Pagamenti fiscali stimati: risposte per i proprietari di piccole imprese e un lavoratore autonomo

I pagamenti delle imposte sul reddito rimangono un fatto della vita per la maggior parte di noi che gestiscono le nostre attività.

Coloro che sono impiegati ricevono buste paga in cui il datore di lavoro trattenne le tasse. Ma la maggior parte degli imprenditori e i lavoratori autonomi devono inviare periodicamente un importo chiamato “pagamenti fiscali stimati” all’IRS. Potrebbe anche essere necessario pagare le tasse stimate per l’autorità fiscale statale.

Per i nuovi proprietari di piccole imprese, soddisfare questi obblighi fiscali diventa un grande aggiustamento. Sembra particolarmente stressante quando sei stato abituato a fare in modo che un datore di lavoro prenda la ritenuta fiscale del reddito con ogni busta paga.

Scopri di più sui dettagli dei pagamenti fiscali stimati. Le tendenze delle piccole imprese hanno parlato con Michael Hanley. Hanley lavora come amministratore delegato di Smithtown, N.Y. Firm Merl & Hanley, LLP. Ha anche scritto tre libri di piccole imprese. Includono un’efficace pianificazione fiscale per la microbusità, la scelta della struttura giusta per la tua attività e il motivo per cui dovresti incorporare la tua attività immobiliare.

Gli abbiamo chiesto di rispondere a domande stimate relative alle tasse che sarebbero nella mente di molti proprietari di piccole imprese e persone autonomi.

Quali sono i pagamenti fiscali stimati?

La legge richiede alle persone e alle imprese di pagare le tasse nel corso dell’anno, non solo al “tempo fiscale”. Lavori per un datore di lavoro? Molto probabilmente il tuo datore di lavoro trattenne queste tasse per te durante tutto l’anno. Se possiedi un’azienda o un dipendente, le cose sono diverse. Devi effettuare questi pagamenti fiscali per l’IRS e lo stato da solo.

La maggior parte dei proprietari di piccole imprese deve pagare le tasse stimate trimestralmente e non attendere fino al 15 aprile o quando altri contribuenti presentano le loro dichiarazioni. Tali rate trimestrali sono per l’importo che “stimiamo” che dobbiamo.

Chi dovrebbe effettuare pagamenti fiscali stimati trimestrali?

Le regole per i pagamenti fiscali stimati variano in base al tipo di attività.

Per i proprietari unici, le partnership, gli azionisti della società, le LLC a membro che scelgono di essere tassate come un unico sostegno o una società S o LLC multi-membro che scelgono di essere tassate come un partenariato O una società S: se prevedi di dover $ 1.000 o più in tasse quando si presenta la tua dichiarazione dei redditi, molto probabilmente dovrai effettuare pagamenti fiscali stimati al governo federale (e, potenzialmente, anche al governo statale).

Questo gruppo include i lavoratori autonomi, indipendenti, liberi professionisti e persone con concerti secondari perché nessuna tassa viene automaticamente trattenuta sul loro reddito. Le persone con entrate in affitto o investimenti possono anche essere effettuate pagamenti fiscali stimati trimestrali in quanto è anche un reddito imponibile.

C’è un’eccezione a questa regola: se le trattenute e i crediti d’imposta si aggiungono almeno quanto la tassa dell’anno precedente, non è necessario effettuare un pagamento fiscale federale.

Che dire di C corporazioni e LLC multi-membro?

Per le società C e le LLC multi-membri che scelgono di essere tassate come una società C: se possiedi una società, dovrai effettuare pagamenti fiscali stimati se si prevede di dover $ 500 o più con il tuo deposito fiscale.

Tieni presente che per la maggior parte delle piccole imprese, in genere è il proprietario, non l’entità aziendale stessa, che è tenuta a effettuare pagamenti fiscali stimati. Questo perché la maggior parte delle piccole imprese, come le LLC, sono ciò che è noto come “entità pass-through” a fini fiscali e sono tassate ai sensi dell’imposta sul reddito individuale.

Le piccole imprese in genere non effettuano pagamenti trimestrali stimati perché la maggior parte delle piccole imprese sono create come entità di flusso o pass-through, il che significa che tutte le tasse sono pagate a livello personale”, secondo Hanley . “Ciò significa che la stragrande maggioranza di tutti i pagamenti stimati verrebbe pagata dai proprietari delle imprese, non dalle imprese stesse.

Suggerimento fiscale: ricorda che alcune entità aziendali (esempio: entità non passanti ) sono, infatti, tenuti a pagare le tasse stimate per conto della stessa entità aziendale. Questi includono C Corporations, S Società che conducono affari a New York City e società che fanno affari a Washington, D.C.

Chi non deve effettuare pagamenti fiscali stimati?

Una piccola impresa non deve pagare le tasse stimate per l’anno in corso se soddisfa tutte e tre le seguenti condizioni, afferma l’IRS:

  • La tua azienda aveva nessuna responsabilità fiscale per l’anno precedente;
  • Eri un cittadino degli Stati Uniti o residente per tutto l’anno;
  • L’anno fiscale precedente copriva 12 mesi.

Quali tasse pagano i lavoratori autonomi?

Le tasse trimestrali in genere rientrano in due categorie:

  • L’imposta sul lavoro autonomo (Social Security e Medicare);
  • Imposta sul reddito sugli utili realizzati dalla tua azienda insieme a qualsiasi altro reddito.

Per il 2020, l’imposta sul lavoro autonomo è pari al 15,3 per cento. Questi uomini d’affari pagano guadagni netti fino a $ 137.700 al 12,4 per cento. Per la parte della previdenza sociale si paga il 2,9 per cento su tutti gli utili netti per la parte Medicare).

Le persone con guadagni netti di $ 200.000 o coppie sposate con redditi di $ 250.000 sono soggette a un’imposta su Medicare aggiuntiva dello 0,9 per cento, afferma Intuit.

Quando vengono dovuti i pagamenti fiscali stimati?

I pagamenti fiscali stimati sono divisi in quattro periodi di pagamento durante tutto l’anno:

  • 15 aprile
  • 15 giugno
  • 15 settembre
  • 15 gennaio

Se la tua azienda è una società, le tasse stimate sono dovute al quindicesimo giorno del 4 °, 6 °, 9 ° e 12 ° mese dopo la fine dell’anno fiscale della tua azienda.

Una volta che sei nel sistema, l’IRS ti invierà buoni di pagamento stimati alla fine di ogni anno fiscale. Tuttavia, che tu riceva questi buoni di pagamento o meno, è tua responsabilità effettuare pagamenti per le tasse federali e statali.

Inoltre, nota che il pagamento trimestrale del 15 gennaio è dovuto, non nell’anno fiscale stesso, ma all’inizio dell’anno successivo (ma prima che la dichiarazione dei redditi sia dovuta). Si noti inoltre che se la data cade in un fine settimana o in vacanza, potrebbe essere estesa al giorno lavorativo successivo.

Perché queste date non si allineano con i quartieri regolari-marzo, giugno, settembre, dicembre-dovrai contrassegnarli sul tuo calendario e pianificare di conseguenza. Inoltre, tieni presente che non dovrai effettuare il pagamento del 15 gennaio fintanto che presenti la dichiarazione dei redditi del 2019 e paghi ciò che devi entro la fine del mese.

Suggerimento fiscale: se ti trovi in ​​uno stato in cui è necessario effettuare pagamenti stimati dell’imposta sul reddito statale, pagare l’imposta stimata dello stato entro il 31 dicembre. In questo modo, è possibile richiedere una detrazione per il pagamento fiscale nell’anno fiscale in corso.

Come si presentano le tasse stimate?

L’IRS e la maggior parte degli stati consentono pagamenti elettronici delle tasse stimate, oltre al deposito cartaceo.

Se puoi archiviare elettronicamente, dice Hanley, è una buona scelta perché hai una migliore prova di pagamento. “La conferma del pagamento online è sempre più concreta di qualsiasi prova di posta o prova della consegna che l’ufficio postale può fornire.

Se si presenta come un individuo autonomo o un’entità ignorata (cioè singolo-Member LLC, Partnership o S Corp Azionista), è necessario completare il modulo 1040-ES (PDF), l’imposta stimata per le persone.

Questo modulo è un foglio di lavoro simile al modulo 1040 che ti porta attraverso il calcolo per aiutarti a determinare il tuo reddito imponibile e i pagamenti contengono buoni vuoti per spedire i pagamenti fiscali stimati. (Avrai bisogno della dichiarazione fiscale annuale dell’anno precedente per compilare il modulo 1040-ES.)

Il sistema di pagamento fiscale federale elettronico

Puoi anche effettuare pagamenti utilizzando il Sistema di pagamento fiscale federale elettronico (EFTPS). Per il pagamento del tuo stato, devi cercare online il modulo appropriato, completarlo e inviarlo con il pagamento.

Le società devono presentare i loro pagamenti utilizzando EFTPS o possono organizzare un professionista fiscale, un istituto finanziario, un servizio di gestione stipendi o altre terze parti affidabili per effettuare depositi per loro conto.

Considera questo nel tuo primo anno come lavoratore autonomo. L’IRS dice che dovrai stimare l’importo del reddito che ti aspetti di guadagnare per l’anno. Hai stimato i tuoi guadagni troppo alti? Completa un altro foglio di lavoro 1040-ES per rifigurare la tua imposta stimata per il prossimo trimestre. Se hai stimato i guadagni troppo bassi, completa nuovamente un altro foglio di lavoro 1040-ES per ricalcolare le tasse stimate per il prossimo trimestre. Suggerimento fiscale

: nella maggior parte dei casi, l’archiviazione elettronica ti dà anche la possibilità di pianificare pagamenti futuri. Evita la necessità di ricordare o impostare i promemoria del calendario durante tutto l’anno programmando tutti e quattro i pagamenti stimati contemporaneamente, elettronicamente.

Che ne dici di effettuare pagamenti fiscali stimati allo stato?

Se il tuo stato ha un’imposta sul reddito, molto probabilmente, è necessario pagare anche i pagamenti fiscali stimati per l’imposta sul reddito statale.

Nove stati non hanno un’imposta sul reddito personale sul reddito salariale. Gli stati che non hanno l’imposta sul reddito personale includono Alaska, Florida, Nevada, South Dakota, Texas, Washington e Wyoming. Il New Hampshire e il Tennessee non tassano il reddito salariale ma fanno interessi fiscali e reddito da dividendi. Tuttavia, assicurati di verificare qualsiasi altro requisito di deposito fiscale aziendale. Suggerimento fiscale

: vai qui per trovare un elenco di uffici fiscali statali che puoi contattare per scoprire se il tuo stato è uno in cui sono richiesti pagamenti fiscali stimati sul reddito. Puoi anche trovare altre informazioni e moduli appropriati o collegamenti di archiviazione elettronica per ogni stato.

Quanto dovresti pagare?

Come menzionato in precedenza, l’IRS raccomanda di utilizzare il modulo 1040-ES per calcolare i pagamenti fiscali stimati individuali. Le società dovrebbero utilizzare il foglio di lavoro sul modulo 1120-W (PDF) per calcolare i pagamenti fiscali stimati.

In alternativa, se si prevede che i guadagni dell’anno in corso siano relativamente simili all’anno scorso, puoi utilizzare la dichiarazione dei redditi dell’anno precedente per calcolare i pagamenti stimati. Oppure, se si verifica un reddito fluttuante, puoi scegliere di calcolare le tasse stimate in base all’importo effettivo che hai effettuato quel trimestre.

Non devi mostrare all’IRS come sei arrivato alla tua somma stimata. Tuttavia, è nel tuo miglior interesse raggiungere una figura il più accurata possibile. Pagare troppo poco può comportare una sfortunata sorpresa quando è il momento di presentare le tasse annuali, oltre a potenziali sanzioni per il pagamento. Al contrario, pagando troppo, hai essenzialmente portato denaro dalla tua attività e avresti potuto investire quei soldi per un rendimento più elevato.

Guardando il quadro generale

Poiché le persone effettuano pagamenti stimati, devi guardare il quadro generale, non solo la responsabilità aziendale. Ad esempio, non è possibile che si debbano le tasse stimate se il coniuge è impiegato. Potresti anche scoprire che ha abbastanza tasse trattenute.

Lo stesso vale se sei anche impiegato e hai sufficienti tasse trattenute dalla tua busta paga. Richiedi che il datore di lavoro o il datore di lavoro del coniuge tragga di più, per evitare abbastanza da evitare di presentare pagamenti stimati. Basta completare un nuovo modulo W4 (PDF) per il datore di lavoro. Inoltre, se hai avuto un rimborso dovuto dall’anno fiscale precedente, puoi scegliere di applicarlo al prossimo anno.

Se non sei sicuro dei tuoi obblighi fiscali stimati, è saggio consultare uno specialista fiscale che può consigliarti sul miglior metodo di calcolo per la tua attività e su come tenere traccia e registrare i tuoi guadagni e detrazioni . Ricorda solo più tempo investi nei pagamenti fiscali stimati, più è più facile la tua vita al momento delle tasse.

Suggerimento fiscale: usa un CPA per aiutarti a preparare le tasse. Chiedi al CPA di generare un programma di pagamento fiscale stimato con importi ogni anno. Fallo per il prossimo anno fiscale, nel momento in cui si presenta le tasse per l’anno precedente. Quindi seguire esattamente tale programma di pagamento, a meno che il tuo reddito o le detrazioni non cambino in modo significativo.

Devo pagare trimestralmente o posso fare rate mensili?

È consuetudine pagare i pagamenti fiscali stimati in quattro rate uguali, ma l’IRS non ti limita a effettuare pagamenti trimestrali; Puoi scegliere di pagare più spesso se preferisci.

Alcune persone scelgono incrementi mensili perché è meno faticoso sul libro tascabile. Supponiamo che la tua attività faccia bene e devi $ 6.000 per l’anno. È probabilmente più facile pagare $ 500 al mese di $ 1.500 quattro volte all’anno.

Cosa succede se non riesco a effettuare pagamenti fiscali stimati?

L’IRS addebita una sanzione se non si paga abbastanza nelle tasse stimate durante tutto l’anno. Accermano anche una sanzione per pagamenti in ritardo o insufficienti. Non importa nemmeno se ti è dovuto un rimborso quando si presenta la dichiarazione dei redditi.

Gli importi delle penalità fiscali stimati essenzialmente a un addebito di interesse. Paghi per non pagare le tasse durante tutto l’anno. Il tasso di interesse per i pagamenti da parte dei singoli contribuenti fino al 6 % per l’anno fiscale 2019. L’IRS imposta questo tasso ogni trimestre.

Evita la sanzione se si paga almeno il 90 percento dell’imposta per l’anno in corso. O pagare il 100 percento dell’imposta dovuta per l’anno precedente, a seconda di quale sia più piccolo.

Secondo Nerdwallet, l’IRS potrebbe darti una pausa sui rigori se rientri in una delle due categorie:

  • Sei stato vittima di una vittima , disastro o un’altra circostanza insolita;
  • Hai almeno 62 anni, in pensione o disabilitato quest’anno o l’anno scorso, e il tuo sottopagamento era dovuto a “ragionevole causa” piuttosto che “abbandono intenzionale.

Sei” qualificato “come agricoltore o pescatore? Quindi pagare meno nelle tasse. L’IRS ti considera qualificato se guadagni più di due terzi del tuo reddito lordo imponibile dall’agricoltura o dalla pesca commerciale.

La linea di fondo: stare fuori dall’acqua calda conoscendo le tue responsabilità per i pagamenti fiscali stimati a livello statale e federale e effettuare pagamenti in modo tempestivo. Altrettanto importante quanto conoscere le regole e i requisiti, organizzati in modo da non dimenticare e scivolare in modo inavvertito accidentalmente.

Suggerimento fiscale: come qualsiasi regola fiscale, le sanzioni hanno varie eccezioni. Vedi le istruzioni IRS sul modulo 1040-ES per ulteriori informazioni. Anche la pubblicazione 505 (ritenuta fiscale e l’imposta stimata) ha maggiori informazioni.

Miti ed errori da evitare

Pensaci quando si calcola la tua responsabilità fiscale trimestrale o di fine anno. Considera sempre l’intero quadro finanziario della tua attività.

Come spiega Hanley: “Troppi proprietari di piccole imprese vengono catturati dal mito che” qualunque sia il saldo del mio conto bancario aziendale il 31 dicembre è ciò su cui dovrò pagare le tasse.

Sì, il saldo del conto bancario del 31 dicembre rimane una cifra strumentale quando si esegue un rapido calcolo del flusso di cassa. Ma tende ad essere molto fuorviante. Non determina la redditività di un’azienda.

Pensa ad articoli come pagare il debito, prendere in prestito denaro, trasportare saldi delle carte di credito e pagare le spese personali. Considera anche di rimborsare i prestiti agli azionisti, distribuire profitti ai proprietari e altro ancora. Tutti hanno un impatto su quanto denaro è in banca alla fine dell’anno. Ma non influiscono sul profitto della tua attività.

Suggerimento fiscale: quando si considera gli importi fiscali trimestrali stimati, calcola sempre in base all’utile. Ciò significa reddito meno le spese.

Vuoi saperne di più su come effettuare pagamenti fiscali stimati? Vedere la pagina Web IRS sulle tasse stimate per le piccole imprese.

Nota: considera le informazioni fornite in questo articolo solo a scopo di background generale. Non pensare a questo come consiglio fiscale. Controlla sempre i materiali IRS disponibili. E contattare il tuo consulente fiscale per assicurarti di essere informato correttamente.

Video:Pagamenti fiscali stimati: risposte per i proprietari di piccole imprese e un lavoratore autonomo

Reviews

Related Articles