I migliori film di Steven Spielberg: guarda i 32 grandi classici!

0
43

Con più di 40 anni, il lavoro di Steven Spielberg ha una varietà estremamente varia di storie, personaggi e temi. Così, ha realizzato fantasie stravaganti rivolte direttamente ai bambini («ET», «Le avventure di Tintin»), complesse storie di moralità («Il ponte delle spie», «Amistad») e drammi graficamente violenti («Munich», «Il salvataggio del soldato Ryan»). Pertanto, in questo articolo, vedrai i migliori film di Steven Spielberg.

Vedi anche i 24 migliori film horror di Netflix

In uno dei suoi film più recenti, «Player #1», Steven Spielberg torna alle radici del suo blockbuster e dimostra di essere ancora il re del genere.

Comunque, ecco 32 film di Spielberg, classificati dal peggiore al migliore.

32. «Indiana Jones e il Regno del Teschio di Cristallo» (2008)

Il quarto film della serie «Indiana Jones» si guadagna il suo giusto posto alla fine di questa lista, poiché ci sono molti problemi con questo film. Quindi se vuoi davvero capirli tutti, ti suggeriamo di guardare un’analisi su internet sul perché è così brutto. Disney ha annunciato che Spielberg e la star Harrison Ford si riuniranno per il quinto film di «Indy». Fortunatamente, nelle parole del personaggio di Max Von Sydow in «Star Wars: The Force Awakens», «‘lui’ inizierà a sistemare le cose».

31. «Il mondo perduto – Jurassic Park» (1997)

Spielberg corse a consegnare un sequel al blockbuster del 1993 «Jurassic Park». Nel processo, non è riuscito a produrre un degno successore dell’originale rivoluzionario. Inoltre, ha anche creato una scena in cui una bambina usa la ginnastica per combattere un dinosauro che molti chiamano la cosa peggiore che abbia mai fatto.

30. «A.I. – Intelligenza Artificiale» (2001)

Stanley Kubrick originariamente intendeva dirigere questo progetto, ma Spielberg prese il suo posto dopo la morte di Kubrick nel 1999. Mentre possiede molti attributi solidi, come un’eccellente colonna sonora di John Williams, il matrimonio della sensibilità di Spielberg con quella di Kubrick risulta in un pasticcio disomogeneo.

29. «Prendimi se puoi» (2002)

Siamo pienamente consapevoli che molte persone amano questo film (incluso uno dei co-autori di questa lista), quindi merita sicuramente un’altra recensione. Nonostante un’altra grande colonna sonora di Williams e la potenza di Leonardo DiCaprio e Tom Hanks, semplicemente non si è connesso.

28. «Amistad» (1997)

Nonostante le procedure legali che occupano la maggior parte dell’ora finale del film, ciò non toglie che la rivolta degli schiavi che apre il film è una delle scene più intense e potenti che Spielberg abbia mai creato.

27. «Il colore viola» (1985)

Non puoi negare la bellezza visiva mostrata in «Il colore viola» grazie all’eccellente fotografia DP di Davi Spielberg all’inizio del film. In questo modo, il film è difficile da guardare, con tanta bruttezza e sporcizia nell’ambientazione «saccarina» in stile Disney di Spielberg.

26. «Hook – Il ritorno di Capitan Uncino» (1991)

Questo film è ampiamente vilipeso, anche dagli appassionati di Spielberg. Inoltre, Spielberg stesso dice che il film gli piace solo fino al punto in cui Peter lascia Londra per Neverland. Tuttavia, pensiamo che questo regga grazie al suo incredibile design di produzione e alle performance memorabili del cast principale, specialmente Dustin Hoffman nel ruolo principale.

25. «Il Gigante Buono e Amichevole» (2016)

L’ultimo sforzo di Spielberg per i bambini è magico e fantasioso, ma non contiene quel pugno speciale che ci ha dato con questo tipo di film in passato. Inoltre, la colonna sonora di John Williams è solo un altro grande lavoro del Maestro.

24. «Pazza fuga» (1974)

Il primo film di Spielberg è un precursore imperdibile della portata e della scala che avrebbe definito la prolifica carriera del regista. In questo modo, uscito un anno prima di «Jaws», presenta alcuni incredibili inseguimenti in auto e una forte performance di una giovane Goldie Hawn.

23. «1941 – Una guerra molto folle» (1979)

Alcuni potrebbero essere sconcertati dal fatto che non sia in fondo alla lista, dato che molti lo considerano uno dei più grandi «fallimenti» della carriera di Spielberg, sia artisticamente che finanziariamente. Inoltre, Spielberg dice anche che «non era abbastanza divertente». Ma l’energia contagiosa e cartoonesca del film, insieme ad alcune incredibili sequenze di effetti speciali in miniatura, lo sposta nella colonna positiva.

22. «The Terminal» (2004)

Questo è uno dei film più sottovalutati del «tardo» periodo di Spielberg. Inoltre, è una storia commovente su uno straniero spogliato delle sue libertà fondamentali nell’America post 11 settembre di George W. Bush.

21. «La guerra dei mondi» (2005)

Un’altra «meditazione» post 11 settembre da Spielberg, questa volta eseguita in un modo molto più piacevole per il pubblico. Tuttavia, la nostra unica lamentela su questo film è il casting di Tom Cruise come uomo comune.

20. «Minority Report – La nuova legge» (2002)

Parlando di Tom Cruise, questo film di fantascienza non riceve abbastanza credito per i suoi effetti visivi di prim’ordine che resistono ancora dopo più di un decennio nei cinema.

19. «Le avventure di Tintin» (2011)

L’unico film completamente animato di Spielberg non ha avuto successo con il pubblico americano, ma è stato un grande successo nel resto del mondo, dove le persone hanno più familiarità con l’eroe dei fumetti. In questo modo, la sequenza di inseguimento che coinvolge una singola ripresa elaborata si distingue come uno dei più grandi pezzi d’azione di Spielberg.

18. «Lincoln» (2012)

Sorprendentemente, Spielberg ha trovato un modo per rendere le minuzie del dietro le quinte degli affari politici nel XIX secolo estremamente divertenti. Segna anche la prima volta che un attore ha vinto un Oscar per una performance in un film di Spielberg. Quell’impresa sarebbe stata raggiunta solo tre anni dopo, quando Mark Rylance ricevette l’Oscar per Il ponte delle spie.

17. «Beyond Eternity» (1989)

Spesso considerato eccessivamente sdolcinato e sentimentale, questo remake del film di Spencer Tracy del 1943 «A Guy Named Joe» merita molto più credito. In questo modo, Richard Dreyfuss offre due monologhi eccezionali al personaggio di Holly Hunter (che non può vederlo o sentirlo perché è un fantasma) che avrebbero dovuto fargli guadagnare in cambio qualche considerazione all’Oscar.

16. «Player No. 1» (2018)

L’ultimo film di Spielberg è uno dei suoi film più divertenti da oltre un decennio, e per molti versi è una celebrazione dei meravigliosi personaggi che ha aiutato a portare sul grande schermo durante la sua carriera. Ma nel suo cuore, è una storia che ha raccontato per tutta la sua carriera: qualcuno che cerca l’accettazione.

15. «Il ponte delle spie» (2015)

Questo dramma politico ispirato a fatti veri non è andato molto bene al botteghino, raccogliendo solo circa 77 milioni di dollari negli Stati Uniti. È un peccato, perché mostra Spielberg al suo meglio. Inoltre, Mark Rylance ha meritatamente vinto come miglior attore non protagonista in questo gioiello sottovalutato, che include una performance di Tom Hanks che avrebbe dovuto essere più lodata.

14. «The Post – La guerra segreta» (2017)

Questo sguardo drammatico sul Washington Post che rilascia i Pentagon Papers non è il lavoro drammatico più avvincente di Spielberg, ma presenta interpretazioni di prim’ordine di Hanks e Meryl Streep.

13. «Munich» (2005)

«Munich» si unisce a «The Terminal» e «War of the Worlds» per completare la trilogia post 11 settembre di Spielberg. Questa uscita natalizia del 2005 ha decisamente sottoperformato al botteghino, forse perché il pubblico non voleva passare le feste guardando un film con così tante morti raccapriccianti. Ma è uno degli sforzi più unici ed emozionanti del regista, e fortunatamente è stato immortalato in una scena della commedia di Judd Apatow.

12. «War Horse» (2011)

Siamo ancora completamente sconcertati da come il pubblico abbia ignorato questa deliziosa epopea per famiglie. L’eccellenza è in mostra in ogni aspetto di questo film. Solo perché nessuno ne parla veramente non significa che non dovresti dargli una possibilità. E presta attenzione ad una grande performance di supporto di Tom Hiddleston.

11. «Indiana Jones e l’ultima crociata» (1989)

L’ultimo buon film di «Indiana Jones». Ed è davvero buono. In questo modo, Harrison Ford e Sean Connery hanno un’incredibile chimica comica. Inoltre, avrebbe potuto essere il finale perfetto per una trilogia perfetta – se George Lucas non avesse avuto l’idea di un sequel. Sappiamo come è andata a finire.

10. «L’impero del sole» (1987)

Questa epopea della seconda guerra mondiale è assolutamente uno dei film più ingiustamente sottovalutati della prolifica carriera del regista. In questo modo, la scena in cui il campo di prigionieri di guerra viene liberato da uno squadrone di caccia americano è una delle più grandi scene individuali mai realizzate al cinema. La coreografia d’azione di Spielberg, combinata con la colonna sonora di John Williams e la performance spaventosamente intensa di Christian Bale, risulta in un momento cinematografico davvero trascendente.

9. «Indiana Jones e il Tempio Maledetto» (1984)

Questo è stato uno dei film più visti, il che è abbastanza inquietante se si pensa a quanto è violento. Ma comunque! Trent’anni dopo, è selvaggio e divertente come sempre. Curiosità: questo film è stato responsabile della decisione della Motion Picture Association of America di inventare la classificazione PG-13.

8. «Jurassic Park» (1993)

Il film che è il principale responsabile della rivoluzione CGI viene approvato perché è così buono. In questo modo, è pazzesco pensare che Spielberg abbia fatto questo film lo stesso anno in cui ha diretto «Schindler’s List». È puro «divertimento» dall’inizio alla fine.

7. «Il riscatto del soldato Ryan» (1998)

Decine e decine di film di guerra erano stati fatti prima, ma questo film li trascendeva tutti in termini di come rappresentava il combattimento. Inoltre, la scena di apertura che mostra lo sbarco a Omaha Beach rimane una delle più grandi sequenze standalone della storia del cinema.

6. «Trapped» (1971)

Il film che ha iniziato tutto. Spielberg lo fece come film per la televisione per la ABC. In questo modo fu distribuito al cinema in Europa e fece rapidamente un nome per Spielberg che, fino a quel momento, aveva diretto solo la televisione. Fin dall’inizio, Spielberg si è affermato come un maestro dell’azione e della suspense.

5. «I cacciatori dell’arca perduta» (1981)

Ora stiamo arrivando al punto in cui ognuno di questi film potrebbe facilmente entrare nel primo posto. In questo modo, Spielberg ha ridefinito il genere azione-avventura con «Raiders», che migliora ad ogni visione.

4. «ET, L’Extra Terrestre» (1982)

Ha condotto se stesso l’anno successivo con questo classico fantascientifico, che ha detenuto il titolo di film di maggior incasso della storia fino a quando Spielberg ha condotto con «Jurassic Park» nel 1993.

3. «Schindler’s List» (1993)

Ad oggi, è uno dei più grandi successi di Spielberg. Il suo uso del bianco e nero non è solo emotivamente potente – è anche uno dei suoi sforzi visivi più impressionanti, segnando l’inizio della sua collaborazione con il direttore della fotografia Janusz Kaminski, che ha lavorato come direttore della fotografia in ogni film di Spielberg da allora.

2. «Incontri ravvicinati del terzo grado» (1977)

Dopo il successo di «Jaws» nel 1975, Spielberg ottenne il potere di fare qualsiasi film volesse fare, ed è quello che ci ha dato – uno dei più grandi film di fantascienza di tutti i tempi.

1. «Jaws» (1975)

È difficile scegliere un film di Spielberg preferito, ma visto che dobbiamo, sceglieremo il classico del 1975. Ha cambiato il business del cinema per sempre, dato che gli studios hanno rapidamente spostato la loro attenzione sui «tentpoles» dell’estate. In questo modo, senza «Jaws», non ci sarebbe stato uno «Star Wars».

Fonte: Independent

Ti è piaciuto? Cosa ne pensi della lista? Ti manca qualche film nella lista? Lascia il tuo commento. Inoltre, non dimenticare di unirti al nostro gruppo Telegram. Basta cliccare su «Canale Telegram» che si trova nell’angolo in alto a destra della pagina!