Migliorare le prestazioni del PC: imparare quali sono le migliori opzioni

0
31

Questo è un problema che molti di noi hanno affrontato ad un certo punto – alla fine di una lunga giornata, il tuo telefono è quasi senza batteria. Quindi arrivi a casa, lo colleghi e… non succede nulla. Non si carica. Quindi potresti chiederti: perché il mio telefono non vuole caricarsi? Ci sono molte risposte a queste domande. E questo può essere abbastanza frustrante, ma cercare di diagnosticare esattamente qual è il problema può essere ancora più frustrante.  Quindi con questo in mente, oggi vedrai cosa puoi fare se il tuo cellulare non si carica.

Vedi anche come fare il backup del tuo telefono!

Ci sono alcuni problemi che potrebbero verificarsi – il tuo dispositivo potrebbe rifiutarsi di caricarsi completamente, o potrebbe semplicemente caricarsi troppo lentamente. A volte così lentamente che sta usando energia più velocemente di quanto la stia guadagnando. Quindi se stai sperimentando uno di questi problemi, ti suggeriamo alcuni modi su come diagnosticare i problemi della tua batteria e anche come risolverli.

Scarica l’app Ampere

Ampere è un ottimo strumento per controllare se il tuo telefono è in carica e quanto è in carica. In questo modo, identifica essenzialmente quanta corrente viene consumata dal tuo dispositivo quando si carica. Per questo motivo, l’applicazione non è solo ottima per vedere se il tuo telefono è in carica, ma anche per vedere quale metodo di ricarica è il migliore.

Quindi, se il numero sull’app appare verde, il dispositivo è in carica. Tuttavia, se è un numero arancione, il dispositivo sta consumando energia. Quindi, prova ad utilizzare l’applicazione dopo aver completato ognuno dei passaggi qui sotto e vedi quali cambiamenti avvengono.

Scarica l’applicazione da Google Play Store!

Prova un’alimentazione diversa

È del tutto possibile che il problema non sia il tuo telefono o il caricatore, ma piuttosto la presa da cui stai cercando di caricare.  Quindi se stai cercando di caricare dal muro, prova un’altra presa o carica direttamente dal tuo PC. Se stai caricando da una porta USB del PC, passa ad un’altra porta o prova ad utilizzare una presa a muro.  Pertanto, se il tuo dispositivo inizia a caricarsi quando cambi fonte di alimentazione, hai trovato il problema e potresti aver bisogno di assumere un elettricista o riparare l’ingresso del PC.

Controlla il cavo di ricarica

Ci sono due componenti che dovresti controllare prima di resettare i dispositivi e provare a riparare le prese USB: l’adattatore a muro e il cavo di ricarica. In questo modo, il cavo di ricarica è di gran lunga il problema di ricarica più comune, il che ha senso – sopportano un sacco di disimballaggi e reimballaggi, piegature e persone che cercano di collegarli ad angoli strani. Quindi tutte queste cose possono danneggiare il cavo. 

Probabilmente hai qualche cavo di ricarica in giro, quindi prova a scambiare il cavo con un altro per vedere se questo aiuta. Se non hai un altro cavo da testare, potresti prenderne uno in prestito prima di fare un passo più drastico. 

Controlla l’adattatore a muro

L’altro componente da controllare prima di iniziare a trafficare con il tuo telefono è l’adattatore a muro. Questo è particolarmente vero se stai usando un adattatore dal quale il cavo può essere rimosso. È certamente possibile che la porta USB dell’adattatore sia rotta.

Come per il cavo, il modo più semplice per verificare se l’adattatore è difettoso è semplicemente provare a caricare con un nuovo adattatore. Tuttavia, se non hai accesso ad un altro adattatore, puoi anche provare a collegarlo al tuo PC. Se si carica con lo stesso telefono e lo stesso cavo, è probabile che l’adattatore sia difettoso (sebbene tu possa anche provare varie prese elettriche!).

Spegni il tuo telefono

Se stai giocando ad un gioco con molta grafica mentre cerchi di ricaricare il tuo telefono, potrebbe usare energia più velocemente di quanto la stia guadagnando, facendo sembrare che non si stia realmente caricando. Quindi se spegni il tuo telefono durante la ricarica (o almeno spegni lo schermo), ci sono poche possibilità che tu stia usando energia troppo velocemente. Anche il semplice passaggio alla modalità aereo può accelerare seriamente il tempo di ricarica.

Controlla l’ingresso USB

Una volta che il cavo e l’adattatore sono stati esclusi come problemi, è il momento di passare alle questioni più tecniche. Spesso il problema è il piccolo connettore di metallo della porta USB, che può essere leggermente piegato in modo tale da non fare contatto con il cavo di ricarica.

Per risolvere questo problema, spegni il telefono e rimuovi la batteria se puoi. Poi prendi uno spillo o qualcosa di simile e raddrizza la piccola linguetta all’interno della porta USB del telefono. Inoltre, assicurati di non essere troppo violento con questo processo – potresti finire per fare più danni che benefici. Poi rimetti la batteria, accendi il dispositivo e prova a ricaricarlo di nuovo.

Un altro possibile problema potrebbe essere qualcosa all’interno della porta USB, come i pelucchi delle tasche. Prendendo una bomboletta di aria compressa e facendo esplodere qualsiasi cosa si trovi nella porta USB dovrebbe risolvere il problema, se questo è davvero il problema.

Sostituire la batteria

Se hai raggiunto un punto in cui la batteria si sta esaurendo, potrebbe essere il momento di considerare la possibilità di prendere un nuovo cellulare. Se questa non è un’opzione, sostituire la batteria potrebbe aiutare.

A volte, le batterie difettose sono facili da diagnosticare perché perdono liquido o iniziano a gonfiarsi un po’. Naturalmente, la maggior parte dei telefoni cellulari oggi non hanno batterie rimovibili, quindi a meno che tu non abbia uno dei pochi modelli che le hanno – diciamo qualcosa come l’LG V20 – probabilmente dovrai portare il telefono in un negozio specializzato per vedere se possono esaminare l’intera situazione della sostituzione della batteria per te. 

Aggiorna o inverti il tuo sistema operativo (OS)

I cambiamenti al software in esecuzione sul tuo dispositivo possono avere un effetto maggiore sulla durata della batteria di quanto tu possa pensare. Mentre le versioni più recenti di Android sono solitamente ottimizzate per il risparmio della batteria, i telefoni leggermente più vecchi a volte non riescono a far fronte al nuovo software e a come gestisce la durata della batteria.

Se scopri che il problema di ricarica è iniziato in concomitanza con un aggiornamento software, potrebbe essere necessario tornare ad una vecchia versione di Android – anche se tieni presente che installare l’ultimo sistema operativo mantiene sempre il tuo dispositivo più sicuro. In questo modo, ci sono molte guide là fuori per aiutarti a ripristinare la tua versione di Android e potresti aver bisogno di qualche conoscenza tecnica.

In alternativa, se stai usando una vecchia versione di Android, vale la pena aggiornare per vedere se questo aiuta con i problemi di caricamento.

Ti è piaciuto? Cosa ne pensi? Facci sapere cosa ne pensi. Inoltre, non dimenticare di unirti al nostro gruppo Telegram. Basta cliccare su «Canale Telegram» che si trova in alto a destra della pagina!