Come trasferire i brani da Apple Music a Spotify

Forse avete deciso di abbandonare del tutto Apple Music a favore di Spotify, ma non volete perdere la libreria che avete speso tanto tempo a coltivare. O forse volete semplicemente spostare una playlist da Apple Music all’account Spotify di un amico per fargliela ascoltare. Che il vostro obiettivo sia trasferire una piccola parte della vostra libreria personale di Apple Music su Spotify o l’intera libreria, scoprirete presto che non esiste un modo ovvio per sincronizzare le librerie tra Apple Music e Spotify, almeno non senza ricorrere all’aiuto di un’app o di un servizio di terze parti.

È qui che entra in gioco un servizio chiamato Tune My Music. Tune My Music consente di sincronizzare le librerie musicali dei servizi di streaming concorrenti in modo relativamente semplice e, a differenza di altre applicazioni e servizi che fanno magie simili a pagamento, Tune My Music consente di scambiare gratuitamente librerie musicali con meno di 500 brani. E soprattutto, non siete limitati ad Apple Music o Spotify. Se volete creare una playlist da condividere con tutti i vostri amici, sia che usino Tidal o Amazon Music o Napster (sì, anche Napster moderno è supportato), Tune My Music vi copre.

Come trasferire i brani da Apple Music a Spotify

Se volete continuare a leggere questo post su "Come trasferire i brani da Apple Music a Spotify" cliccate sul pulsante "Mostra tutti" e potrete leggere il resto del contenuto gratuitamente. ebstomasborba.pt è un sito specializzato in Tecnologia, Notizie, Giochi e molti altri argomenti che potrebbero interessarvi. Se desiderate leggere altre informazioni simili a Come trasferire i brani da Apple Music a Spotify, continuate a navigare sul web e iscrivetevi alle notifiche del blog per non perdere le ultime novità.

Seguir leyendo


Tune My Music è un’applicazione basata sul web, ma funziona sia su desktop che su mobile, quindi visitate il sito web principale di Tune My Music da qualsiasi dispositivo e premete il pulsante “Let’s get started“. Quindi, se state trasferendo musica da Apple Music a Spotify, premete il pulsante Apple Music e inserite il vostro ID Apple e la vostra password, e selezionate Consenti quando vi viene chiesto se autorizzate la connessione di Tune My Music ad Apple Music.

Premete quindi il pulsante Avanti: seleziona destinazione e scegliete, in questo caso, Spotify. Selezionate OK per consentire a Tune My Music di comunicare con Spotify e potrete avviare il processo di trasferimento in un attimo. Successivamente, verrà visualizzato un elenco di categorie, a partire dai brani della libreria (si tratta di tutti i brani aggiunti alla libreria di Apple Music), seguiti dagli album della libreria e dagli artisti della libreria. Quindi, in ordine alfabetico, troverete tutte le playlist create in Apple Music, pronte per essere trasferite.

Selezionate Sposta la mia musica, quindi sedetevi e osservate come gli indicatori di avanzamento iniziano a mostrare quali brani sono stati trasferiti. Se la vostra libreria è composta da meno di 500 brani, siete a posto: la versione gratuita di Tune My Music sposta gratuitamente fino a 500 brani.

Come funziona se Apple Music e Spotify non sono compatibili?

Anche se tecnicamente Apple Music e Spotify non possono connettersi direttamente tra loro (né possono sincronizzarsi direttamente con altri servizi di streaming musicale come YouTube Music, Pandora o, ancora, Napster), ognuno di questi servizi è progettato per connettersi con applicazioni e servizi di terze parti, a patto che queste applicazioni di terze parti non siano esse stesse servizi di streaming musicale concorrenti. È questo che permette di ascoltare Apple Music o Spotify su uno smart speaker Alexa e che consente di controllare la musica direttamente da un’app per il fitness.

In pratica, Tune My Music sfrutta questa scappatoia e consente di collegare tutti i servizi di streaming musicale compatibili che si desidera, per poi spostare a piacimento playlist e altri elementi della propria libreria musicale da uno all’altro. Perché Apple Music e Spotify non possono collegarsi direttamente? Per fortuna, la questione è irrilevante se si dispone di Tune My Music per colmare il divario.

Per le librerie musicali di grandi dimensioni, dovrete pagare per suonare

Se la vostra libreria musicale contiene più di 500 brani, Tune My Music è uno dei servizi meno costosi nel suo genere, con piani che partono da 2 dollari al mese se pagate un anno in anticipo o 4,50 dollari al mese se fatturate mensilmente. Soprattutto se dovete usarlo una sola volta per spostare un’intera libreria, potrebbe ripagarvi del tempo risparmiato non dovendo ricostruire manualmente da zero la vostra libreria di streaming. 

La versione a pagamento, tuttavia, offre una serie di altre funzioni potenzialmente utili che possono valere il costo dell’abbonamento se utilizzate regolarmente, tra cui fino a 20 sincronizzazioni automatiche e conversioni illimitate di brani tra i servizi di streaming. Indipendentemente dal fatto che si utilizzi la versione a pagamento o quella gratuita, con Tune My Music è possibile mantenere sincronizzate le playlist, pubblicare le proprie o copiare quelle degli altri tra le varie piattaforme, il che lo rende uno dei servizi musicali più utili e convenienti del web. Detto questo, esistono anche alcune alternative a Tune My Music, tra cui applicazioni come SongShift e servizi online come Soundiiz.

Reviews

Related Articles