Il 54% delle piccole imprese incolpa un ulteriore vantaggio di disoccupazione per la carenza di lavoratori

Le prestazioni di disoccupazione aggiuntive sono un motivo principale per la carenza di lavoratori. Questa è stata una scoperta chiave nello stato di allineabile per le piccole imprese, che ha riscontrato che il 54% dei proprietari di piccole imprese incolpa le dispense di disoccupazione extra sulla carenza dei lavoratori.

La “Rapporto sulla strada per il recupero della rete di riferimento per le piccole imprese” (maggio 2021) ha intervistato 7.751 proprietari di piccole imprese dal 24 aprile 2021 al 9 maggio 2021. La ricerca ha scoperto che il 50% dei datori di lavoro delle piccole imprese non sono in grado di riempire i posti vacanti.

Sondaggio: le prestazioni di disoccupazione che causano la carenza di lavoratori

54% affermano che il motivo per cui non sono in grado di riempire le posizioni è perché le dispendio di disoccupazione del governo impediscono ai lavoratori di applicare. Il 30% dei proprietari di piccole imprese intervistati ritiene che il beneficio supplementare settimanale da $ 300 del governo sta incoraggiando le persone a rimanere a casa e non fare domanda per un lavoro. Il 24% afferma che i controlli dello stimolo impediscono alle persone di fare domanda per lavoro. I controlli di stimolo fanno parte dell’American Rescue Plan Act 2021, che fornisce pagamenti di impatto economico di $ 1.400 per le persone ammissibili.

Il 21% ha affermato che i lavoratori in cerca di una professione più retribuita li scoraggiano per aver fatto domanda per il lavoro. Il 12% ha incolpato la scarsità dei candidati per paura di contrarre un lavoro. Lo stesso importo ha aumentato i giovani brevetti in grado di permettersi l’asilo come la mancanza di candidati.

Un panorama di reclutamento in evoluzione

La pandemia di Covid-19 ha cambiato molti aspetti della vita e del lavoro, e niente più che il reclutamento. Le aziende sono state costrette ad adattarsi alle nuove pratiche di lavoro, tra cui l’aumento o la riduzione delle forze di lavoro a seconda del settore in cui operano e della domanda commerciale.

Su una nota più luminosa, il rapporto di Alignable ha scoperto che i posti di lavoro stanno iniziando a stabilizzarsi negli Stati Uniti, con l’88% dei dipendenti pre-covidi che sono tornati al libro paga. Questo è un lavoro di tutti i tempi dall’inizio della crisi del coronavirus.

Detto questo, poiché l’ottimismo si basa verso un aumento del recupero del tardo estate, molte aziende stanno lottando per riempire i posti vacanti con talento adeguato.

Successivamente, molti imprenditori si sentono frustrati e stanno bloccando la colpa delle dispense effettuate dal governo.

Il rapporto di Alignable presentava citazioni di proprietari di piccole imprese relative alla loro situazione di reclutamento e alla loro difficoltà a ricoprire le posizioni. Alcune delle citazioni recitano:

  • Il lavoro è estremamente difficile da trovare e diventare più costoso.
  • Purtroppo, finora, stiamo assistendo a una mancanza di lavoratori qualificati per il nostro settore.
  • Siamo in una piccola città con talento limitato.

La mancanza di persone in cerca di lavoro interessate (non importa!) Fa paura, anche nel floreale Industria. Non ho mai visto così tante opportunità pubblicate, e anche mentre offre $ 2 a $ 3 al di sopra del salario minimo per i lavori entry level, nessuno si applica.

Richieste salariali più elevate rispetto al pre-covid-19

Un’altra scoperta chiave del rapporto è la crescente domanda di salari più alti. Il 51% degli imprenditori intervistati ha affermato che quando assumono persone, devono pagare salari più alti prima della crisi sanitaria.

È stato anche esplorato l’impatto dell’inflazione sul recupero delle piccole imprese. Ha scoperto che il 67% delle piccole imprese temono che l’inflazione scoraggerà il recupero. Queste preoccupazioni sono ancora più significative tra le industrie che affrontano carenze di approvvigionamento e ritardi, come legno e metallo.

La ricerca indica anche una visione cupa delle entrate. Il 58% delle piccole imprese guadagna solo metà o meno dei loro ricavi mensili rispetto a prima della pandemia.

La ricerca di Alignable conferma che nonostante le industrie si aprono quando le restrizioni di blocco vengono sollevate, i tempi turbolenti sono ancora in vantaggio per molte piccole imprese.

Con il reclutamento che si rivela impegnativo, i proprietari di piccole imprese potrebbero dover essere più creativi con gli sforzi di assunzione. Tale creatività potrebbe includere l’uso dei social media per procurarsi potenziali candidati, condurre interviste online e persino considerare la realtà virtuale per mostrare ai candidati com’è lavorare per la propria attività.

Video:Il 54% delle piccole imprese incolpa un ulteriore vantaggio di disoccupazione per la carenza di lavoratori

Reviews

Related Articles