I migliori mouse gamers: sapere cosa sono!

0
46

Trovare i migliori mouse da gioco tra tutte le opzioni disponibili sul mercato può essere un compito difficile. Ci sono un sacco di cose da tenere a mente, come l’aspetto, la sensazione nella tua mano, la disposizione dei pulsanti, la qualità del sensore e se vuoi un mouse con o senza cavo. Questi dettagli, per quanto piccoli possano sembrare, possono avere un grande impatto sulla tua esperienza con il mouse che scegli di acquistare. D’altra parte, a volte i mouse hanno caratteristiche esagerate e non funzionano così bene come ci si potrebbe aspettare.

Vedi anche le migliori marche di cellulari!

Qualunque siano i tuoi gusti, quasi certamente vuoi il miglior mouse da gioco che il tuo budget può permettersi. Quindi permettici di renderti le cose facili. Il miglior mouse da gioco è il Logitech Lightspeed G502. È la scelta più completa se vuoi comfort, una batteria di lunga durata e la migliore selezione e disposizione dei pulsanti. Il design di questo modello si adatta a vari stili di presa e il software aggiuntivo Logitech è discreto e facile da usare. Dispone anche di una solida connettività wireless, quindi non devi avere a che fare con un filo che avvolge il tuo gioco.

Se non vuoi un mouse wireless e stai cercando il miglior mouse per il gioco via cavo, guarda il Razer DeathAdder V2. È imbattibile nel reparto ergonomia, con un design che sembra un’estensione naturale della mia mano. Inoltre, questo modello ha un layout abbastanza semplice e una selezione di pulsanti a portata di mano.

Le nostre altre migliori scelte per il miglior mouse da gioco del 2020 includono lo Zowie EC2, il Corsair Dark Core RGB Pro SE e il Basilisk V2 di Razer. Guarda la lista completa qui sotto.

Il miglior mouse da gioco del 2020

Logitech G502 LightSpeed

Highlights

Il Logitech G502 Lightspeed è un ottimo mouse da gioco per giocatori esigenti che non vogliono scendere a compromessi, così come per le persone che non hanno idea di cosa cercare in un mouse. È comodo, ricco di funzioni e, anche se è wireless, è veloce e preciso e non si sente in svantaggio rispetto agli avversari che utilizzano mouse con cavo. Tuttavia, non è economico. 

Il Lightspeed G502 ha i migliori mouse Logitech per il gioco e per usi generici tutti insieme. I pulsanti dei tasti danno una risposta di feedback soddisfacente quando li tocchi e, a differenza di altri modelli popolari, scattano facilmente non importa come agiti la mano sul mouse.

Questo mouse ha anche un pulsante di rilascio rapido, una caratteristica presa in prestito da altri mouse e giochi Logitech orientati al consumatore. Per impostazione predefinita, la rotella di scorrimento scorre una pagina web alla volta, che è il modo in cui ci si aspetta che una rotella di scorrimento funzioni. Quindi toccando il pulsante si rilascia il meccanismo che tiene la ruota, permettendo di scorrere liberamente fino alla fine di una lunga pagina.

La Lightspeed G502 ha molte altre caratteristiche incentrate sul gioco. L’ultimo sensore di Logitech, l’Hero 16K, è in grado di raggiungere i 16.000 DPI e oltre 400 pollici al secondo, con una frequenza di rapporto di 1.000Hz. Come tale, supporta un’ampia gamma di sensibilità in modo che, a seconda del tuo stile di gioco e della configurazione del tavolo, si adatti a piccoli e grandi movimenti del braccio con la pressione di uno dei suoi pulsanti.

Altri punti interessanti

Un’altra caratteristica interessante è l’inclusione di 16g di pesi aggiuntivi che puoi inserire nel mouse per fornire più resistenza. Il peso di un mouse dipende dalle preferenze personali e questo può variare da gioco a gioco. Questo mouse è tra i pochi dispositivi moderni senza fili che offrono la flessibilità di cambiare il peso.

La disposizione dei pulsanti macro di Logitech sulla Lightspeed G502 è «sovraffollata». Quindi ne troverai sei disposti intorno al mouse (tecnicamente ci sono 11 pulsanti in totale, se conti i pulsanti principali del mouse, il clic sulla rotella di scorrimento e la possibilità di programmare cosa fa la rotella quando la sposti su entrambi i lati). Tuttavia, ogni pulsante rimane a portata di mano ed è sorprendentemente facile distinguere l’uno dall’altro quando sei nel calore di una partita tesa.

Il software Logitech ti permette di configurare il modello di illuminazione LED del mouse, assegnare i comandi ai pulsanti macro e mettere a punto i minimi dettagli di come viene tracciato il sensore. E a differenza delle applicazioni progettate per accompagnare i mouse della maggior parte degli altri produttori di periferiche, il software Logitech G Hub è semplice da utilizzare e poco invasivo.

Bottom Line

Il fatto che il G502 Lightspeed sia wireless lo rende facile da portare ovunque tu vada. Ma se semplicemente non vuoi pagare il suo alto prezzo, ti suggerisco di controllare il Logitech G502 Hero, che esce ad un prezzo molto più accessibile. Inoltre, è la versione cablata di questo mouse. Ha quasi tutte le caratteristiche che troverai sul modello wireless – tranne, sai, la caratteristica wireless. Ha anche meno profili a bordo (tre contro cinque) e la rotella di scorrimento sembra leggermente diversa. Ma se non ti dispiace essere collegato al tuo PC, è una grande opzione per le stesse ragioni per cui raccomandiamo il Lightspeed G502.

Razer Deathadder V2

Highlights

Un ottimo mouse con cavo non ha bisogno di molte caratteristiche. Ha solo bisogno di essere estremamente buono nei fondamentali, incluso essere abbastanza comodo da usare per ore e ore con giochi che richiedono riflessi veloci, avere una semplice serie di pulsanti che richiedono poco o nessun tempo per essere padroneggiati e, naturalmente, grandi prestazioni. Se questo corrisponde a ciò che vuoi in un mouse, il Razer DeathAdder V2 è ciò che vuoi.

Il design del DeathAdder V2 fornisce un sacco di supporto per le tue mani, sia che le tue dita siano piatte e rilassate sul mouse o inarcate quando hai bisogno di usare riflessi più veloci. 

Queste caratteristiche di design mantengono il comfort, ma penso che la parte più interessante del mouse sia dove si trova il pollice. Molti topi registrano un’area per il tuo pollice per rilassarsi e riposare. D’altra parte, il loro design ergonomico mantiene il tuo pollice arricciato sul lato, appoggiato naturalmente sui bordi dei pulsanti personalizzabili. È bello avere più pulsanti a portata di mano e la posizione del pollice rende facile per te spingere il mouse usando solo il tuo polso. È comodo e ha il doppio scopo di mantenerti flessibile se hai bisogno di fare movimenti improvvisi.

Altri punti interessanti

Quello che c’è dentro il mouse gioca un ruolo uguale ed è una delle scelte migliori. È dotato del sensore ottico Focus Plus di Razer con 20.000 DPI e fino a 650 pollici di corsa al secondo. In questo modo, puoi passare tra le impostazioni DPI personalizzate con i pulsanti vicino alla rotella di scorrimento, e questo mouse supporta più profili che puoi alternare sul fondo del mouse – ognuno con le proprie impostazioni che possono essere modificate utilizzando il software desktop Synapse di Razer.

Questo rende facile creare fino a cinque profili per le persone con cui potresti condividere il tuo mouse, o creare profili separati per il lavoro e il gioco o un profilo individuale per ogni gioco che fai. E una volta che i profili sono memorizzati, puoi passare da uno all’altro su altri computer, che il software Razer sia installato o meno.

DeathAdder V2 ha alcuni altri tocchi di design che lo rendono più facile da usare rispetto ad altri mouse. Per esempio, il cavo intrecciato Speedflex di Razer riduce essenzialmente la probabilità che si impigli sul tappetino del mouse utilizzando un tipo di tessuto diverso da quello di altre marche.

Conclusione

Quando si parla di longevità e durata, Razer sostiene che gli interruttori ottici del DeathAdder V2 sono valutati fino a 70 milioni di clic. Inoltre, Razer utilizza queste caratteristiche anche in diversi altri mouse.

Benq Zowie EC2

Highlights

Il DeathAdder V2 di Razer è ancora una delle scelte migliori in termini di comfort, anche se alcuni dei nuovi mouse Zowie di BenQ – in particolare il EC2 – possono essere un’opzione altrettanto buona, se non migliore, per alcune persone. Lo Zowie EC2 è uno dei migliori nel catalogo attuale dell’azienda.

La sua forma è simile a quella del DeathAdder V2 in quanto è ergonomica e angolata per dare al tuo palmo una superficie comoda su cui riposare mentre giochi o navighi. Inoltre, c’è una generosa quantità di spazio tra i pulsanti laterali, che ho trovato spazioso e ugualmente adattabile al mio stile di presa. Tutti i mouse di Zowie sono deliziosamente senza fronzoli in termini di design, ma l’EC2 è il mouse più sinuoso che l’azienda offre. 

Inoltre, voglio lodare Zowie per non aver cercato di creare un unico mouse che vada bene per tutti. A differenza di altri produttori, produce alcune opzioni di dimensioni per ogni modello di mouse. Quindi se stai pensando di volere una versione leggermente più piccola, l’EC2 è qualcosa che puoi facilmente comprare allo stesso prezzo.

Altri punti interessanti

La filosofia senza fronzoli si estende all’offerta di funzioni, ma questo non significa che sia carente. Penso che l’EC2 offra esattamente ciò di cui la maggior parte dei giocatori ha bisogno, e forse di uguale importanza. Questo mouse ha quattro pulsanti (due principali, due laterali) e un pulsante DPI che può essere regolato sul fondo del mouse. Anche le impostazioni più avanzate, come la regolazione della distanza di decollo o la velocità di rapporto USB, si ottengono premendo una singola sequenza di pulsanti quando lo colleghi.

La maggior parte delle aziende ti fa installare un software aggiuntivo per PC per regolare impostazioni come queste, quindi è bello che tu non debba installare nulla qui per regolare le impostazioni. D’altra parte, a meno che tu non sia un giocatore ostinato che usa costantemente queste caratteristiche, potresti avere difficoltà a memorizzarle.

Se vuoi un mouse dall’aspetto basilare e capace come quello di Razer, lo Zowie EC2 è da prendere in considerazione. Il DeathAdder V2 sembra più lussuoso da usare e ha i LED se preferisci. Credo che il software di Razer sia molto affidabile per regolare le impostazioni come il tasso di polling e la distanza di decollo. Tuttavia, per un mouse che non richiede alcun software (o, in effetti, nemmeno un driver), questo è un pacchetto attraente e facile da raccomandare.

Nota

BenQ Zowie non vende più l’EC2-A presente nelle nostre foto, anche se il modello EC2 è simile in molti modi al modello che abbiamo provato. La sua rotella di scorrimento è nera, non semitrasparente come l’EC2-A. 

Corsair Dark Core RGB Pro SE

Punti chiave

L’ultimo mouse da gioco wireless di fascia alta di Corsair si avvicina pericolosamente a detronizzare la nostra prima scelta. Dark Core RGB Pro SE ha una struttura ergonomica e confortevole, con un arco alto che rende facile rilassarsi durante lunghe sessioni di gioco o di lavoro. Inoltre, il suo design è meno spigoloso e dall’aspetto più affilato rispetto al Lightspeed G502, quindi puoi farlo più velocemente basandoti solo sull’aspetto. Anche se quando non sto prestando attenzione a come i due mouse differiscono nell’aspetto, sono ugualmente comodi

Vale la pena notare che vicino alla cima, questo mouse è molto più conveniente della nostra scelta migliore, in quanto presenta prezzi molto più bassi. Per il prezzo, è impressionante che abbia alcune caratteristiche disponibili nel mouse di Logitech.

Offre la ricarica USB-C e supporta la ricarica wireless Qi se hai un caricatore wireless. Questo mouse può passare dalla modalità wireless a 2,4 GHz tramite il dongle USB incluso (abilmente ripiegato sotto la sua maniglia rimovibile e magnetica) al Bluetooth. Ovviamente, otterrai risultati migliori utilizzando il dongle, ma è bello avere delle opzioni. La durata della batteria è buona, ma non così lunga come quella del Lightspeed G502.

Altri punti interessanti

Alcune caratteristiche minori ma ugualmente gradite qui sono sotto forma di quella maniglia magnetica rimovibile, che si incastra nel lato destro per permettere alle tue dita di riposare comodamente. Le sezioni strutturate e facili da maneggiare sul palmo e vicino al pollice sono anche ottime. 

Il Dark Core ha retto bene in gioco quasi quanto il mouse Logitech di cui sopra, anche se l’omissione di una caratteristica ha lasciato qualcosa a desiderare. Non ha un pulsante dedicato al cecchino. Non fa molto rumore. Tuttavia, non ha lasciato la migliore impressione per un mouse nuovo di zecca. Inoltre, ho trovato che la durata della batteria, anche se decente, non era così duratura come il Lightspeed G502. Questo non è un grosso problema se puoi appoggiarti senza sforzo su un caricatore wireless per ricaricarti, ma è comunque un difetto.

Conclusione

A parte le differenze di prezzo, questi due giocano un gioco di altalena con le caratteristiche. Ma il mouse della Logitech lo supera con una migliore qualità costruttiva, pulsanti extra (per non parlare dell’eccellente rotella di scorrimento) e pesi opzionali.

Logitech G502 Hero

Il G502 Hero ha lo stesso design che abbiamo scelto per il miglior mouse da gioco – infatti, è fondamentalmente lo stesso in quasi tutti gli aspetti, fino al tipo di sensore utilizzato e i suoi pesi regolabili. Questo lo rende più o meno buono, anche se alcuni potrebbero avere problemi con il suo cavo spesso intrecciato e la plastica un po’ scivolosa usata nella rotella di scorrimento.

Razer Basilisk V2

Il Basilisk V2 è il mouse cablato che consiglio alle persone che vogliono i vantaggi di un moderno mouse cablato Razer, come il sottile cavo intrecciato SpeedFlex, le prestazioni veloci, i piedini in PTFE che permettono al mouse di scivolare sul mouse e, naturalmente, i LED. Anche se ha un design che potrebbe non adattarsi bene alle mani di tutti, è un mouse più piccolo che ha più caratteristiche del DeathAdder V2.

Per esempio, il Basilisk V2 ha un pulsante di sparo rimovibile che è facile da raggiungere. Forse la mia caratteristica preferita è la rotella di scorrimento che ha una tensione regolabile. Non è cool come la ruota che gira liberamente sulla Logitech G502, ma probabilmente ti piacerà se vuoi una sensazione personalizzata sulla tua ruota. Una delle cose migliori di questo mouse è che ha la maggior parte delle caratteristiche che si trovano sul più costoso Basilisk Ultimate e anche la versione wireless di Razer di questo mouse.

Benq Zowie FK2

Mentre tutti i mouse qui sopra sono progettati esclusivamente per i giocatori destri, il BenQ Zowie FK2 è una grande opzione progettata sia per i giocatori mancini che per quelli destri. Ci sono molti altri veri mouse ambidestri là fuori (il che significa che ci sono pulsanti per il pollice accessibili su entrambi i lati), ma lo Zowie FK2 è un’opzione discreta e performante che non costa molto. Come l’EC2-A menzionato sopra, l’FK2 funziona senza il bisogno di installare un driver. Inoltre, è disponibile in diverse dimensioni e puoi anche regolare i DPI e alcune altre impostazioni direttamente sul mouse.

Questa non è l’opzione più comoda, forse perché è progettata per soddisfare due pubblici unici, anche se è difficile da perdere se vuoi solo un mouse da gioco semplice e versatile.

Fonte: The Verge

Ti piace? Cosa ne pensi? Possiedi qualcuno dei topi di questa lista? Manca qualcosa? Facci sapere cosa ne pensi. Inoltre, non dimenticare di unirti al nostro gruppo Telegram. Basta cliccare sull’immagine blu qui sotto!