Jay Upchurch of SAS: analisi e trasformazione vai di pari passo per presentare opportunità uniche per le PMI per sopravvivere e prosperare

Tutto ciò che facciamo oggi crea dati. Da ogni clic a ogni colpo. E quando la pandemia ci ha costretto a ripararci sul posto, ha anche accelerato esponenzialmente quei clic e scorre e zoom e Uber mangia e gli ordini del trattino E ottieni il punto. Molte delle transazioni faccia a faccia basate sulla liquidità che faremmo nei negozi si sono trasformate in transazioni e interazioni digitali. E tutti questi dati possono fornire alle aziende importanti approfondimenti che possono aiutare a guidare le aziende durante i periodi di crisi per effettuare le giuste chiamate alle decisioni di riferimento o di pausa.

Per ottenere una visione reale su come tutti i dati provenienti da tutte queste interazioni digitali possono essere (e sono) usate per aiutare le piccole e medie imprese durante i periodi di crisi come abbiamo affrontato l’ultimo anno , Recentemente ho avuto una conversazione informativa di LinkedIn con Jay Upchurch; CIO di SAS, un fornitore di piattaforme di analisi leader. Abbiamo parlato a lungo su una serie di questioni, incluso il modo in cui il ruolo dei dati e delle analisi sia cambiato durante la pandemia, l’opportunità presentata dall’IA per aiutare le PMI non solo a sopravvivere, ma anche a prosperare in tempi come ciò che stiamo ancora affrontando a anno in Covid-19 e altro ancora.

Di seguito è riportata una trascrizione modificata di una parte della nostra conversazione. Fai clic sul lettore SoundCloud incorporato per ascoltare la conversazione completa.

Tendenze delle piccole imprese: in che modo il ruolo dei dati e delle analisi nelle organizzazioni aziendali è cambiato nell’anno da quando la pandemia è iniziata, in particolare per quanto riguarda il coinvolgimento dei clienti?

Jay Upchurch: inizi con la fiducia. Guadagni quella fiducia nel tempo. Non ti è solo dato e tu lo guadagni attraverso la tua interpretazione dei dati. Quindi, al tuo punto, hai accesso ai dati? Puoi interpretare i dati? Puoi analizzare i dati? E puoi fare un’azione significativa su quell’analisi? E queste azioni danno il risultato? E poi, mentre quel ciclo continuo si alza e va, la fiducia inizia a venire con esso. E così, ancora una volta, in tempi incerti, e questi sono certamente tempi incerti, nulla è più importante di come interpreti quei dati e si agita contro questo.

Per così tanti anni, aziende e francamente alcuni dei migliori leader del mondo-non importa se si tratta di affari o no-sono sempre stati considerati eroici a causa di ciò che la gente ha visto era “Beh, è ​​intuizione”. Avevano una sensazione istintiva o erano più intelligenti o qualcosa del genere. Qualcosa li ha resi migliori. E oggi, nel campo di gioco di oggi, i dati lo normalizzano per tutti noi. Quindi è così una questione, hai il talento intorno a te, come dicevi un minuto fa, Brent, per accedere ai dati, normalizzarli, trasformarli, renderlo ciò di cui hai bisogno, quindi analizzarli e prendere decisioni da quello? Questa è la parte difficile di questo settore oggi. E te lo direi, ne parliamo molto, è una carestia di talento. Quindi una delle cose che cerchiamo di affrontare è: come renderemo tutti un data scientist? Perché ce ne sono solo pochi che escono ogni anno che sono veramente data scientist. Quindi, come possiamo rendere i dati disponibili per tutti e fornire strumenti a chiunque possa venire e lavorare su di esso? Quella parte è ciò che è affascinante per noi. Un’altra parte di ciò che pensiamo molto è solo la curva di maturità che tutti devono attraversare quando pensano all’analisi e all’IA.

Quindi, ad esempio, ottenendo l’accesso ai dati, analizzandoli e quindi mostrandolo su una dashboard o su una pagella, questo è il primo passo fondamentali. E le persone imparano e iniziano a vedere sempre più flussi di dati che arrivano sempre più approfondimenti che posso uscirne. E poi il miglio successivo è, ok, ho queste intuizioni. Ora, cosa vado? Come agisco con quello? E come lo automatizzalo? E come posso mettere i modelli in atto e mantenere quei modelli perché i dati che ci circondano continuano a cambiare? Stessa cosa con questa pandemia. Pensavamo di avere i dati giusti a marzo, aprile dello scorso anno. Pensa a come è cambiato negli ultimi nove, 10, 12 mesi e dove siamo ora. È la stessa cosa, il modello che potresti aver avuto specifico per Covid-19 a marzo dello scorso anno, probabilmente drammaticamente diverso da quello che hai oggi.

I cambiamenti nei dati portano a cambiamenti nel mondo degli affari

Tendenze delle piccole imprese: rotola direttamente in questa domanda che il mio amico Alan Berkson ha. “Come sono cambiati i dati che sembri sono cambiati prima della pandemia fino ad ora? E cosa potremmo vedere dopo la pandemia?” Perché molte cose che facevamo, essere in grado di andare al negozio di alimentari e andare e comprare una pagnotta di pane e poi pagare in contanti e poi uscire. Non c’erano dati su quel tipo di interazione o scambio. Ora, devi acquistare i tuoi generi alimentari online, ciò significa che il negozio lo sa e se viene consegnato, le persone di consegna lo sanno. Quindi ci sono molti più dati, ci sono molte più cose che potresti guardare. E quindi come è cambiato nell’ultimo anno o giù di lì?

Jay Upchurch: Sì, hai esattamente ragione. I dati ora stanno esplodendo. Ce n’è più provenienti da molte aree diverse e non sono solo i big data che sono condivisi o che le persone contribuiscono. Viene fuori, tornando all’esempio della spesa per un secondo, Brent, voglio dire, è un ottimo caso in cui l’IoT sta entrando pesantemente in gioco e stiamo ottenendo dati da sensori con cui le persone interagiscono senza nemmeno capire o realizzarlo. E quindi solo pensando a tutti i diversi set di dati che abbiamo e sposando quei dati, tagliandoli con i dati provenienti da una varietà di fonti. Hai detto che fa freddo fuori, quindi se sono un ristorante, come posso sfruttare i dati che conosco previsioni per il tempo con i dati che ho in fornitura con i dati che ho con le persone in arrivo? Forse aggiornando in tempo reale con, tutti ordinano qualcosa di caldo contro freddo? Come faccio a raggruppare per ottimizzare il mio profitto?

Ci sono molti diversi set di dati che stanno arrivando ora, e le persone stanno arrivando a aziende come SAS con la questione di “Beh, come puoi aiutarmi a dare un senso a tutto questo?” E non solo, ancora una volta, è a pensare ai dati e alle fonti, come consumarli, specialmente in un mondo cloud ora, perché i dati vengono strutturati, non strutturati, in un flusso, dopo il fatto, e si presentano molto diversi modi. Ma come si agisce su quell’analisi? E hai il talento intorno a te per trarne vantaggio? Ripenso alle nostre conversazioni sulle piccole imprese, questa è una grande sfida per il mercato delle piccole imprese e anche per il mercato medio. Te lo dico, anche i ragazzi delle imprese stanno affrontando sfide. Allora da dove prendi quella consultazione? Da dove prendi quei servizi di consulenza? E poi che tipo di strumenti porti a sopportare per aiutarlo a metterlo in azione per la tua attività?

Possono sopravvivere senza trasformarsi?

Tendenze delle piccole imprese: in termini di piccole e medie imprese, molte di esse prima della pandemia c’erano ancora una quantità piuttosto significativa di piccole imprese che non utilizzavano o utilizzavano il cloud come In effetti come potrebbero avere. Penso che ci sia una statistica in cui forse il 50% di PMI non aveva ancora un sito Web. Non c’erano molti di loro per il commercio e-commerce. Quindi, in che modo la pandemia cambia l’uso del cloud? Come cambia gli usi di cose come siti Web e IoT? Quanto è importante per le piccole imprese di medie dimensioni iniziare a utilizzare queste cose? Forse sono stati in grado di ottenere e fare le cose in una certa misura prima della pandemia senza usare questi strumenti, ma possono sopravvivere se non fanno queste mosse, iniziano a utilizzare questi strumenti in modo più efficiente ed efficace?

Jay Upchurch: Questa è una grande domanda. Trovo difficile credere che sarai in grado di sopravvivere senza di essa. Penso che ci troviamo tutti di fronte alla questione, che aspetto ha il futuro del lavoro? E ci sono molte opinioni su quando le persone possono tornare nel luogo dell’ufficio, quando non possono, quando le persone tornano a un normale livello di vita. E penso che ci sarà ancora una lunga storia di cose che abbiamo imparato, cose che abbiamo iniziato ad accettare come normali, che rimarranno o diventeranno la nuova normalità, se vuoi, mentre andiamo avanti. E penso che nel caso, quando guardi la nuova norma, penso che costringi tutte le aziende a diventare abilitate digitalmente. Penso che alcune persone parlino di trasformazione digitale e che tutti vogliono avere quel momento di trasporto di Uber in cui “Oh, abbiamo questa idea. Trasformeremo totalmente un intero settore” e non è necessariamente il caso.

Vedrai uno di quelli su un milione. Voglio dire, non tutti avranno quel momento. E quindi come guidi la trasformazione nella tua attività? Dico sempre alle persone, si basa sul tuo modello di maturità, sul tuo modello di maturità digitale e devi fare piccoli passi per passare e capire, ho un processo? È ben compreso o è ancora nelle teste di pochi? È messo in un sistema? Puoi effettivamente automatizzarlo e capirlo e usarlo? E poi puoi ottimizzarlo? E poi più tardi, hai guadagnato il diritto di trasformarlo? E così ci sono quei passi naturali. Quindi penso che torni al piccolo imprenditore che potrebbe aver avuto una presenza locale. Hanno avuto una grande esperienza virale locale che ha contribuito a far crescere la propria attività su una certa scala. All’improvviso cambio di 180 gradi. La gente ha smesso di entrare. Tutti lo stanno facendo a distanza. Ti costringe ad adottare le tecnologie digitali.

Quindi penso davvero che la pandemia abbia contribuito a togliere un po ‘il governatore dall’auto quando si tratta di quanto velocemente puoi andare ad adottare alcune di queste nuove tecnologie native cloud. E te lo dirò, al SAS, e questo non è un infomercial per SAS, ma ci troviamo di fronte a questo da un po ‘di tempo. Voglio dire, cercando di capire come trasformiamo i nostri prodotti in più nativi digitalmente, più nativi di cloud e come guidare l’adozione. Hai menzionato i dati un minuto fa. Il mondo che ci circonda in questo momento sta cambiando a un ritmo così rapido che le nostre piattaforme, gli strumenti che offriamo ai nostri clienti sul mercato per poter usare, devono abbracciare Open Source, la comunità open source, le nuove tecnologie che stanno arrivando . Dobbiamo rimanere aperti, perché sarebbe terribile per noi dire: “Beh, ecco il tuo strumento, ma ignora questo set di dati o quel set di dati. Non vogliamo darti accesso a qualsiasi cosa, il nostro strumento no Consentilo.

I nostri strumenti e piattaforme e le nostre soluzioni del settore sono validi solo i dati che lo alimentano e la creatività della tua mente e come interpretare tali risultati. [INCONTABILE 00:08:50] Paesaggio, è cambiato. Voglio dire, ci sono così tanti strumenti diversi là fuori oggi. Ci sono piccoli strumenti di nicchia che sono facili da entrare e adottare plug e collegare dopo averli provati. Ci sono grandi sistemi che ovviamente continuano a essere molto dirompenti e ci danno nuovo potere e tutto il resto. Qualcuno deve aiutare a dare un senso a tutto ciò, e poi gestire le tue campagne in un modo significativo in termini di come misuri il tuo impegno. E a volte questa è una sfida in sé e per sé, solo dando un senso all’ecosistema che hai abbastanza interessante, si è offerto volontario da affrontare.

La necessità di velocità

Tendenze delle piccole imprese: stiamo ottenendo tutti questi nuovi dati, come hai parlato. Viene da una varietà di luoghi. Chi stava parlando di cose come la clubhouse l’anno scorso? Probabilmente nessuno, ma ora questo è un canale e probabilmente ci saranno alcuni dati interessanti che ne usciranno. Sempre più di noi sono coinvolti nello streaming live e in eventi virtuali, quindi ci sono tutte queste cose che arrivano sia ai consumatori che alle aziende, e proviene da una varietà di aree e arriva con questa velocità inarrestabile. Eppure, tuttavia, sembra che se non fai qualcosa con queste informazioni rapidamente, perdi l’opportunità di creare un’interazione significativa. E che dire della velocità e della velocità dei dati, ma anche la velocità per essere in grado di reagire ai dati e trasformarli in qualcosa di significativo, adattarsi a questa equazione?

Jay Upchurch: Sì. La cosa spaventosa è che i dati ti stanno arrivando a un ritmo che non puoi letteralmente consumare. Parliamo della nostra tecnologia di elaborazione degli eventi, che è di nuovo un tipo di tecnologia che ti consente di consumare dati in tempo reale dai sensori a velocità incredibili. Quindi il mio punto è che sarà difficile anche stare al passo, ed è qui che i modelli che crei devono avere una tecnologia che possa ingerire quei dati, interpretare quei dati e restituire un risultato significativo. Non c’è modo che nessuno ai giorni nostri possa interpretare tutti quei dati, correlarli e tornare con una visione in modo manuale. Quindi le piattaforme, gli strumenti, le soluzioni disponibili, SAS, non SAS, tutto ciò che è là fuori consente il business. E non importa se sei piccolo, medio o grande.

Penso che l’altra cosa sulla velocità sia che abbiamo una naturale esitazione come esseri umani per non essere così curiosi come dovremmo essere. Ne ho parlato in un articolo che ho pubblicato circa un mese fa, e ha appena parlato del potere della curiosità, ed è in realtà uno dei nostri valori fondamentali in SAS che stressiamo davvero. Devi essere curioso dei dati. I dati dipingeranno l’immagine per te se lo permetti, ma devi potenziare la tua squadra, le persone intorno a te, te stesso, di essere curiose. Ed è divertente, perché da bambini siamo naturalmente curiosi. E ho tre figli, ci sono state molte volte in cui ho dovuto chiedere loro di smettere di fare domande. Peccato per me per questo, perché non voglio sopprimere quella naturale curiosità perché in seguito nella vita, in realtà è ciò che ti aiuta ad avere successo, ed è ciò che ti aiuta ad avere successo con dati e analisi, è la tua curiosità personale.

Quindi penso dal punto di vista della velocità, non aver paura di saltare e avere quegli esperimenti scientifici. Gioca con esso e guarda. Comprendi l’impatto del trasloco di dati dentro e fuori e cosa fa ai tuoi modelli. Penso che ci sia un altro aspetto della velocità, e questo è la gestione del modello. I tuoi modelli atrofizza perché i dati intorno a te cambiano, di nuovo. A un ritmo di velocità che non possiamo davvero comprendere oggi. E quindi devi essere consapevole che ciò che ha funzionato per te ieri potrebbe non funzionare necessariamente per te oggi. E così ci sono molte applicazioni, ancora una volta, SAS, essendo una di queste, in cui sottolineiamo quella gestione del modello, quel modello, quel ciclo di vita analitico, se vuoi. Quindi devi assicurarti che solo perché hai alzato qualcosa e stai lavorando con esso che continui a prenderti cura, nutrirsi ed espanderci.

E poi penso che l’ultimo che direi sulla velocità sia che devi assicurarti che, ancora una volta, non importa quali dimensioni sei affari, devi Assicurati che il tuo esperimento scientifico sia qualcosa che si ridimensionerà con te man mano che cresci. E questo è di nuovo un posto interessante, in cui torni alla fiducia, stai sfruttando gli strumenti? Stai sfruttando set di dati? E stai sfruttando aspetti della tua attività di cui ti fidi che ti permetteranno di ridimensionare e crescere? Perché questa cosa può assumere una vita propria se lo permetti. Quindi, ancora una volta, questo è un posto in cui SAS ci sentiamo come se avessimo fatto un buon lavoro negli ultimi quattro anni. E quando il mercato intorno a te si muove e hai i dati e l’intuizione di sapere con fiducia come filare la tua attività in una nuova area per, di nuovo, per la sopravvivenza azienda analisi.

Analisi, AI e PMI-Una formula per sopravvivere e prosperare la pandemia

Jay Upchurch: Molte persone pensano all’analisi e cercano di mettere in azione più gli analisti e come mezzo per un fine per il contenimento dei costi o il profitto massimizzando o quant’altro. Ma in realtà ti permette molto di più. Se penso alla capacità del gemello digitale e al modo per testare nuove idee ed esplorarle in un modo molto meno rischioso di quanto forse in passato, questa è una delle cose che penso sia davvero un impatto. Abbiamo un mio amico che mi parla molto del settore dei taxi e menziona quanto è stato interrotto l’industria dei taxi in tutta la pandemia. E c’è un esempio di un’azienda che ha ruotato di più nella consegna degli alimenti e sull’utilizzo della flotta e dei sistemi per il routing e per la programmazione per il servizio di ristorazione invece per il tradizionale servizio passeggeri umano.

Tendenze delle piccole imprese: giusto.

Jay Upchurch: Ed è una di quelle cose in cui sei come, “Sì, sai cosa? È un’estensione naturale logica dell’uso della tecnologia.” Ma ancora una volta, l’uso dei dati, l’uso dell’analisi consente di ruotare in quel settore senza soluzione di continuità e di incontrarti, di nuovo, dove si trova la domanda. Quindi avevano già capito il lato dell’offerta. Questo, per me, è davvero interessante.

L’intelligenza artificiale sta solo prendendo l’analisi e mettendolo molto di più nell’azione automatizzata, nella strumentazione e nella codifica e oltre.

Attraverso l’elaborazione del linguaggio naturale, ad esempio, nel servizio clienti, puoi essere una piccola impresa e applicare queste tecnologie e operare improvvisamente su scala aziendale. E ancora, tornando alla nostra conversazione su come fai esperimenti e li trasformi in scala, questa è una parte importante di ciò con cui penso che alcune aziende lottano nel tentativo di capire, come posso spostare questi oltre gli esperimenti del mondo?

L’IA è affascinante. Ero su un panel circa un mese fa per la tecnologia della Carolina del Nord. È una società locale a livello statale che fa molto per aiutare a promuovere startup e PMI, qualsiasi tecnologia in tutta la Carolina del Nord. E su quel pannello, abbiamo parlato molto di AI e del futuro dell’intelligenza artificiale e del fatto che stiamo appena iniziando a soddisfare le promesse di ciò che l’IA era tornata negli anni ’70 e ’60 quando ha iniziato a venire e la gente Ho iniziato a sognare tutte queste diverse cose. E ora, quando iniziamo a mettere sempre più di quelli in realtà, la cosa divertente è che le persone non si rendono nemmeno conto di quanto sia sotto il cofano e le tue azioni quotidiane. Non ti rendi nemmeno conto che è lì, è intorno a te, sta partecipando al mondo e migliora la tua vita senza che tu la realizzi davvero.

E quindi penso come piccole imprese e aziende medie, mentre ci spostiamo e lo abbracciamo, penso che ci darà effettivamente un vantaggio più competitivo. Ci dà la possibilità di operare su larga scala che avremmo visto 15, 20 anni fa e siamo stati invidiosi dell’impresa. E ora diciamo “No, no. Possiamo competere. Quella barriera all’ingresso è ora molto più bassa”.

Leggi di più:

  • Interviste one-to-one con Brent Leary

Questo fa parte di La serie di interviste individuali con leader del pensiero. La trascrizione è stata modificata per la pubblicazione. Se si tratta di un intervista audio o video, fai clic sul lettore incorporato sopra o iscriviti tramite iTunes o tramite Stitcher.

Reviews

Related Articles