Come leggere i nomi e i segni delle lenti della fotocamera

Proprietario di una fotocamera elegante per la prima volta? I nomi e le specifiche degli obiettivi possono creare confusione, quindi lascia che ti insegniamo come dare un senso a tutti quei numeri.

Una delle prime domande poste dai nuovi arrivati ​​nel mondo delle reflex digitali è: "Quale obiettivo dovrei prendere?". Imparando a leggere i nomi e i segni del barilotto degli obiettivi, imparerai a te stesso tutte le opzioni disponibili e sarai in grado di prendere una decisione migliore.

Il modello di denominazione delle lenti

Se volete continuare a leggere questo post su "Come leggere i nomi e i segni delle lenti della fotocamera" cliccate sul pulsante "Mostra tutti" e potrete leggere il resto del contenuto gratuitamente. ebstomasborba.pt è un sito specializzato in Tecnologia, Notizie, Giochi e molti altri argomenti che potrebbero interessarvi. Se desiderate leggere altre informazioni simili a Come leggere i nomi e i segni delle lenti della fotocamera, continuate a navigare sul web e iscrivetevi alle notifiche del blog per non perdere le ultime novità.

Seguir leyendo


Gli obiettivi della fotocamera seguono una convenzione di denominazione sistematica che afferma le capacità dell'ottica. Il nome di un obiettivo della fotocamera è meglio ricordato come una formula. Se capisci questa formula, puoi dire la differenza tra le lenti semplicemente leggendo i loro nomi.

La formula

[marca] [lunghezze focali] [apertura massima] [altre denominazioni]

Marca Lunghezza focale Apertura massima Altro
Canon EF 85 mm f/1.8 USM
Nikkor 14-24 mm f/2.8G AF-S ED

Gli ingredienti

Marca

Il marchio ti dice chi produce l'obiettivo. Sarà il nome di un produttore, come "Nikon", "Canon" o "Sigma". Questa parte può anche indicare con quale tipo di fotocamera è compatibile l'obiettivo. Ad esempio, gli obiettivi "Canon EF" funzionano con tutte le fotocamere Canon EOS, mentre gli obiettivi "Canon EF-S" e "Sigma DC" funzionano solo con fotocamere che contengono sensori di dimensioni APS-C.

Lunghezza/i focale/i

La lunghezza focale descrive il campo visivo dell'obiettivo. Se si tratta di un obiettivo zoom, la lunghezza focale leggerà qualcosa come "18-200 mm". Ciò significa che l'obiettivo è in grado di utilizzare tutte le lunghezze focali da 18 mm (grandangolo) a 200 mm (teleobiettivo). Se si tratta di un obiettivo a focale fissa, avrà solo una lunghezza focale, ad esempio 50 mm.

Apertura massima

L'apertura è il foro della lente attraverso il quale passa la luce. L'apertura massima descrive il diametro più ampio a cui questo foro è in grado di adattarsi. Un'apertura massima potrebbe essere f/1.8, f/2.8, f/4, ecc… Numeri più bassi lasciano entrare più luce, rendendo possibili tempi di posa più rapidi.

Il nome di un obiettivo con una gamma di aperture massime indica che la dimensione del diametro cambia con la lunghezza focale. Ad esempio, "18-55 f/3.5-5.6" significa:

  • A 18 mm, l'apertura massima è f/3.5.
  • A 55 mm, l'apertura massima è f/5.6.
  • A lunghezze focali intermedie, l'apertura massima sarà un valore compreso tra 3,5 e 5,6.

Altre designazioni

Infine, altre designazioni descrivono varie altre caratteristiche dell'obiettivo. Ad esempio, un obiettivo che può mettere a fuoco soggetti estremamente vicini e farli sembrare a grandezza naturale dirà "macro". Gli obiettivi dotati di meccanismi che compensano le vibrazioni della fotocamera per ridurre la sfocatura avranno una designazione che lo dice: Canon lo chiama IS (stabilizzatore d'immagine), Nikon lo chiama VR (riduzione vibrazioni) e Sigma lo denota come OS (stabilizzatore ottico).

Esempi

Canon EF 70-300 f/4-5.6 IS USM
Questo è un obiettivo Canon per la loro linea di fotocamere con messa a fuoco automatica EOS. Ha una gamma di lunghezze focali da 70 mm (moderatamente teleobiettivo) a 300 mm (teleobiettivo). L'apertura massima a 70 mm è f/4 e l'apertura massima a 300 mm è f/5.6. Ha uno stabilizzatore d'immagine e un motore USM per un'efficiente messa a fuoco automatica.

Sigma 17-70mm f/2.8-4.5 DC Macro per autofocus Canon
Questo è un obiettivo Sigma la cui lunghezza focale varia da 17 mm a 70 mm. L'apertura massima a 17 mm è f/2,8 e l'apertura massima a 70 mm è f/4,5. DC significa che è progettato per fotocamere digitali con sensori di dimensioni APS-C. È un obiettivo macro in grado di mettere a fuoco soggetti molto vicini ed è compatibile con le fotocamere Canon EOS (autofocus).

Canon EF 50 mm f/1.4 USM
Questo è un obiettivo a focale fissa Canon da 50 mm per la loro linea di fotocamere con messa a fuoco automatica EOS. L'apertura massima è f/1.4 e dispone di un motore USM per un'efficiente messa a fuoco automatica.

Contrassegni del barilotto

Va bene, ecco un barilotto dell'obiettivo con alcuni segni. Sono:

  1. Finestra di messa a fuoco: mostra la distanza di messa a fuoco corrente. I soggetti che sono così lontani dall'obiettivo saranno perfettamente a fuoco. Sulla lente mostrata, la linea superiore (verde) mostra le misure in piedi e quella inferiore (bianca) le mostra in metri.
  2. Lunghezze focali – Questo è un obiettivo zoom e questo contrassegno mostra la sua gamma di lunghezze focali. In questo caso, da 24 mm a 105 mm.
  3. Anello dello zoom – La lunghezza focale cambia ruotando questo anello dello zoom e la linea verticale indica l'impostazione corrente.

Il contrassegno macro indica che questo obiettivo è in grado di mettere a fuoco a distanza ravvicinata. "0,45 m/1,5 piedi" è la distanza più vicina alla quale il soggetto sarà nitido e a fuoco. Più vicino e sarà sfocato.

Qui puoi vedere il nome dell'obiettivo stampato nella parte superiore del barilotto vicino al vetro. Il nome include tutte le specifiche più importanti: produttore, gamma di lunghezze focali, apertura massima e altre designazioni come "stabilizzatore d'immagine".

Intorno al bordo del vetro c'è la dimensione del filtro (77 mm per questo obiettivo). Questo è il numero che devi sapere quando acquisti accessori come filtri e copriobiettivo. Inoltre, vengono ripetute la gamma di lunghezze focali (24-105 mm) e l'apertura massima (1:4 per f/4).

Conosci la Convenzione, Conosci le Lenti

Il fatto è che non è necessario memorizzare tutti gli obiettivi là fuori. Quando comprendi i diversi componenti che concorrono alla creazione e alla denominazione di un obiettivo, ottieni un'ottima sensazione per la gamma di ottiche sul mercato. Leggendo e comprendendo il nome di un obiettivo sconosciuto, avrai immediatamente un'idea delle sue capacità di base… e tutto ciò che devi fare è controllare i segni.

Reviews

Related Articles