Come vendere un’azienda

Hai passaggi specifici da intraprendere se sei pronto a vendere la tua attività. Anche se stai solo pensando di vendere la tua attività, dovresti iniziare a fare quei passaggi ora.

Questo perché avrai bisogno di record concreti e dettagliati per dimostrare il valore-il prezzo-che hai messo sulla tua attività.

Avrai anche decisioni di prendere su come vendere la tua attività. Utilizzare un broker aziendale? Vendere da solo? Scegli un avvocato? Puoi iniziare le tue indagini su quelle decisioni ora. Anche se il tuo piano per vendere è a un anno o due di distanza.

Per ulteriori informazioni su questo argomento Scarica la guida di Bizbuysell alla vendita della tua piccola impresa come strumento di formazione. Per vendere la tua piccola impresa, vai a vendere una piccola impresa su Bizbuysell. Se invece sei interessato all’acquisto di un’azienda, puoi anche scaricare la loro guida per l’acquisto di una piccola impresa.

Perché vendere un’azienda?

Supponiamo che tu abbia un’attività di asilo nido in vendita. Le tue ragioni per vendere la tua attività sono importanti per te. Le ragioni possono anche essere importanti per il tuo potenziale imprenditore. Le ragioni devono avere senso e non scoraggiare, potenziali acquirenti.

Ecco alcuni futuri imprenditori che capirebbero facilmente:

  1. Pensionamento
  2. La partnership non è durata
  3. La malattia o la morte

Altre ragioni per vendere la tua attività possono essere più difficili da trasmettere in modo positivo. L’azienda sta andando così bene che tu come proprietario dell’azienda ti senti costantemente oberato? Hai bruciato di conseguenza? Se tali fatti sono presentati nel contesto corretto, un acquirente può diventare ancora più desideroso di acquistare!

E i tempi delle vendite aziendali? Quando è il momento migliore per vendere?

Durante anni di redditività e performance: perché vendere quando la tua azienda sta facendo soldi? La risposta breve è che l’azienda è molto più attraente rispetto a un’azienda che sta perdendo denaro. Hai avuto un bel contratto? Un contratto che trasmetterebbe a un acquirente? Potrebbe renderlo un momento perfetto per vendere.

Vendendo una piccola impresa

La dimensione della tua azienda è un fattore nella vendita. Questo perché un acquirente in genere sta cercando un’attività di dimensioni per l’acquisto.

Ma a parte questo, ecco un caso in cui le dimensioni non importa quando vendi una piccola impresa. I passaggi sono uguali o simili.

11 passaggi chiave per vendere la tua attività

La vendita della tua attività è un processo complesso, qualunque sia la dimensione del business, e ci sono molti passaggi da intraprendere prima che un’azienda possa fare essere venduto. Ecco 11 dei passaggi più importanti di quel processo per iniziare.

1. Ordinare tutti i record di contabilità

I record di contabilità dovrebbero rispecchiare gli standard contabili. In questo modo, i tuoi profitti possono essere facilmente paragonabili a aziende simili. Questo perché lo stesso processo è stato utilizzato per mantenere e compilare i record contabili. Finché i registri contabili hanno seguito gli standard, i tuoi dati finanziari possono essere confrontati con i parametri di riferimento del settore.

Detto questo, tuttavia, potresti voler separare inoltre alcune “spese” che influiscono sulla linea di fondo. Queste sarebbero spese che un acquirente potrebbe non sostenere. Questo perché un acquirente può scegliere di eseguire le cose in modo leggermente diverso:

Quei tipi di spese possono essere definiti “spese discrezionali”. Ad esempio: spese di viaggio

  1. -forse come stabilisca la tua azienda hai frequentato le convenzioni nazionali o le vendite.
  2. Costi di intrattenimento-Allo stesso modo, mentre lavoravi per essere stabilito per i potenziali clienti. Bonus
  3. -che hai pagato ai migliori artisti.
  4. Veicoli aziendali-forse hai affittato o acquistato un veicolo o veicoli per l’uso dell’azienda.
  5. Assicurazione medica-Hai pagato l’assicurazione medica per te stesso e/o i familiari, istituiti attraverso l’azienda?

2. Assumi un esperto di valutazione e scopri la tua attività di valore

Quando vendi una casa, usi una valutazione immobiliare per dimostrare il prezzo tu imposti. Quel processo è abbastanza diretto. L’agente immobiliare può confrontare vendite simili e dare un valore sulla tua casa che può includere elettrodomestici, età del tetto, dimensioni e terreni.

Per vendere la tua attività, hai bisogno di un esperto di valutazione aziendale specifica. Questo perché ci possono essere molti fattori che influenzano il prezzo. Ecco esempi di informazioni che l’esperto di valutazione aziendale può utilizzare per aiutarti a impostare un prezzo:

  1. Le vostre registrazioni fiscali negli ultimi quattro anni.
  2. Il valore del tuo inventario
  3. Il valore di qualsiasi attrezzatura aziendale.
  4. Prova della tua base di clienti.
  5. Prova di eventuali contratti a lungo termine per l’acquisto di beni e/o servizi.

3. Elaborare una strategia di uscita

Come gestisce il profitto dalla vendita della tua azienda? Molto probabilmente avrai bisogno di un gestore finanziario o di un CPA specializzato per questa parte del piano.

In genere, sentirai le parole a nessuno piace sentire: plusvalenze. Come gestire le plusvalenze devono far parte della tua strategia di uscita.

Molte vendite aziendali sono considerate vendite di attività. Una vendita di attività è generalmente tassata al tasso di plusvalenze a lungo termine, che è del 15%.

Determinare il valore delle attività può far parte dei negoziati mentre vendi la tua attività e fai un piano di uscita per il denaro. Le attività sono raggruppate per tipo, come attività di capitale, proprietà ammortizzabili e inventario o azioni. Il valore in dollari che tu e l’acquirente accettano queste attività possono influire sull’importo delle plusvalenze pagate. Questo può far parte del processo di negoziazione della vendita e questo perché non dovrebbe vendere la tua attività senza strategia di uscita.

4. Market la tua attività

Venderai da solo? Hai intenzione di assumere un broker di business? Ad ogni modo, puoi contribuire al processo ed è importante che tu faccia.

Crea un riepilogo esecutivo. È qui che i venditori aziendali possono essere proattivi e rispondere a qualsiasi domanda potrebbero avere i futuri proprietari. Pensalo come un diario aziendale. Un riepilogo esecutivo è un resoconto della vita dell’azienda, dall’inizio all’altro. Per coprire tutti gli argomenti, descrivere qualsiasi prodotto e definire la catena di approvvigionamento, con un occhio per rispondere a potenziali domande.

Non hai bisogno di numeri ufficiali nel riepilogo esecutivo. In effetti, le informazioni finanziarie sull’azienda dovrebbero essere fornite solo a un acquirente pre-qualificato per l’acquisto.

Il riepilogo esecutivo è il posto per dettagliare le informazioni e rispondere a domande sui motivi della vendita.

Chi andrà a commercializzare il business, tu o un broker aziendale? Ad ogni modo, dovrebbe essere sviluppato un piano di marketing. Se vai con un broker aziendale, puoi offrire le tue idee rispettando l’esperienza del broker.

5. Metti la tua attività sul mercato

Prima di elencare la tua attività, condividi i tuoi piani con familiari o dipendenti. Puoi persino condividere informazioni con clienti affidabili, se pensi che uno sarebbe interessato all’acquisto.

Tuttavia, far sapere alle persone i tuoi piani per vendere la tua attività può essere rischioso. Potresti causare un esodo di massa di dipendenti? O peggio, clienti? Gli imprenditori dovrebbero fare attenzione a far uscire il gatto dalla proverbiale borsa.

Uno dei modi più semplici per elencare un’attività sul mercato è tramite attività di vendita su Bizbuysell. Tuttavia, prima di fare quel passaggio, dovresti pensare attentamente allo sviluppo di una lettera esplicativa per i clienti, oltre a informare i dipendenti. Perché tutte quelle persone scopriranno la vendita.

E il prezzo? Proprio come con una vendita in casa, troppo in alto o troppo basso è un errore. Troppo alto e la proprietà è un mercato troppo lungo. I potenziali imprenditori potrebbero guardare alla data della lista e iniziare a chiedersi cosa c’è che non va nel business. Troppo basso e sembra una vendita di fuoco. Tuttavia, puoi giustificare un prezzo basso se c’è un motivo per vendere un digiuno aziendale, come una malattia inaspettata o la morte. Queste sono informazioni da trasmettere a un broker, se si utilizza un broker.

Dovresti sapere che il lasso di tempo per la vendita di aziende è in genere da sei mesi a due anni. La maggior parte delle vendite di aziende sono più vicine al segno di due anni. Quindi, non lasciare che i mesi di passaggio senza una vendita ti abbiano prodato. Resta fermo sul prezzo.

6. Setacciare i potenziali acquirenti: trova il perfetto imprenditore

Lo screening finanziario è della massima importanza. Quei kicker di pneumatici possono essere più che fastidi se non prequalifichi ogni potenziale acquirente.

Vuoi davvero che i kicker di pneumatici rientrino nelle informazioni finanziarie sulla tua attività? E vuoi perdere tempo a fornire tali informazioni e fare proiezioni dell’azienda?

Parla con il tuo broker. Puoi mettere questa stipulazione nel tuo accordo per la vendita che hai con il broker.

Il broker può anche consigliarti se e quando accettare un’offerta. L’arte di un accordo include negoziazione. Pochi acquirenti si aspetterebbero che tu prenda il primo accordo che è inchiostrato. Un broker può fare pressione, ma la decisione è tua.

Tieni presente, tuttavia, se qualcuno offre il prezzo richiesto e la tua decisione non è di prendere i soldi, dovrai la quota del broker.

7. Rispetta il processo di due diligence

L’acquirente desidera molte informazioni e gli argomenti trattati si occupano principalmente di finanziari. Non perdere la pazienza. L’acquirente desidera le stesse informazioni che vorresti se stavi acquistando un’azienda.

Le scartoffie di due diligence possono includere informazioni finanziarie, nonché informazioni su licenze, contratti di locazione di proprietà o attrezzature e qualsiasi contenzioso in sospeso/in corso.

8. Negoziare un accordo e chiudere l’accordo

Nelle negoziazioni sui prezzi, è possibile negoziare il prezzo dei pezzi dell’azienda. Ciò può includere inventario e attrezzature. Può anche includere proprietà ammortizzabili.

9. Assumi un avvocato e finalizza il contratto

Anche se elenchi e commercializza il business da solo, avrai bisogno di un avvocato per chiudere il processo di vendita . E non solo qualsiasi avvocato. Avrai bisogno di un avvocato o di uno studio legale specializzato nelle vendite aziendali.

10. Ricevi pagamento in anticipo

La percentuale del requisito di acconto può variare, a seconda della banca. Il pagamento iniziale è un elemento non negoziabile della vendita. I potenziali acquirenti che non hanno denaro in anticipo sono proprio questo: potenziali acquirenti. I potenziali acquirenti potrebbero non essere ancora pronti a diventare attuali acquirenti!

11. Goditi i tuoi risultati!

L’hai fatto. Una vendita aziendale può essere estremamente stressante. Prenditi del tempo per decomprimere.

6 errori da evitare quando si vendono la tua attività

Naturalmente, le persone commettono molti errori anche quando vendono un’attività. Quindi abbiamo messo insieme gli errori più comuni per aiutarti a evitarli.

1. Non pianificare in anticipo

Non dimenticare di pianificare la tua strategia di uscita.

2. Aspettando troppo a lungo per vendere

Realizzare? Vendi mentre sei su un tiro.

3. travisare la tua attività

Non scherzare con i finanziamenti, in particolare le dichiarazioni fiscali. A meno che non ti piaccia passare il tempo in contenzioso.

4. Non mantenere la riservatezza aziendale

Quasi tutte le vendite di aziende includono un accordo di non divulgazione o riservatezza. Non sono documenti che vengono fatti quando l’azienda vende. Deve essere fatto prima di fornire informazioni finanziarie sulla tua attività.

5. Trovare l’acquirente sbagliato

I venditori devono proteggere da quell’acquirente aziendale che potrebbe persino avere un bell’aspetto sulla carta. Indagare a fondo sui finanziari di un potenziale acquirente. L’accordo deve funzionare in entrambi i modi.

6. Cercare di vendere la tua attività da sola

Questa è una riga difficile da fare per la zappa. La miriade di scartoffie richieste è scoraggiante per la vendita media delle attività. È qui che i broker valgono ogni centesimo. I broker che hanno completato molte offerte semplificheranno il processo. I broker hanno contatti, compresi i finanziatori.

Come vendere rapidamente un’azienda

Se il tuo obiettivo principale è una vendita veloce, tieni presente che potresti non ottenere il prezzo più alto.

Ma ecco come farlo:

  • Avere tutti i tuoi finanziari in ordine.
  • Crea un pacchetto che include finanziari e il riepilogo esecutivo.
  • Acquirenti di prescreen prima di inviare informazioni su finanziari e/o sul pacchetto.
  • Vendi a un prezzo inferiore a un dipendente o un familiare.
  • Mantieni l’interesse con il marketing aggressivo.
  • Vendendo un’azienda con un contratto di locazione commerciale

    Un proprietario può avere un contratto di locazione commerciale che complica la vendita di una piccola impresa. Il proprietario potrebbe essere in grado di trasferire “interessi” nel contratto di locazione agli acquirenti. Ma il contratto di locazione può essere trasferito agli acquirenti solo se consentito nel contratto di locazione originale.

    In entrambi i casi, avvicina il tuo padrone di casa.

    Quanto costa vendere la tua attività?

    Il costo medio della vendita di un’azienda, se si utilizza un broker, è la commissione del 15% del broker che si basa sul prezzo di vendita.

    Ci saranno anche spese legali.

    Come vengo legalmente la mia attività?

    Ecco un campione di documenti legali che costituiscono una vendita, oltre all’accordo di acquisto e vendita effettivo:

    1. Bill of Sale-necessario per trasferire Attività come inventario o attrezzatura per l’acquirente.
    2. Accordo non di concorrenza-se necessario. “Accordo di non divulgazione/riservatezza-da
    3. , da inchiostrare prima di inviare informazioni finanziarie e informazioni commerciali (elenco dei clienti, contratti, ecc.).

    4. Tutti i diritti riservati-Tutti i diritti riservati sono una formalità di copyright che indica che il titolare del copyright si riserva tutti i diritti forniti dalla legge sul copyright.

    Quanto tempo ci vuole per vendere la tua attività?

    Alcune aziende vendono entro sei mesi, in particolare una proprietaria unica. Il più delle volte la vendita di un’azienda richiede più di due anni.

    Aspettatevi che la tua vendita richieda due anni e rimanga fermo sul prezzo.

    Come vendi un’attività in difficoltà?

    Yikes. Stai lottando e vuoi vendere un’azienda velocemente. E se non fosse attualmente un successo? Ecco alcuni suggerimenti:

    1. Come precedentemente affermato, hanno scartoffie finanziarie in ordine.
    2. Mantieni aperte le porte. Niente dice “fare un’offerta bassa” come un cartello “chiuso”.
    3. Chiedere consulenza professionale. Puoi iniziare con il punteggio, il servizio di servizio dei dirigenti in pensione, in cui il consiglio è gratuito.
    4. Fai altri piani. Come dovrebbe prendere forma l’azienda se non puoi venderlo? C’è qualcosa che puoi fare per renderlo un successo?
    5. Usa un broker, in particolare uno che comprende le metriche del tuo tipo di attività.

    Qual è il modo migliore per vendere la tua attività?

    Per riassumere:

    1. Seguire gli standard contabili e organizzare i dati chiave.
    2. Lavora per sviluppare un riepilogo esecutivo dell’azienda.
    3. Hanno un piano di uscita.
    4. Decidi se andare da solo o usare un broker.
    5. Hanno un piano di marketing che crea interesse.
    6. Usa un calcolatore di valutazione aziendale.

    Video:Come vendere un’azienda

    Reviews

    Related Articles