Film con Brad Pitt: guarda i migliori film con l’attore!

0
11

Brad Pitt ha vinto l’Oscar per la seconda volta l’anno scorso per il suo ruolo in Once Upon a Time in Hollywood di Quentin Tarantino. Anche se aveva già vinto come miglior film per la produzione «12 anni di schiavitù» (2013), il trofeo come miglior attore non protagonista era il suo primo per la recitazione, nonostante le tre nomination precedenti. Pertanto, oggi, separiamo i migliori film con Brad Pitt.

Guarda anche i migliori film con Angelina Jolie!

Avrebbe potuto facilmente diventare solo un altro bel faccino di Hollywood. Tuttavia, Pitt ha studiato recitazione e si è fatto strada fino a diventare uno degli attori più versatili e più riconoscibili del settore.

Pitt non era una star emergente subito dopo il suo arrivo a Hollywood. Per tutta la fine degli anni ’80, ha fatto «lavori saltuari», interpretando molti piccoli ruoli non accreditati nel cinema e nella televisione. Ma nel 1990, ha ricevuto recensioni positive per il film «Days of Violence», in cui interpretava il fidanzato tossicodipendente di una giovane e vulnerabile Juliette Lewis.

Negli ultimi 30 anni, Pitt si è affermato come un attore versatile, ugualmente abile a interpretare il protagonista o il personaggio secondario. In questo modo, ha fatto conoscere la sua presenza in tutti i generi del cinema, dai thriller d’azione alle epopee, dalla commedia romantica alla commedia nera, dai drammi storici alla fantascienza futuristica. Quindi, controlla qui sotto la lista dei migliori film con Brad Pitt:

Intervista col vampiro (1994)

Questo film è stato una pietra miliare nella carriera di Brad Pitt, poiché faceva parte di un gruppo che includeva star affermate come Christian Slater e Antonio Banderas, così come la mega star Tom Cruise. In questo modo, Pitt è il vampiro Louis de Pointe du Lac, che racconta la sua storia al reporter Daniel Molloy (Slater). Louis è stato trasformato da Lestat de Lioncourt (Cruise), un vampiro che ama uccidere, il che causa un conflitto tra i due, dato che Louis non ama uccidere. Quindi, basato sul romanzo di Anne Rice, «Intervista col vampiro» è stato un adattamento per lo schermo molto atteso e un successo al botteghino. Inoltre, questo è il primo film in cui Pitt mostra il suo vero potere di star, andando contro il già affermato Cruise.

World War Z (2013)

Pitt mostra le sue abilità di eroe d’azione combattendo gli zombie in questo film horror apocalittico. In questo modo, interpreta Gerry Lane, un ex investigatore delle Nazioni Unite che ora conduce una tranquilla vita familiare, ma viene rimesso in azione per rintracciare la fonte di un virus che sta trasformando gli umani in zombie. Il blockbuster ha ricevuto recensioni generalmente buone, con la critica e il pubblico che hanno apprezzato la corsa emozionante e la solida performance di Pitt come star dell’azione, un genere per cui non è generalmente conosciuto. Inoltre, questo film è diventato il suo film di maggior incasso fino ad oggi.

Fight Club (1999)

Un narratore senza nome (Edward Norton) è un insonne che conduce una vita monotona finché non incontra il venditore di saponi Tyler Durden (Pitt). Insieme, formano un «fight club» sotterraneo che va fuori controllo e rivela chi è veramente Tyler. In questo modo, «Fight Club» è diventato uno dei film più controversi e discussi del decennio. I critici hanno discusso gli aspetti di arte contro violenza del film, con molti che lo paragonano ad «Arancia Meccanica» di Stanley Kubrick. Da allora è diventato un classico di culto ed è spesso citato come uno dei più innovativi della sua generazione. Inoltre, è una delle performance più riconoscibili e memorabili di Pitt.

Se7en – I sette crimini capitali (1995)

Il detective in pensione William Somerset (Morgan Freeman) è «accoppiato» con il detective appena promosso David Mills (Pitt) per indagare su una serie di omicidi ispirati ai sette peccati capitali in questo thriller teso. Mills è lunatico e arrogante, mentre Somerset è più esperto e deliberato nelle sue azioni. Tuttavia, i due formano una buona amicizia, insieme alla moglie di Mills, Tracy (Gwyneth Paltrow), mentre danno la caccia al serial killer. In questo modo, Se7en – I sette crimini capitali regge bene oggi, con uno dei finali di film più scioccanti e inquietanti di tutti i tempi. Le emozioni a spirale di Pitt mentre reagisce al suo destino brutale sono spaventose. Inoltre, il film è stato uno dei più alti incassi del 1995 e rimane uno dei migliori del suo genere.

Il curioso caso di Benjamin Button (2008)

Pitt ha ricevuto elogi per la sua interpretazione del personaggio del titolo in questo dramma fantasy romantico vagamente basato su un romanzo di F. Scott Fitzgerald. In questo modo, Benjamin nasce nel 1918 con l’aspetto di un vecchio. Inoltre, sua madre muore durante il parto e suo padre lo abbandona. La storia segue la vita di Benjamin mentre invecchia all’indietro e la sua sporadica e dolceamara storia d’amore con la sua amica d’infanzia Daisy (Cate Blanchett). Il film ha ricevuto 13 nomination agli Oscar (vincendone tre), cinque nomination ai Golden Globe e 11 nomination ai BAFTA (vincendone tre), con Pitt nominato nella categoria attore principale in tutte le cerimonie.

L’assassinio di Jesse James da parte del codardo Robert Ford (2007)

Pitt condivide il suo stato natale del Missouri con il famigerato fuorilegge e interpreta molto bene il carismatico pistolero, giocando con l’immagine che è stata romanticizzata nel corso della storia. Anche se un po’ lungo, il film cattura lo stato d’animo dell’epoca e il tradimento di James da parte di uno della sua stessa banda, Robert Ford (Casey Affleck), che sparò a James dietro la testa disarmato per paura che James uccidesse per averlo tradito alle autorità. In questo modo, Affleck e Pitt hanno ricevuto elogi per le loro interpretazioni, comprese le nomination agli Oscar e ai Golden Globe per Affleck, e la Coppa Volpi per il miglior attore per Pitt al prestigioso Festival di Venezia.

5. Undici uomini e un segreto (2001)

Pitt fa parte di un grande ensemble che include George Clooney, Matt Damon, Julia Roberts e Don Cheadle in questo film di successo sulle rapine. In questo remake del successo del Rat Pack del 1960, Danny Ocean (Clooney) e Rusty Ryan (Pitt) mettono insieme una squadra di 11 uomini per mettere a segno la più grande rapina della storia. La scena che mostra come hanno rapinato simultaneamente tre casinò è una delle sequenze più memorabili di quest’epoca del cinema. Questa è una commedia avvincente ed elegante e la chimica tra il cast la rende un classico moderno. Inoltre, Pitt e Clooney sono molto divertenti nei panni dei due protagonisti e il successo commerciale del film ha portato ai sequel «Dodici uomini e un altro segreto» nel 2004 e «Tredici uomini e un nuovo segreto» nel 2007, così come uno spin-off femminile «Otto donne e un segreto» nel 2018.

Inglorious Bastards (2009)

Quentin Tarantino è abile nel revisionare la storia e «Inglorious Bastards» è uno dei suoi sforzi più riusciti. In questo modo, il film mostra due storie separate di un tentativo di bruciare un teatro in cui Hitler e i suoi uomini principali stanno assistendo ad una prima. Pitt è il tenente Aldo Raine, il capo di una forza d’elite americana composta principalmente da soldati ebrei che danno la caccia ai nazisti facendo loro lo scalpo o liberandoli con una svastica incisa sulla fronte. Pitt è eccellente in questo ruolo, fornendo sollievo comico (il suo accento italiano è esilarante) e rendendolo uno dei suoi ruoli più memorabili. Inoltre, il film è stato nominato per otto Oscar, con una vittoria. Così, Christoph Waltz ha vinto il trofeo come miglior attore non protagonista, così come quasi tutti gli altri premi della critica in quella categoria quell’anno.

L’uomo che cambiò il gioco (2011)

In questo dramma sportivo biografico, Pitt interpreta Billy Beane, il general manager degli Oakland A’s che scopre un modo poco ortodosso di cercare il talento.  Così, assume il laureato in economia Peter Brand (Jonah Hill), che usa la «sabermetrica» per vagliare le nuove reclute, portandole a firmare giocatori sottovalutati. Il suo metodo controverso incontra resistenza; tuttavia, essi mantengono la loro posizione e alla fine viene creata una squadra vincente. Il film è stato un grande successo sia di critica che commerciale, guadagnandosi le nomination agli Oscar come miglior attore (Pitt) e come miglior film come produttore.

Le dodici scimmie (1995)

Nell’anno 2035, la maggior parte della popolazione umana è stata spazzata via a causa di un misterioso virus, e il galeotto James Cole (Bruce Willis) viene mandato indietro nel tempo per scoprire le sue origini. Quando viene rimandato indietro, viene considerato un pazzo, il che lo porta ad essere mandato in un istituto psichiatrico, dove incontra sia persone che possono aiutarlo sia persone che possono essere coinvolte, tra cui Jeffrey Goines (Pitt), che sembra essere un pazzo delirante, ma potrebbe essere più di quanto non appaia. Le Dodici Scimmie è stato fatto prima che Pitt ricevesse lo status di «megastar», e questa è una delle diverse performance consecutive che lo mettono in quella categoria. In questo modo, il film fu un enorme successo e fece guadagnare a Pitt la sua prima nomination all’Oscar (come miglior attore non protagonista) e la sua seconda nomination e prima vittoria per un Golden Globe.

C’era una volta a Hollywood (2019)

Pitt e Leonardo DiCaprio recitano nell’ode di Quentin Tarantino alla Hollywood degli anni ’60. In questo modo, il film è ambientato nella Los Angeles del 1969, nei giorni precedenti ai famigerati omicidi Tate-LaBianca commessi dalla banda di Charles Manson, con diverse linee narrative che seguono l’attore Rick Dalton (DiCaprio), la cui stella è in declino, e la sua «controfigura», Cliff Booth (Pitt). Pitt e DiCaprio sono un duo memorabile e affascinante come Robert Redford e Paul Newman in «Butch Cassidy e Sundance Kid» (1969). Inoltre, l’interpretazione di Pitt del fedele compagno della star, DiCaprio, ha ricevuto alcuni dei migliori elogi della sua carriera. Il ruolo gli è valso la vittoria come miglior attore non protagonista ai Golden Globe, Critics Choice, SAG e BAFTA sulla strada verso la sua seconda vittoria agli Oscar e la sua prima come attore.

Ti è piaciuto? Cosa ne pensi? Lascia il tuo commento. Inoltre, non dimenticare di unirti al nostro gruppo Telegram. Basta cliccare su «Canale Telegram» che si trova in alto a destra della pagina!