Cos’è il codice QR? Controlla!

0
40

In breve, possiamo dire che un QR Code funziona allo stesso modo di un codice a barre al supermercato. In questo modo, è un’immagine scansionabile dalla macchina che può essere letta istantaneamente utilizzando la fotocamera di uno smartphone. Ogni QR Code consiste in una serie di quadrati e punti neri che rappresentano determinate informazioni. Quando il tuo smartphone scansiona questo codice, traduce queste informazioni in qualcosa che può essere facilmente compreso dagli umani.

Vedi anche cos’è un Hardware!

In poche parole, un QR Code è un pezzo di dati codificato. I dati in un QR Code possono essere alfanumerici, numerici, binari o Kanji (Kanji è una forma di caratteri cinesi usata nel moderno sistema di scrittura giapponese)

Mentre questa è la spiegazione tecnica di come funziona un QR Code, qualcosa di molto più importante su cui concentrarsi è il fatto che i QR Code possono essere scansionati con la semplice pressione di un pulsante dalle centinaia di milioni di persone nel mondo che usano uno smartphone ogni giorno. Questo li rende ottimi per i commercianti.

Se hai mai letto un QR Code con il tuo smartphone, probabilmente hai notato che possono essere scansionati estremamente velocemente (stiamo parlando di un secondo o due). Questo rende i codici QR un modo estremamente semplice per accedere alle informazioni memorizzate in un istante, il che a sua volta li rende una soluzione perfetta per i marketer che vogliono una conversione rapida.

Vantaggi del codice QR per il tuo business

Il codice QR ha comunque molti vantaggi rispetto ad un codice a barre convenzionale. Il vantaggio principale è che puoi memorizzare fino a cento volte più informazioni in un codice QR che in un codice a barre orizzontale convenzionale. Inoltre, i codici QR possono essere scansionati da qualsiasi direzione a 360 gradi. Questo rende il dispositivo più facile da leggere e riduce la possibilità di interferenze di fondo.

Il terzo vantaggio chiave è che, dal punto di vista del marketing, l’aspetto del codice è unico e interessante, aumentando la probabilità di coinvolgere il cliente in qualsiasi campagna in cui possa essere utilizzato.

Chiunque può scaricare un lettore di codici QR su uno smartphone e la maggior parte sono gratuiti. Questo significa che qualsiasi cliente può entrare nella tua azienda con il suo smartphone e scansionare un codice QR che hai generato. Un utente Android può utilizzare qualcosa come QR Code Reader e un utente iPhone può scaricare l’applicazione Quick Scan. Entrambi sono gratuiti.

Inoltre, ci sono molti siti web che ti permettono di generare codici QR e di nuovo, la maggior parte sono gratuiti. In questo modo, puoi scaricarli sul tuo computer e fare una stampa. 

Come si crea un codice QR?

A questo punto, potresti avere l’idea di utilizzare un QR Code nei tuoi materiali di marketing, ma probabilmente stai pensando tra te e te: come diavolo faccio a crearne uno? Fortunatamente, non devi imparare il «linguaggio dei QR Code» poiché ci sono una pletora di generatori di QR Code online che aspettano di essere utilizzati. Questo rende l’intero processo di generazione di QR Code estremamente semplice.

Uno dei generatori di QR Code più popolari su internet è GOQR.me, poiché è funzionale e facile da usare. Quindi, per utilizzare un generatore di codici QR, basta inserire le informazioni di testo, URL, numero di telefono, SMS o vCard che vuoi scansionare. Il sito web farà il resto del lavoro per te e in pochi secondi avrai creato un QR Code completamente funzionale. Su GOQR.me, hai la possibilità di scaricare o incorporare il codice QR con un semplice clic.

Nota: Ci sono molti altri generatori di QR Code online. Quindi, basta digitare su Google (o Bing) la frase «generatore di QR Code» e probabilmente ti verranno «presentati» milioni di risultati. In questo modo, tutto quello che devi fare è scegliere il tuo preferito.

Non deve essere necessariamente in bianco e nero

Molte persone non se ne rendono conto, ma non sei obbligato ad utilizzare una noiosa immagine di QR Code in bianco e nero. Infatti, una volta creato il tuo QR di base, puoi modificare i colori, la grafica e una miriade di altre cose per creare un design veramente unico.

Prendi i due disegni di QR Code qui sopra, per esempio. Puoi vedere che questi sono molto diversi dai design QR Code standard totalmente in bianco e nero creati dalla maggior parte dei generatori online. Ma come fai esattamente a creare un design come questo e ad assicurarti che il tuo QR Code sia leggibile/scansionabile?

Cosa non puoi cambiare nel QR Code?

Prima di parlare delle aree del tuo QR Code che puoi cambiare ed essere creativo, parliamo delle parti che dovrebbero sempre rimanere inedite.

Se guardi i due codici QR qui sopra (uno per un sito web del Regno Unito e uno per youtube.com), noterai che sono relativamente simili. Così, se guardi da vicino, noterai che ci sono solo alcuni aspetti dei codici QR che sono simili, e che molti dei piccoli punti neri variano a seconda dei dati che sono stati criptati.

Qui sopra, puoi vedere una versione codificata a colori del sito web del Regno Unito e accanto ad essa una versione solo in bianco e nero del QR Code. Le aree evidenziate mostrano varie parti del QR Code che non possono essere cambiate. Una spiegazione di ogni area è qui sotto:

Blu

I tre quadrati negli angoli del QR Code evidenziati in blu saranno presenti in ogni QR Code che incontrerai. Questi sono essenzialmente dei segnaposto e il loro compito è quello di dire allo scanner dove sono i bordi del QR Code.

Strisce arancioni

Le due strisce arancioni mostrano punti bianchi e neri alternati (come un attraversamento zebrato). Il compito di queste strisce è quello di dire allo scanner dove sono posizionate le colonne e le file di punti bianchi e neri. In questo modo vanno sotto il nome di schemi temporali.

Rosso

Le aree rosse del QR Code informano lo scanner su quale tipo di informazione sarà codificata (ad esempio l’URL di un sito web, un messaggio SMS, informazioni vCard, alfanumeriche, numeriche e così via).

Verde

Le aree verdi rappresentano il numero di versione del QR Code. Sono utilizzati nei codici QR con numeri di versione che vanno da 6 a 40. Se la versione del tuo QR Code è inferiore a 6, lo scanner non ha bisogno di avere la versione impostata poiché sarà in grado di risolvere le singole aree del QR Code.

Quadrato giallo

Il quadrato giallo è anche una parte costante di ogni QR Code, poiché funge da marcatore di allineamento. Su alcuni codici QR più grandi, potresti vederne alcuni, dato che lo scanner usa «più» per assicurare un allineamento più accurato.

Cosa puoi cambiare nel QR Code?

A questo punto, potresti pensare che puoi cambiare tutte le parti del QR Code tranne le sezioni menzionate sopra. Se stai pensando questo, hai ragione e torto.

L’area rimanente del QR Code è divisa in diverse sezioni (chiamate moduli). In questo modo, ogni modulo consiste di otto quadrati bianchi/neri raggruppati insieme (il modo migliore per pensarli è come byte).

Quando uno scanner QR esegue la scansione di un QR Code, scansiona effettivamente questi moduli in modo indipendente. Questo significa che se uno degli otto quadrati (o byte) del modulo è coperto, lo scanner renderà l’intero modulo «illeggibile».

Questo può sembrare terribile, ma in realtà non è un problema, grazie a qualcosa chiamato metodo di correzione degli errori di Reed Solomon.

Come funziona il metodo di correzione degli errori di Reed Solomon?

Se hai controllato il link di Wikipedia qui sopra, probabilmente sarai confuso dalla pletora di formule matematiche che ti vengono presentate. Quindi, spieghiamo in modo molto più semplice come funziona il metodo di correzione.

Dai un’occhiata al QR Code nell’immagine qui sopra. Questo è stato creato dal noto marchio Marc Jacobs e, che tu ci creda o no, è in realtà un QR Code completamente funzionale (nonostante la ragazza copra metà del disegno). Tutto questo grazie al metodo di correzione Reed Solomon.

Fondamentalmente, il metodo Reed Solomon è un algoritmo che tutti i lettori QR Code incorporano come standard. In questo modo permette ai codici QR di essere scansionati anche se una certa parte del codice QR è coperta o bloccata.

Tuttavia, c’è un limite a quanto del tuo QR Code puoi coprire. Il metodo Reed Solomon non è magico, ma fa un buon lavoro riempiendo gli spazi vuoti, a patto che tu segua i principi di base.

Poiché ci sono diverse versioni e dimensioni di codici QR, la quantità che puoi coprire o cambiare varia a seconda di diversi fattori. Il modo più semplice per scoprire quanta parte del QR Code può essere coperta è usare la tabella che si trova sul sito web QRcode.com.

Per usarla, devi sfogliare la tabella e trovare il tipo di QR Code che stai usando. Per farlo, dovrai conoscere la versione del tuo codice QR e anche il numero di caratteri che il «pasticcio» all’interno del codice QR contiene effettivamente. La tabella fornirà una lettera che corrisponde esattamente al tuo codice QR.

Ecco le lettere e i loro significati

H: se al tuo codice QR è assegnato un codice con la lettera ‘H’, potrai coprire o alterare fino al 30% del codice (cioè se hai 120 punti/byte, puoi coprirne circa 36);

Q: Potrai cambiare fino al 25% del tuo codice (cioè, se hai 120 punti/byte, potrai coprirne circa 30);

M: Potrai cambiare fino al 15% del tuo codice (cioè, se hai 120 punti/byte, potrai coprirne circa 18);

L: Potrai cambiare fino al 7% del tuo codice (cioè, se hai 120 punti/byte, potrai coprirne circa 8 o 9).

Ricorda che questa è solo una guida approssimativa. Pertanto, è necessario un test costante del tuo codice QR.

Conclusione

Speriamo di aver fatto un po’ di luce sui codici QR e su come funzionano, ma se hai altre domande, sentiti libero di commentare sul nostro sito, siamo sempre felici di aiutarti.

Creare codici QR è abbastanza semplice se vuoi solo creare un design di base, ma se vuoi creare un codice QR completamente personalizzato, le cose possono spesso diventare complicate. Di solito è una buona idea lasciare questo compito ad un grafico esperto con conoscenza dei codici QR se possibile.

Fonte: Fast Print

Ti è piaciuto? Cosa ne pensi? Lascia il tuo commento. Inoltre, non dimenticare di unirti al nostro gruppo Telegram. Basta cliccare su «Canale Telegram» che si trova nell’angolo in alto a destra della pagina!