ho scritto di quell’argomento sul sito di Planioxidants. I marchi di bellezza sono una dozzina. Non volevo avviare un’azienda che cadesse nell’abisso di marchi che offrivano poco valore nutrizionale ai consumatori. A sua volta, ho autoregolato.

Tendenze delle piccole imprese: è qualcosa che non senti spesso. Quali sono alcune opzioni per l’autoregolamentazione? Per il piccolo imprenditore che sente la frase “autoregolazione” e si preoccupa immediatamente della perdita di denaro e tempo, cosa gli dici?

Josh Wadinski: ho creato Planioxidants per fare un cambiamento nell’industria della bellezza, Per aiutare a spostarlo verso ciò che i consumatori meritano, anche se la regolamentazione non è in atto. Se il tuo settore non è regolamentato, sempre autoregolato. Ho deciso di creare ciò che è “giusto” e ciò che è “buono” quando ho avviato il marchio, e quindi i planioxidants sono USDA Organic molto intenzionalmente certificati. Sono state esaminate diverse opzioni, ma da tutte le misure, l’USDA Organic aveva gli standard più stretti quando consideravano la questione di “Quali sono gli ingredienti più sicuri e puliti che possiamo usare nella nostra cura della pelle?

Tendenze delle piccole imprese: fai Hai altri consigli per una nuova piccola impresa che cerca di distinguersi?

Josh Wadinski: Credo che la parte più importante di qualsiasi prodotto sia l’intero prodotto. In bellezza, questo significa non solo pensare agli ingredienti e alla formula, ma anche alle bottiglie, alle scatole esterne, alle scatole di spedizione, ecc. L’impronta ambientale del marchio di plandioossidanti è il più piccolo possibile. C’è un continuo sforzo per assicurarsi di questo. Non ho implementato uno standard per l’autoregolamentazione, ma il mio obiettivo minimo, che abbiamo quasi completamente raggiunto, è un ciclo chiuso in modo che la nostra confezione utilizzata oggi possa essere utilizzata anche come imballaggio per domani. Ho maggiori speranze per questo, incluso l’assunzione di un responsabile della sostenibilità. Il “ciclo di vita della bellezza” si riferisce a quanto sia importante considerare l’intero processo di acquisto che vivi come consumatore.

Reviews

Related Articles