Cos’è un infopreneur?

Un paio di decenni fa, perseguire il lavoro autonomo nel settore delle informazioni è stato piuttosto difficile. Iniziare una pubblicazione è stato ingombrante e costoso, il blog non era un’opzione e i podcast non erano nemmeno stati immaginati. Per la maggior parte degli aspiranti imprenditori, fare una vita costante condividendo la tua conoscenza professionale con gli altri è stato un sogno di pipa impossibile.

Grazie all’alba del Web e ad una vasta gamma di tecnologie emergenti, quel sogno è ora completamente raggiungibile per chiunque e tutti-e coloro che scelgono che lo stile di vita è generalmente definito “infopreneurs”.

Che cos’è un infopreneur?

In parole povere, un infopreneur è un professionista che raccoglie informazioni da più fonti ed esperienze personali e le usa per creare un pacchetto unico per i consumatori. E sebbene Internet abbia semplificato enormemente quel processo, il termine stesso precede in realtà l’era delle celebrità digitali. Harold “Skip” Weitzen ha coniato il termine negli anni ’80 elaborando per la sua interpretazione di ciò che significa essere un infopreneur nel libro del 1988 “Infopreneurs: trasformare i dati in dollari”.

Nel 20 ° secolo, gli aspiranti inforeneurs hanno prodotto rapporti a valore aggiunto e consulenza professionale attraverso mezzi come libri autopubblicati, cassette audio e CD-ROM. Dopo aver stabilito un marchio personale, un infopreneur potrebbe quindi lavorare per stabilire un lavoro autonomo sostenibile condividendo le sue intuizioni sui circuiti della conferenza regolari e guadagnando un reddito passivo generato attraverso le vendite di prodotti.

Velocemente al 2017 e Internet, l’emergere di social media e le scoperte nelle tecnologie di auto-pubblicazione hanno reso tutti molto più veloci ed economici ottenere un punto d’appoggio come infoprenio. Siti come WordPress, YouTube e Facebook significano che chiunque e tutti possono condividere informazioni e distribuirle in pochi secondi gratuitamente. Nel frattempo, servizi pubblicitari come AdWords e una varietà di altri metodi di monetizzazione dei contenuti significano che l’individuo giusto può iniziare a vedere un reddito costante in tempo record.

Per essere chiari, la sempre crescente semplicità della pubblicazione e della distribuzione del web non garantisce il successo-e per essere un infopreneur di successo, dovrai esercitare molti sforzi e astuzia. Il Web è assolutamente inondato da esperti auto-marcia e blogger professionisti in vari campi. Per distinguersi dalla folla e generare un seguito, devi stabilire i tuoi punti di forza unici e una sorta di stile e talento di firma.

Perché essere un infopreneur?

Proprio come qualsiasi tipo di lavoro autonomo, perseguendo una carriera come infopreneur viene fornito con molti vantaggi. Puoi scegliere quando e dove applicare te stesso e inseguire il lavoro che ti interessa sinceramente e ti coinvolge. Allo stesso tempo, a differenza di altri tipi di startup commerciali, diventare un infopreneur comporta molti meno rischi.

Prima di tutto, non è difficile bootstrap una carriera nella vendita di informazioni. Uno dei modi più semplici per iniziare a stabilire te stesso come infopreneur è lanciare un blog o un canale YouTube. Le commissioni di hosting per siti come WordPress sono abbastanza convenienti e la produzione di un ebook di qualità costa solo tempo. La distribuzione di libri e riviste autopubblicati online tramite Amazon e altre piattaforme può essere abbastanza economica.

Nel frattempo, gli infopreneurs generalmente non devono preoccuparsi delle normali spese di avvio come costi di mattoni e malta o supporto di e-commerce. È anche molto più facile per gli infopreneurs iniziare a generare una qualche forma di ritorno sugli investimenti.

Puoi riuscire come infopreneur?

Se ti senti come se avessi l’unità, la determinazione e l’esperienza necessarie per stabilirsi come una fonte credibile di informazioni utili, potresti voler considerare di perseguire un lavoro autonomo come infopreneur. Finché hai accesso a Internet, puoi produrre e distribuire ampiamente i contenuti praticamente senza alcun costo. Hai poco da perdere e molto da guadagnare.

Tuttavia, per assaggiare il successo, dovrai trovare qualcosa di unico. Ogni mese, i blogger producono circa 73,9 milioni di post su WordPress e ci sono letteralmente milioni di ebook che fanno il giro su Amazon. Se vuoi distinguerti dalla folla, dovrai fare ricerche di mercato e stabilire un seguito online integrato per il contenuto che produci.

La strada per il successo per gli inforeneurs non è mai facile, ma ciò non significa che non puoi raggiungerlo.

Lavorando alla foto del laptop tramite Shutterstock 4 commenti?

Video:Cos’è un infopreneur?

Reviews

Related Articles