Le entrate delle piccole imprese sono diminuite del 52% durante i dati pandemici e biz2credit rivelano

I nuovi dati di Biz2Credit rivelano che le entrate delle piccole imprese sono diminuite del 52% durante la pandemia. Le entrate segnalate delle piccole imprese sono crollate del 52% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Durante il secondo trimestre (aprile-giugno) delle piccole imprese del 2023, le entrate medie sono state di $ 193.865 in calo rispetto ai sani $ 405.030 dello scorso anno.

Se volete continuare a leggere questo post su "Le entrate delle piccole imprese sono diminuite del 52% durante i dati pandemici e biz2credit rivelano" cliccate sul pulsante "Mostra tutti" e potrete leggere il resto del contenuto gratuitamente. ebstomasborba.pt è un sito specializzato in Tecnologia, Notizie, Giochi e molti altri argomenti che potrebbero interessarvi. Se desiderate leggere altre informazioni simili a Le entrate delle piccole imprese sono diminuite del 52% durante i dati pandemici e biz2credit rivelano, continuate a navigare sul web e iscrivetevi alle notifiche del blog per non perdere le ultime novità.

Seguir leyendo


I dati raccolti da 300 proprietari di piccole imprese notano anche che le spese sui salari erano diminuite del 54%. Le aziende dell’anno scorso hanno speso in media circa $ 137.126 in materia di buste paga. Quest’anno quella cifra è diminuita di oltre la metà raggiungendo $ 62.599 durante il secondo trimestre di quest’anno.

Biz2credit Small Business Financial Health Survey per luglio 2023

The Small Business Financial Health Survey, mostra anche l’impatto iniziale del Covid sulla sua scia. Ad esempio, il 60% delle imprese ha dichiarato di essere chiusa per una parte del 2023 a causa di Covid-19. Di conseguenza, queste aziende hanno registrato un calo delle entrate dell’87% rispetto al 2023. Nel frattempo, le aziende che non hanno chiuso hanno visto un calo medio di appena il 13%.

Per proteggere sia il personale che le aziende dei clienti sono state anche costrette ad acquistare attrezzature protettive (DPI) aggiungendo ulteriori spese. Affinché le aziende possano recuperare, dovranno investire circa $ 29.230 in DPI e lavori di ristrutturazione per gestire Covid-19. Ciò significherebbe che vedranno in media una riduzione di 15 punti dei margini lordi.

Fino ad ora, non c’è stato alcun tentativo di quantificare gli effetti del coronavirus tra le aziende che hanno fatto domanda per il denaro PPP. Queste cifre ci dicono quanto drammaticamente le loro fortune siano diminuite dal 2023 al 2023″, ha affermato Rohit Arora , CEO di Biz2Credit

Chi è stato colpito duro?

Le società a responsabilità limitata (LLC) sono state il peggior successo in quanto hanno visto un calo dei ricavi fino al 90%. La chiusura parziale o completa aveva anche significato che dovevano tagliare anche il loro personale. Il numero medio di dipendenti nelle piccole imprese era di circa 15 dell’anno scorso. Quel numero è diminuito di quasi mezzo con cinque che sono la media nel 2023.

L’effetto del tumulto economico da parte della pandemia ha avuto conseguenze di vasta portata per le piccole imprese. Anche il supporto per aiutare a stimolare le aziende a tornare alla produzione era limitato. Solo il 20% delle aziende è stata offerta un’opzione di pagamento differita dal loro proprietario o società ipotecaria.

Lo studio mostra anche che l’industria della ristorazione è stata colpita particolarmente duramente. Per coloro che sono rimasti aperti, tra aprile e giugno hanno visto diminuire le loro entrate del 72%. Questo anche se la dimensione di controllo media è leggermente aumentata. Sorprendentemente anche il numero medio di ordini online o da asporto è diminuito del 38%.

I ristoranti sborsano in media $ 52.106 per i DPI. Più di qualsiasi altro ristorante del settore pagherà circa il 78% per i costi DPI a causa di Covid-19.

Aiutare le piccole imprese a navigare nella tempesta

La strada per il recupero per le piccole imprese sarà difficile. Nonostante non avessero fatto alcuna entrata, le imprese sono state costrette a sostenere costi continui come affitto, buste paga e altri. Solo una impresa su cinque è stata in grado di negoziare differenze o sconti sugli affitti con i loro proprietari. Tuttavia, le aziende dovevano pagare per intero l’affitto.

In alcuni casi, il supporto della comunità locale ha aiutato i ristoranti a rimanere aperti. Alcuni ristoranti sono stati tenuti a galla grazie alle donazioni dei clienti. Hanno beneficiato di comunità locali che hanno acquistato cibo per esprimere gratitudine a medici, infermieri, EMT e lavoratori in prima linea.

Il Programma di protezione della busta paga (PPP) ha finora distribuito oltre $ 521 miliardi a quasi 5 milioni di piccole e medie imprese. È iniziato ad aprile ed è stato esteso fino all’8 agosto. Il Congresso rimugina per una nuova legislazione che potrebbe consentire ai proprietari di piccole imprese di prendere un secondo prestito PPP. Vogliono vedere se il secondo turno di prestiti PPP verrebbe fornito se le aziende usassero completamente i fondi ricevuti nel primo.

Anche la solidarietà verso le piccole imprese proveniva da grandi imprese. Ad agosto, gli amministratori delegati di oltre 100 aziende che includevano Starbucks, Microsoft e Mastercard hanno chiesto al Congresso di continuare i prestiti garantiti a livello federale nel 2023. Inoltre, hanno chiesto flessibilità nel modo in cui quel denaro viene utilizzato.

In una lettera congiunta, hanno affermato che le piccole imprese sono troppo critiche per la forza economica della nazione per lasciare fallire. “Dai rivenditori e ristoranti alle società di consulenza e ai produttori, i proprietari di piccole imprese stanno affrontando un futuro di potenziale rovina finanziaria che renderà l’attuale recessione economica della nazione lo scorso anni più a lungo di quanto deve”, la lettera ha letto.

Reviews

Related Articles