Frank Costello Story: un gangster italiano-americano

Frank Costello, nome originale Francesco Castiglia, era un importante gangster sindacato americano, stretto collaboratore di Lucky Luciano, noto per la sua influenza sui politici tra il 1930 e il 1957. Le sue attività portarono al suo soprannome di "Il Primo Ministro degli Inferi".

Il crimine iniziale di Frank Costello

All'età di 13 anni, Frank Costello ha commesso diversi piccoli crimini. Ha scontato brevi pene detentive per aggressione e rapina tra il 1912 e il 1918.

Se volete continuare a leggere questo post su "Frank Costello Story: un gangster italiano-americano" cliccate sul pulsante "Mostra tutti" e potrete leggere il resto del contenuto gratuitamente. ebstomasborba.pt è un sito specializzato in Tecnologia, Notizie, Giochi e molti altri argomenti che potrebbero interessarvi. Se desiderate leggere altre informazioni simili a Frank Costello Story: un gangster italiano-americano, continuate a navigare sul web e iscrivetevi alle notifiche del blog per non perdere le ultime novità.

Seguir leyendo


Sposò Lauretta Giegerman nel 1918.

Ha scontato una pena detentiva di dieci mesi per aver portato illegalmente un'arma durante lo stesso anno. Dopo la sua pena detentiva, ha deciso di cambiare le sue tattiche criminali. Invece di usare una pistola per commettere i suoi crimini, Costello ha usato il suo cervello. La sua nuova tattica si è rivelata un successo. Ha affermato di non aver portato una pistola e di non essere mai tornato in prigione per 37 anni.

Partnership con Luciano

I due criminali italiani, Frank Costello e Luciano, si sono conosciuti quando ciascuno era a capo delle proprie bande. I due divennero amici prima di diventare complici.

Nonostante la maggior parte della squadra di Luciano disapprova la partnership, i due hanno formato una formidabile coppia. Fecero accordi che comportavano enormi guadagni commerciali con i famosi criminali ebrei di quell'epoca.

I due italiani si trovarono dalla parte sbagliata della legge nel 1926 dopo essere stati accusati di corruzione. Dwyer, un criminale ebreo, è stato dichiarato colpevole e ha scontato una pena detentiva di due anni. Costello, tuttavia, è riuscita a farla franca.

Frank Costello ha assunto le operazioni di entrambe le bande. Tuttavia, questa situazione non andava bene con alcuni dei luogotenenti di Dwyer.

Il New York Underworld in seguito ha distrutto la partnership di Costello-Madden-Schultz. Nonostante questa battuta d'arresto, l'influenza di Costello continuò negli anni '20.

Il suo modo di fare affari e di frequentare i criminali di New York ha portato al suo famoso soprannome di "Primo Ministro degli Inferi". Si associava a politici, criminali, giudici, poliziotti e chiunque ritenessero potesse ostacolare le loro attività criminali.

Nel 1940 Frank Costello controllava la politica di New York attraverso il Partito Democratico. Durante la sua apice ascesa al potere, sono emerse notizie secondo cui Costello ha guadagnato fortuna come zar del crimine.

Dopo la sua scarcerazione nel 1917, si innamorò della sorella di un caro amico, Lauretta Giegerman, e la sposò nel 1918. Non ebbero figli.

La caduta di Frank Costello

La capacità di Frank Costello di santificare il suo nome agli occhi del pubblico si è conclusa dopo che un'udienza al Senato ha menzionato Costello come il principale racket del paese. La sua testimonianza in seguito avrebbe peggiorato le cose per lui. Alcune delle accuse a suo carico erano evasione fiscale e oltraggio alla corte.

Nel 1957, Costello sfuggì alla morte per un soffio quando un proiettile destinato a ucciderlo colpì leggermente il suo cuoio capelluto. Genovese in seguito fece pace con Costello nonostante fosse responsabile del tentato omicidio di Costello. Il suo grado nella famiglia della banda si è ridotto enormemente da un capo di alto livello a un normale soldato all'interno della famiglia.

Vita successiva di Frank Costello

Durante la fase finale della sua vita, Frank Costello consigliava regolarmente i boss della mafia su varie questioni. Ha mantenuto il titolo "Il Primo Ministro degli Inferi". La Corte Suprema degli Stati Uniti ha confermato una decisione di un tribunale di grado inferiore che chiedeva la deportazione di Costello il 20 febbraio 1961.

Tre anni dopo aver preso la decisione, lo stesso tribunale ne ha sospeso la deportazione. Il processo giudiziario è diventato nullo dopo la morte di Costello.

Morte di Frank Costello

Frank Costello ha subito un infarto nel febbraio 1973. Uno sforzo dei medici del Doctors Hospital di Manhattan per salvargli la vita si è rivelato inutile. Il Primo Ministro degli Inferi muore il 18 febbraio 1973. La salma di Costello viene deposta al Cimitero di San Michele.

Reviews

Related Articles