Cos’è il phishing? Scopri 11 passi per risolverlo!

0
55

Cosa c’è di più fastidioso che avere un’ottima connessione Wi-Fi o Ethernet ma una velocità Internet lenta? Niente. Niente è più fastidioso di questo. Quando succede, desidererai di poter fare qualcosa per accelerare la tua connessione.

Vedi anche cos’è Internet 5G!

Quindi, in questo articolo, vedrai 10 modi per risolvere il tuo problema con internet lento.

11. Controlla la tua velocità (e il tuo piano internet)

A volte la tua connessione internet è lenta perché stai pagando per un cattivo internet. Quindi vai sul sito web del tuo fornitore (o chiamalo) e scopri quale piano hai. Poi vai sul sito web di My Connection e fai un test di velocità. Se quello che hai misurato è vicino a quello che stai pagando, la tua rete funziona bene e il tuo piano internet semplicemente non è molto veloce – il modo migliore per velocizzarlo è quello di aggiornare.

D’altra parte, il problema potrebbe essere nel segnale del tuo operatore. Quindi, oggi i carrier hanno applicazioni che aiutano molto a rilevare se il segnale è ok o se c’è qualche problema nella regione. Quindi, controlla se il tuo operatore ha una di queste applicazioni. Poi, accedi con il tuo account e vedi nelle opzioni di supporto se tutto è a posto nella tua posizione prima di disperarti.

10. Spegni e riaccendi il tuo router

Prima di «maledire» il tuo ISP, resetta velocemente il tuo modem e il tuo router (per esempio, spegnili e riaccendili) e vedi se questo aiuta. Inoltre, controlla gli altri computer della tua casa per vedere se anche il loro internet è lento. Se il problema si verifica solo su un computer, il problema è quel computer, non il tuo router o modem.

Inoltre è sempre bene controllare se qualche cavo è scollegato o se il tuo router o modem funziona correttamente.

9. Conosci i limiti del tuo router

Se stai pagando per un piano Internet super-veloce – ad esempio, una connessione in fibra che offre un potente tasso di 1 Gbps (1.000 Mbps) – non vedrai mai quelle velocità se il router wifi principale nella tua casa è antiquato e superato. Allo stesso modo, puoi avere un fantastico router wireless (con una velocità massima di oltre 1 Gbps), ma se sei collegato ad esso con un vecchio portatile, o anche una normale console di gioco PlayStation 4, ti chiederai perché le tue velocità di trasferimento sono così lente.

In breve: quando possibile, prendi un ottimo router con un sacco di potenziale di throughput, che dovrebbe generalmente dare ai tuoi dispositivi le migliori velocità possibili (su una rete Wi-Fi a 5GHz, ovviamente). Se un particolare dispositivo ha un rendimento significativo, controlla le specifiche della tua rete. Forse sta facendo del suo meglio, ma semplicemente non può andare più veloce. In questo modo la tua rete non è lenta. È il tuo dispositivo che semplicemente non riesce a stare al passo.

8. Sistema il tuo segnale wifi

Parlando di wifi, potresti scoprire che il tuo router e internet vanno bene, ma il tuo segnale wireless è debole. Questo può causare un rallentamento – o, come minimo, un’esperienza di navigazione piena di latenza. In questo caso, potresti aver bisogno di riposizionare, regolare e potenziare il tuo router con alcuni trucchi.

Gli esperti raccomandano di posizionare sempre il router nella regione centrale della casa, preferibilmente in una stanza alta e aperta. Questo funziona meglio perché le onde di trasmissione dal router si irradiano in avanti e verso il basso. Quindi, dato che la maggior parte dei mobili occupa il primo piano, mettere il dispositivo in una posizione più alta aiuta un po’.

Per l’antenna, segui lo stesso consiglio: se vuoi che il segnale si diffonda su più piani, appoggia l’antenna in modo che le onde viaggino in verticale. Ma se vuoi che le onde si diffondano orizzontalmente, lascia l’antenna dritta e in alto. Evita anche di posizionare il tuo router vicino a finestre o altri dispositivi elettronici, poiché altre onde possono interferire e influenzare il segnale

Inoltre, il tuo router potrebbe non essere in grado di distribuire bene il segnale Wi-Fi nella tua casa, il che finisce per compromettere la velocità di connessione. Pertanto, raccomandiamo l’uso di un ripetitore di segnale. Anche se amplifica davvero il segnale, devi prestare attenzione alla qualità dell’attrezzatura. Vale anche la pena tenere d’occhio dove verrà installato per non compromettere la comunicazione con il router.

7. Disabilita o limita le applicazioni affamate di banda

Se il tuo hardware sembra funzionare correttamente, controlla se qualche altro programma sta ostacolando la connessione. Per esempio, se stai scaricando file con BitTorrent, la normale navigazione web sarà più lenta. Inoltre, dovresti anche provare ad installare estensioni come AdBlock Plus e Privacy Badger, che bloccheranno alcuni annunci, animazioni e video affamati di banda che possono consumare la tua connessione. Puoi anche provare un browser completamente diverso, come Brave, che ha la privacy come punto di forza.

I servizi di sincronizzazione dei file come Google Drive, Dropbox o OneDrive potrebbero spostare dati in background, il che può consumare la tua larghezza di banda e rallentare la velocità della tua connessione Internet. Quindi controlla queste e altre applicazioni ad alta intensità di banda (come i tuoi servizi preferiti di download digitale per i giochi) per vedere se puoi limitare le velocità di download e di upload, il che può liberare spazio per navigare sul web e stare al passo con la «coda» di Netflix senza problemi.

I computer generalmente scaricano gli aggiornamenti necessari in background. In questo modo, a seconda del tuo sistema operativo, puoi configurare il tuo PC per programmare gli aggiornamenti quando non stai usando il computer.  Meglio ancora, potresti essere in grado di limitare la larghezza di banda che usi, nel caso in cui tu stia «monopolizzando» internet (per le più nobili intenzioni).

6. Prova un nuovo server DNS

Quando digiti un indirizzo nel tuo browser, il tuo computer usa qualcosa chiamato DNS per cercare e convertire quell’indirizzo in un indirizzo IP che il tuo computer supporta. A volte, però, i server che il tuo computer usa per cercare le informazioni possono avere problemi o andare fuori uso completamente. Fortunatamente, hai diverse opzioni gratuite e veloci, come Google DNS o Cloudflare. Oppure puoi usare un’utility come Namebench per testare realmente ciò che è più veloce per la tua posizione e andare avanti.

Tuttavia, un DNS migliore potrebbe non accelerare il tempo medio di caricamento delle pagine web abbastanza da farti notare, ma non si sa mai visto che si tratta di millisecondi.

5. Chiama il tuo ISP

Se hai seguito tutti i passi necessari per la risoluzione dei problemi e il tuo Internet è ancora lento, è il momento di chiamare il tuo ISP e vedere se il problema è alla fine. Ricorda, non dare per scontato che abbiano fatto qualcosa di sbagliato e tratta il tuo rappresentante del servizio clienti con rispetto. È molto più probabile che tu ottenga buoni risultati.

E già che ci sei, potresti vedere se puoi ottenere un accordo migliore su Internet – specialmente se hanno fornito le velocità sbagliate per tutto questo tempo.

4. Ottimizza il tuo web per una connessione lenta

Risolvere i problemi di internet lento può richiedere un po’ di tempo e, nel frattempo, hai ancora bisogno di navigare. O forse sei in una caffetteria o su un aereo e non puoi fare nulla per la tua lentezza. In questo caso, è il momento di ottimizzare il tuo web per una connessione più lenta. Quindi prova un browser a tema per il risparmio di dati come Opera Mini, o cerca funzioni come Opera Turbo o la modalità Lite di Chrome (solo per Android). Inoltre, puoi anche provare a cambiare l’user agent del browser per ottenere una versione ottimizzata per i dispositivi mobili di un sito invece di un’esperienza desktop con molti dati – o disabilitare le immagini, per esempio, per salvarti da tempi difficili di caricamento della pagina.

Se la tua connessione Wi-Fi o Ethernet sta soffrendo sul tuo portatile e hai davvero bisogno di andare online, puoi sempre «legare» il tuo smartphone – ricorda solo i tuoi limiti di dati mobili. (Probabilmente non è il momento di iniziare a guardare Netflix)

3. Lavora in modo più intelligente

Se hai bisogno di lavorare sulla tua connessione lenta, potresti aver bisogno di dare priorità ai compiti in modo diverso rispetto a quando il tuo internet era super veloce. Quindi, separa i tuoi compiti in compiti con larghezza di banda pesante e compiti con larghezza di banda leggera. Esegui compiti leggeri quando sei su una connessione lenta e raggruppa tutti i compiti ad alta larghezza di banda in modo da poterli eseguire se e quando avrai una connessione più veloce.

Inoltre, non dimenticare le modalità offline per le tue applicazioni. Alcuni servizi potrebbero richiederti di impostarli in anticipo (Steam, Google Docs e la «Modalità file su richiesta» di OneDrive mi vengono in mente, così come la funzione di download di Spotify), ma questo ti assicura di poter accedere a qualsiasi cosa tu abbia bisogno – giochi o documenti – quando la tua connessione è terribile o inesistente.

2. Router Mesh

Se hai un router piuttosto semplice che non regge più i dispositivi su Wi-Fi o distribuisce bene il segnale, un’alternativa interessante è investire in router mesh. Questi dispositivi sono sempre venduti in almeno due unità, che possono essere installate in diverse stanze della casa per garantire la migliore distribuzione possibile del segnale Wi-Fi.

Ciò che è interessante è che, a differenza di un ripetitore, questi dispositivi creano una singola rete. In questo modo, smartphone, tablet e notebook si connettono sempre a quello che offre il miglior segnale possibile, il tutto automaticamente, senza richiedere alcuna azione da parte dell’utente.

Un’altra differenza con i ripetitori è che qui ottieni apparecchiature con le stesse specifiche, quindi se tutto è installato correttamente, offriranno sempre la stessa velocità di connessione.

1. Controlla quanti dispositivi sono connessi

A seconda di quanti dispositivi sono utilizzati nella tua rete wireless, non c’è internet che possa gestirli. Questo è il motivo per cui è necessario tenere d’occhio esattamente quanti dispositivi sono collegati e quali di essi possono utilizzare più segnale del normale.

Questo di solito si verifica quando una persona in una particolare stanza della casa sta guardando un film su un servizio di streaming (che di solito richiede molta larghezza di banda) e un’altra persona sta giocando online. In questo modo, sicuramente una delle due persone avrà seri problemi e, ovviamente, danneggerà gli altri utenti, anche se stanno usando una connessione cablata.

Fonte: Life hacker

Ti è piaciuto? Cosa ne pensi? Sei riuscito a risolvere i tuoi problemi di lentezza di internet? Lascia il tuo commento. Inoltre, non dimenticare di unirti al nostro gruppo Telegram. Basta cliccare su «Canale Telegram» che si trova in alto a destra della pagina!