La retribuzione basata sulle prestazioni funziona davvero?

I proprietari di piccole imprese che non vogliono fornire ai dipendenti gli aumenti delle retribuzioni permanenti possono utilizzare la retribuzione basata sulle prestazioni-come bonus o accordi di condivisione degli utili-per premiare i dipendenti senza mettere troppo stress sulle loro finanze commerciali. Ma si scopre che questo tipo di accordo retributivo può avere conseguenze negative non intenzionali per i dipendenti e l’azienda nel suo insieme, riporta un nuovo studio.

è basata sulle prestazioni efficace?

Tendenze nella retribuzione basata sulle prestazioni

Durante e subito dopo la Grande Recessione, molti imprenditori non potevano permettersi di dare aumenti dei dipendenti. Anche se potessero permetterselo, la recessione aveva molti imprenditori sconvolti e spaventati di impegnarsi in ulteriori spese mensili. Così tante aziende si sono rivolte a accordi in base alla performance del dipendente (come i bonus) o alla performance della società (come la condivisione degli utili o la proprietà azionaria dei dipendenti).

Sebbene questo accordo abbia molti vantaggi, ci sono anche alcuni aspetti negativi, secondo uno studio pubblicato su Human Resource Management Journal. Lo studio ha esaminato tre diversi tipi di “retribuzione potenziale”-proprietà relativa alle prestazioni, al profitto e ai dipendenti-e come hanno influenzato gli atteggiamenti dei dipendenti come la soddisfazione del lavoro, l’impegno per la società e la fiducia nella gestione.

Ecco cosa hanno trovato:

Solo la retribuzione relativa alle prestazioni (in altre parole, la retribuzione basata esclusivamente sulla performance del singolo dipendente) ha influenzato positivamente tutti e tre questi atteggiamenti dei dipendenti . Gli accordi di pagamento relativi al profitto dell’azienda o alla proprietà azionaria dei dipendenti, o non hanno influenzato gli atteggiamenti dei dipendenti o li hanno colpiti negativamente.

Ma anche la retribuzione relativa alle prestazioni non è tutta buona. Lo studio riferisce che sebbene se la retribuzione delle prestazioni abbia influenzato positivamente gli atteggiamenti dei lavoratori, tendeva anche a stressarli in una laurea che potrebbe negare gli effetti benefici. I dipendenti in questo tipo di accordo hanno maggiori probabilità di sentirsi incoraggiati a lavorare troppo duramente, il che riduce la loro soddisfazione professionale. In definitiva, lo stress può ridurre la loro produttività, dando a una redazione basata sulle prestazioni l’effetto opposto esatto che era previsto.

Fare un lavoro retributivo basato sulle prestazioni

Questo non significa che dovresti cancellare del tutto l’idea di una retribuzione basata sulle prestazioni-ma devi prendere alcune precauzioni Per farlo funzionare per la tua attività. Prova questi suggerimenti:

  • Fai un equilibrio. Prova a stabilire “obiettivi di allungamento”-obiettivi di prestazione che non sono facili da raggiungere, ma non sono così difficili che i dipendenti si sentono sconfitti prima ancora di iniziare. Potresti anche impostare diversi livelli bonus per diversi livelli di prestazioni in modo che non tutti sentano di dover mirare al livello più alto possibile.
  • Rendilo proporzionato. Non far lavorare i dipendenti incredibilmente duramente per una piccola ricompensa. È importante garantire un equilibrio tra le richieste di lavoro dei dipendenti e la ricompensa, afferma lo studio.
  • Presta attenzione. Controlla regolarmente con dipendenti e manager per vedere come funziona il tuo sistema di pagamento basato sulle prestazioni. I dipendenti sembrano stressati e sovraccarichi? Forse il bar è troppo alto.

Se si utilizza una struttura retributiva legata ai profitti dell’azienda piuttosto che agli sforzi individuali, assicurati che l’opportunità di guadagnare retribuzioni relative al profitto sia distribuita in tutta la società. Se solo una piccola percentuale di dipendenti avrà diritto a ricevere questo tipo di incentivo, lo studio ha scoperto che l’azienda nel suo insieme soffre di una minore soddisfazione professionale, una riduzione dell’impegno per l’azienda e meno fiducia nella gestione aziendale.

Per quanto riguarda la proprietà dei dipendenti, se non lo stai già facendo, lo studio suggerisce che non vale la pena provare: ha influito negativamente sulla soddisfazione professionale e non ha avuto alcun effetto sull’impegno o sulla fiducia dei dipendenti.

Qual è stata la tua esperienza con la retribuzione basata sulle prestazioni? Funziona per la tua attività?

Foto di recensione delle prestazioni tramite commento Shutterstock?

Video:La retribuzione basata sulle prestazioni funziona davvero?

Reviews

Related Articles