Errore 400: vedi cos’è e come risolvere!

0
37

L’errore 400 «Bad Request» è un codice di stato HTTP che significa che la richiesta che hai inviato al server del sito web, di solito qualcosa di semplice come una richiesta per caricare una pagina web, era in qualche modo errata o corrotta e il server non poteva capirla.

In questo modo, l’errore 400 Bad Request di solito avviene inserendo o incollando l’URL sbagliato nella finestra degli indirizzi. Tuttavia, ci sono anche altre cause relativamente comuni.

Vedi anche cos’è l’errore 502 e come risolverlo!

L’errore di richiesta errata 400, come tutti gli errori di questo tipo, può essere visto su qualsiasi sistema operativo e in qualsiasi browser.

Come può apparire l’errore 400?

L’errore Incorrect Request 400 appare in modo diverso sui diversi siti web. Quindi, puoi vedere i diversi modi in cui appare nella breve lista qui sotto. Dai un’occhiata:

  • 400 Richiesta errata;
  • Richiesta errata. Il tuo browser ha inviato una richiesta che questo server non può comprendere;
  • Richiesta non valida – URL non valido;
  • Errore HTTP 400 – Richiesta non valida;
  • Richiesta non valida: errore 400;
  • Errore HTTP 400. Il nome dell’host della richiesta non è valido;
  • 400 – Richiesta non valida. La richiesta non può essere compresa dal server a causa di una sintassi errata. Il client non dovrebbe ripetere la richiesta senza modifiche;

L’errore 400 Bad Request viene visualizzato nella finestra del browser internet, così come le pagine web.

Come risolvere l’errore 400 «Richiesta non valida»?

1. Controlla l’URL per gli errori

Per prima cosa, controlla l’URL per gli errori. La ragione più comune per un errore 400 «Bad Request» è perché l’URL è stato digitato in modo errato o il link cliccato punta ad un URL malformato con un tipo di errore specifico, come un problema di sintassi. Quindi questo è probabilmente il problema se ottieni un errore 400 Bad Request. 

In particolare, controlla la presenza di caratteri extra, solitamente non consentiti, nell’URL, come ad esempio un carattere percentuale. Mentre ci sono usi perfettamente validi per qualcosa come il carattere «%», non lo troverai spesso in un URL standard.

2. Cancella i cookie del browser

Poi cancella i cookie del tuo browser, specialmente se stai ricevendo un errore di Bad Request con un servizio Google. In questo modo, molti siti riportano un errore 400 quando un cookie in lettura è corrotto o troppo vecchio.

3. Cancella la cache DNS

Ora, cancella la cache DNS, che dovrebbe risolvere l’errore 400 Bad Request se è causato da record DNS non aggiornati che il tuo PC sta memorizzando. Quindi fallo su Windows eseguendo questo comando in una finestra del Prompt dei comandi: «ipconfig / flushdns». Ma nota che questo non è lo stesso che cancellare la cache del tuo browser.

4. cancella la cache del tuo browser

Successivamente, cancella la cache del tuo browser. Una copia nella cache, ma corrotta, della pagina web a cui stai cercando di accedere potrebbe essere la radice del problema che sta mostrando l’errore 400. 

Cancellare la cache è improbabile che sia la soluzione alla maggior parte degli errori di richiesta 400, ma è veloce, facile e vale la pena provare.

5. Gatway 504 Timeout

Anche se questa non è una soluzione comune, prova a risolvere il problema come un problema di timeout del gateway 504, anche se il problema viene riportato come 400 Bad Request. In alcune situazioni relativamente rare, due server possono impiegare molto tempo per comunicare (un problema di timeout del gateway), ma in modo errato, o almeno non costruttivo, ti segnalano il problema come 400 Bad Request.

6. file troppo grande

Se stai inviando un file al sito quando vedi l’errore, è probabile che l’errore 400 «Bad Request» sia dovuto al fatto che il file è troppo grande e quindi il server lo rifiuta. Quindi, se il sito lo permette, comprimi il file in un file ZIP e poi lo carichi.

7. Connessione Internet

Se l’errore 400 si verifica su quasi ogni sito web che visiti, il problema è probabilmente nel tuo PC o nella tua connessione Internet. Pertanto, esegui un test di velocità di internet e controlla con il tuo processore per assicurarti che tutto sia impostato correttamente.

8. Contatta gli amministratori del sito

Contatta direttamente il sito che ospita la pagina. È possibile che l’errore 400 «Bad Request» non sia in realtà qualcosa di sbagliato da parte tua, ma qualcosa che devono risolvere. Quindi in questo caso, farglielo sapere sarebbe molto utile.

La maggior parte dei siti web hanno contatti sui social network e a volte anche numeri di telefono e indirizzi e-mail. Quindi, se un intero sito è giù con un errore 400 Bad Request, cercare #websitedown su Twitter è spesso utile, come #facebookdown o #gmaildown. Sicuramente non farà nulla per risolvere il problema, ma almeno saprai che non sei solo!

9. controlla più tardi

Se niente di quanto sopra ha funzionato e sei sicuro che il problema non sia nel tuo PC, controlla più tardi. Pertanto, dato che il problema non può essere risolto da te, visita regolarmente la pagina o il sito web fino a quando non torna alla normalità.

Altri modi di vedere un errore 400

In Internet Explorer, il messaggio «La pagina web non può essere trovata» indica un errore 400 Bad Request. Così, la barra del titolo di IE mostrerà «HTTP 400 Bad Request» o qualcosa di molto simile a questo.

Inoltre, Windows Update può anche segnalare errori HTTP 400. Tuttavia, vengono visualizzati come codice di errore 0x80244016 o con il messaggio » WU_E_PT_HTTP_STATUS_BAD_REQUEST «.

Un errore 400 riportato per un collegamento in un’applicazione di Microsoft Office di solito appare come «Il server remoto ha restituito un errore: (400) Richiesta non valida». Inoltre, sarà un messaggio all’interno di una piccola finestra pop-up.

I server web che eseguono Microsoft IIS di solito forniscono informazioni più specifiche sulla causa di un errore 400 Bad Request aggiungendo un suffisso a un numero dopo 400, come in «HTTP Error 400.1 – Bad Request», che significa intestazione di destinazione non valida.

Ecco una lista completa:

Errori simili

Molti altri errori del browser sono anche errori lato client, e sono quindi almeno in qualche modo collegati all’errore 400 Bad Request.  Alcuni includono 401 Non autorizzato, 403 Proibito, 404 Non trovato e 408 Timeout della richiesta.

Inoltre, esistono anche codici di stato HTTP lato server che iniziano sempre con 5 invece di 4 .

Ti è piaciuto? Cosa ne pensi? Lascia il tuo commento. Inoltre, non dimenticare di unirti al nostro gruppo Telegram. Basta cliccare su «Canale Telegram» che si trova in alto a destra della pagina!