Foto di Google: Impara a usare lo strumento di Google!

0
58

Google Photos è uno strumento di Google disponibile per telefoni iOS e Android. Ti permette di archiviare e fare il backup delle tue foto, separandole in alcune categorie, come luoghi e persone. Per fare queste classificazioni, lo strumento ha una serie di caratteristiche che identificano i volti nelle foto e anche i luoghi dove sono state scattate.

Vedi anche come salvare le foto su Google Drive!

L’applicazione può essere molto utile quando si tratta di ottenere più spazio nella memoria interna del tuo telefono, perché quando fai il backup delle foto, queste vengono memorizzate nella nuvola di Google. Inoltre, la sicurezza dello strumento è molto buona e puoi recuperare alcune foto che sono state eliminate.

Pertanto, abbiamo messo insieme un tutorial per te per imparare ad utilizzare diverse funzioni di questo strumento molto interessante di Google. Guarda qui sotto:

Backup, archiviazione privata e sincronizzazione

Prima di spiegare come funzionano le funzioni dello strumento, è necessario capire le sue caratteristiche e il suo funzionamento:

  • Backup: I tuoi video e le tue foto saranno salvati nel cloud di Google Photos. In questo modo, puoi accedervi ogni volta che hai internet. Il vantaggio principale di fare un backup ed eliminare le foto dal tuo dispositivo, è che libererà spazio nella memoria del tuo telefono;
  • Storage privato: Tutti i video e le foto che vengono salvati nel backup saranno privati, il che significa che solo tu potrai accedervi. Tuttavia, se vuoi che qualcun altro visualizzi i file, puoi condividerli;
  • Sincronizzazione: Se tutti i tuoi dispositivi sono sincronizzati e collegati allo stesso account Google, qualsiasi cambiamento fatto su uno dei dispositivi si rifletterà sugli altri. Per esempio, se modifichi una certa foto e poi la salvi sul tuo cellulare, avrà lo stesso aspetto su Google Foto accessibile dal tuo computer.

Dopo aver compreso queste informazioni, puoi già iniziare ad archiviare i tuoi dati nel cloud e recuperare lo spazio di memoria dal tuo cellulare. Inoltre, dopo la sincronizzazione tutte le nuove foto sul tuo dispositivo saranno automaticamente memorizzate nel cloud senza che tu debba fare altro.

Sui telefoni Android, l’applicazione Google Photos è già installata quando viene acquistata. Tuttavia, nel caso tu l’abbia cancellato e abbia bisogno di cancellarlo, basta scaricarlo qui. D’altra parte, se hai un dispositivo iOS, devi scaricarlo dal negozio Apple cliccando qui.

Attivare il backup e la sincronizzazione di Google Photos

Incredibilmente, questa procedura è molto semplice e veloce. In molti casi, puoi anche attivarlo senza nemmeno accorgertene la prima volta che accendi il tuo dispositivo Android. Tuttavia, per coloro che credono che non funzioni ancora o sono solo un possessore di iOS e hanno bisogno di fare la tua «configurazione», basta seguire il passo-passo qui sotto per abilitare il backup e la sincronizzazione:

4. Poi, entra nella prima opzione «Backup e sincronizzazione»;

5. Infine, abilita l’opzione «Backup e sincronizzazione».

Fatto! Ora tutte le tue vecchie foto e video saranno automaticamente salvati sulla nuvola di Google. Inoltre, tutti i nuovi file saranno salvati non appena creati e non dovrai fare nulla.

Come assicurarsi che le foto siano salvate su Google Foto?

C’è un modo molto semplice per controllare se le tue foto e i tuoi video vengono memorizzati nel cloud di Google Foto in modo corretto. Nell’area «Backup e sincronizzazione» puoi selezionare l’opzione «Utilizzo dei dati mobili». Ti raccomandiamo di lasciare questa opzione disabilitata, dato che questo può consumare molto del tuo internet mobile.

Tuttavia, stai tranquillo, la tua app non smetterà di fare backup. L’unica cosa che succederà è che lo strumento aspetterà che tu ti connetta ad un WI-Fi per fare il backup. In questo modo, sarà più veloce, dato che le velocità del Wi-Fi sono di solito molto più veloci dell’internet mobile e potrai anche spendere i tuoi dati mobili con altri compiti, come ad esempio pasticciare su un social network o ascoltare una canzone attraverso i servizi di streaming.

Nota che nella parte inferiore dello schermo, l’applicazione chiarisce che il Wi-Fi sarà utilizzato per il backup quando disponibile.

Ora, dopo esserti assicurato che le tue foto siano state salvate, per vederle ed essere sicuro della memorizzazione, segui questo passo per passo:

Sincronizzazione delle cartelle del telefono cellulare su Google Foto

Oltre a memorizzare le foto che scatti dalla fotocamera del tuo telefono cellulare, puoi anche memorizzare le foto che ricevi o i famosi Screenshot. Di nuovo, nell’area «Backup e sincronizzazione», inserisci l’opzione «Backup delle cartelle del dispositivo».

Nota che nella schermata successiva, tutte le cartelle disponibili sul tuo telefono dovrebbero diventare disponibili. Pertanto, attiva il backup di tutte le cartelle che desideri e torna solo alla schermata iniziale dell’applicazione. In questo modo, il backup di queste cartelle sarà fatto e potrai anche eliminarle dal tuo telefono. Ma ricorda di non cancellare le immagini dalle cartelle di cui non hai fatto il backup.

Liberare lo spazio sul cellulare

Ora che hai fatto il backup di tutte le immagini e i video sul tuo telefono, puoi liberare lo spazio di memoria del tuo telefono con la pressione di un pulsante. In questo modo, le tue foto saranno cancellate dal dispositivo e non avrai bisogno di cancellarle una per una. Per eseguire questa procedura, segui il passo per passo qui sotto:

Nota che nel mio caso saranno rilasciati 3,15 GB. Uno spazio considerevole che può essere utilizzato per altri scopi, oltre a rendere il tuo telefono più veloce e migliorare le sue prestazioni. Dopo aver fatto questo, un messaggio apparirà sullo schermo chiedendoti se sei sicuro di volere che le immagini vengano rimosse dal tuo telefono. La richiesta ti dirà anche che tutte le foto cancellate sono al sicuro sulla nuvola di Google Photos, quindi non perderai nessuna immagine che potrebbe essere importante. Quindi, basta confermare e aspettare che il processo si completi.

C’è un modo per recuperare le foto e i video che sono stati cancellati su Google Foto?

Nello stesso modo in cui salvi foto e video su questo strumento, è possibile cancellarli. Tuttavia, in molti casi, l’utente finisce per pentirsi di aver cancellato le immagini o i video. In questo modo, se non sono ancora passati 60 giorni da quando il file è stato cancellato, è ancora possibile recuperarlo. Per farlo, basta seguire il passo per passo qui sotto:

3. Tutte le foto che hai cancellato negli ultimi 60 giorni saranno disponibili in questa foto. Scegli la foto che vuoi recuperare e premi. Poi ti verrà chiesto se vuoi ripristinarlo. Pertanto, premi «Sì».

Tuttavia, se l’immagine non è in questa lista, significa che è già stata cancellata più di 60 giorni fa. Sfortunatamente, in questi casi, non è possibile recuperare la tua immagine.

Qual è lo spazio disponibile sul cloud di Google Foto?

Fortunatamente, il backup di Google Photos è completamente illimitato e gratuito per foto fino a 16MP e video HD (1080p). Tuttavia, illimitato è disponibile solo quando si parla di upload in «Alta Qualità». Quindi, se vuoi salvare le tue foto in qualità originale, solo 15 GB sono gratuiti e se vuoi più spazio devi pagare per il servizio premium di Google One.

Indipendentemente dalla tua scelta, questi file sono accessibili su qualsiasi dispositivo come smartphone, tablet o PC purché tu abbia un account Google.

Per cambiare l’opzione di qualità, vai di nuovo su «Backup e sincronizzazione» e seleziona «Dimensione caricamento». In questo modo, entrambe le opzioni saranno disponibili. Ti consigliamo di utilizzare lo spazio di archiviazione gratuito, poiché la qualità delle foto e dei video rimarrà comunque abbastanza alta. Tuttavia, se ci lavori e hai bisogno che le tue foto siano nella qualità originale, seleziona l’opzione 15 GB.

Foto di alta qualità (illimitata)

Se le tue foto sono più grandi dei 16 MP limitati da Google Photos, saranno compresse per «risparmiare» spazio. Tuttavia, la qualità sarà ancora molto buona e la tua foto non sarà danneggiata.

Inoltre, i video sopra i 1080p, come quelli in 4K, saranno ridimensionati alla qualità 1080p. Tuttavia, ancora una volta vale la pena notare che la qualità del tuo video rimarrà comunque molto buona e non sarà danneggiata.

Qualità originale (limitata)

Quando scegli la qualità originale dei tuoi file, l’archivio utilizzato sarà quello dell’account Google Drive. Per controllare quanto hai già usato, basta cliccare qui. Raggiungere il limite non è molto difficile, ancora di più con foto e video di altissima qualità. Tuttavia, è possibile acquistare più spazio, attraverso diversi piani che possono essere mensili o anche annuali.

L’unico vantaggio di questa opzione è che i tuoi file video e le tue foto saranno memorizzati con la risoluzione originale. Quindi, scegli questa opzione solo se ti piace davvero scattare foto e video in altissima qualità o se ci lavori. Altrimenti, scegli l’altra opzione che offre spazio illimitato ed è ancora gratuita.

Configurazione di Google Photos

Anche se le impostazioni predefinite di Google Photos sono quelle raccomandate, puoi sempre cambiarle in base alle esigenze di ogni utente. Quindi, configura il tuo strumento per avere più controllo su come le tue foto vengono memorizzate sulla nuvola di Google. Quindi, controlla qui sotto alcune impostazioni di configurazione che possono aiutarti ad avere la migliore esperienza possibile con Google Photos:

Scegliere il tuo account di backup:

Molti utenti hanno più di un account Google, quindi assicurati che i tuoi dati siano salvati nell’account corretto.

Cambiare la dimensione del caricamento:

Qui potrai scegliere la qualità delle foto e dei video. Ricorda che se scegli la qualità originale, lo spazio di archiviazione diventerà limitato, ma scegli solo l’alta qualità, lo spazio rimarrà illimitato.

Backup delle cartelle:

Salva foto e video nelle cartelle più importanti del tuo telefono. Ricorda di non cancellare mai foto e video dalle cartelle che non hai aggiunto nel caricamento.

Backup con dati mobili:

Scegli se vuoi fare il backup utilizzando i tuoi dati mobili. Anche se non è raccomandato, può essere una buona opzione se hai bisogno di caricare urgentemente o sai che ci vorrà del tempo per connetterti ad una rete Wi-Fi. Altrimenti, ti consigliamo di aspettare di raggiungere un internet non mobile.

Osservazioni finali:

  • Alcuni operatori di solito applicano dei costi se carichi utilizzando la rete mobile del tuo dispositivo;
  • Se sei in viaggio o senza accesso ad un buon internet, è possibile effettuare il backup tramite «Roaming». Per farlo, devi seguire tutti i passaggi per il backup con i dati mobili, tuttavia, devi abilitare l’opzione «Backup in Roaming»;
  • Se sei lontano dal tuo cellulare o dispositivo che usi per accedere a Google Foto, puoi accedervi attraverso questa pagina.

Ti è piaciuto? Sei in grado di usare Google Foto? Hai qualche domanda? Lascia un commento. Inoltre, non dimenticare di unirti al nostro gruppo Telegram. Basta cliccare sull’immagine blu qui sotto!