Piccoli marchi di abbigliamento beneficiano maggiormente dall’evoluzione del paesaggio al dettaglio e dei consumatori

Il design

è una professione stimolante e ci sono molti designer che iniziano la loro carriera solo per arrendersi rapidamente. La maggior parte dei designer si unisce a un marchio di grandi dimensioni e aziendali per continuare a progettare senza lo stress di essere un imprenditore o i piccoli stipendi offerti dalle aziende più piccole. Le tendenze nei canali di vendita al dettaglio e nei gruppi di consumatori, tuttavia, stanno iniziando a rendere più facile per i progettisti trasformare i propri concetti in realtà.

Se volete continuare a leggere questo post su "Piccoli marchi di abbigliamento beneficiano maggiormente dall’evoluzione del paesaggio al dettaglio e dei consumatori" cliccate sul pulsante "Mostra tutti" e potrete leggere il resto del contenuto gratuitamente. ebstomasborba.pt è un sito specializzato in Tecnologia, Notizie, Giochi e molti altri argomenti che potrebbero interessarvi. Se desiderate leggere altre informazioni simili a Piccoli marchi di abbigliamento beneficiano maggiormente dall’evoluzione del paesaggio al dettaglio e dei consumatori, continuate a navigare sul web e iscrivetevi alle notifiche del blog per non perdere le ultime novità.

Seguir leyendo


I maggiori ostacoli all’avvio di un marchio di abbigliamento e abbigliamento sono la produzione e le operazioni. Anche se i progettisti possono trovare canali di produzione, tutti i rischi del marketing e della vendita del prodotto sono su di loro se sono indipendenti.

Questo non sembra scoraggiare la generazione millenaria di imprenditori. Un rapporto della Casa Bianca ha scoperto che oltre il 50 percento dei millennial vuole avviare un’attività. Un sondaggio diverso ha rilevato che il 37 percento dei millennial non si fida di marchi di grandi imprese.

Questo è un tempismo perfetto per gli imprenditori e le piccole imprese per capitalizzare gli atteggiamenti millenari presentando i loro marchi di nicchia in modi accessibili e trasparenti. Bazaarvoice ha anche scoperto che il 51 % delle decisioni di acquisto dei millennial sono influenzati dalle opinioni degli altri online.

Questi punti dati indicano che i millennial sono alla ricerca di marchi più piccoli che siano stati rivisti o validati dai loro colleghi.

Tendenze a beneficio di piccoli marchi di abbigliamento

Piattaforme di creazione di progettazione

Sempre più aziende stanno riconoscendo le sfide che derivano dal fatto di entrare in un settore come marchio o creatore indipendente. Aziende come Etsy hanno creato mercati per gli artigiani per condividere i loro prodotti con il mondo. Questo modello funziona per le industrie che richiedono una minima competenza manifatturiera e per quei creatori a cui non dispiace rimanere piccoli in scala.

Per quelli in settori più intensivi come abbigliamento, calzature e accessori funzionali, le piattaforme devono includere più di un mercato. Ryan Kang, CEO e co-fondatore di Rooy, una piattaforma di creazione di scarpe online, spiega: “Per produrre un design è necessario avere ottime relazioni con i produttori. Molti marchi più piccoli non hanno le competenze necessarie per produrre i loro prodotti in modo indipendente. Sfruttando le reti di produzione e fornendo una piattaforma di e-commerce per i designer, siamo in grado di lanciare piccoli marchi su base regolare.

Poiché i millennial stanno cercando marchi più piccoli con feedback di consumatori positivi, modelli come Rooy sono un modo di ottenere una quota di clienti millenari. Sfruttare la creatività del designer ha aiutato i siti di e-commerce a crescere rapidamente; La chiave è fornire l’infrastruttura per i progettisti per ridimensionare le loro idee.

Social Shopping

Man mano che le tecnologie dei social media diventano più integrate con le applicazioni di vendita al dettaglio, il comportamento di acquisto non è mai stato più soggetto all’influenza sociale. Con pubblicità su piattaforme come Facebook, Snapchat e Instagram, aumenta anche il livello di coinvolgimento sociale che gioca nelle decisioni di acquisto.

I marchi hanno iniziato a sfruttare il feedback da questi strumenti per modificare le offerte di prodotti, identificare nuovi stili e trovare nuovi designer. Kang spiega: “Crowdsourcing Il processo di creazione del prodotto, i marchi possono creare contenuti che siano in modo univoco su misura per il loro pubblico.

Le aziende interessate a prendere parte al movimento dello shopping sociale dovrebbero trovare micro-influenzatori che condividono un simile spazio del prodotto e studia la loro voce. Acquisire familiarità con i gusti su piattaforme sociali è uno dei modi migliori per iniziare con una solida strategia sociale.

Dati al dettaglio che cambiano il gioco

L’industria della moda sta cambiando il suo obiettivo dal dire ai consumatori quali prodotti sono “in” o “out” I dati temporali che dicono loro cosa venderà di più. L’emergere di aziende di dati specificamente rivolte al settore della vendita al dettaglio di moda come EDITD e WSGN sono i primi esempi di come possono essere preziosi dati quando si prevedono le tendenze della moda.

I vantaggi dei dati non sono solo per le aziende, aiutano anche il consumatore. Geoff Watts, fondatore di EDITD in un’intervista con Fortune, ha dichiarato: “Permette ai consumatori più fluidi con i loro gusti e consente al mercato più efficiente e più verde”. I marchi più piccoli possono sfruttare dati come questo per evitare di legare gli sforzi di produzione nelle tendenze che potrebbero fallire quando andranno al mercato.

Mentre le industrie incentrate sulla moda e sul design subiscono rapidi cambiamenti a causa della tecnologia e dei cambiamenti della domanda, è importante che le aziende operino magri ed siano pronti per improvvisi cambiamenti nel mercato. Per i designer, questo può significare saltare con una piattaforma che aiuta a far funzionare le loro idee più velocemente. Per i marchi, ciò potrebbe significare semplificare il processo di progettazione o le idee di crowdsourcing da influencer sociali. “Conclusione”

Che possono rimanere innovative e seguire le tendenze per ottenere un’enorme quota del consumatore. I consumatori ne traggono beneficio perché i progetti saranno più su misura per le preferenze individuali e più prontamente disponibili.

Fashion Studio Foto tramite Shutterstock 3 Commenti?

Video:Piccoli marchi di abbigliamento beneficiano maggiormente dall’evoluzione del paesaggio al dettaglio e dei consumatori

Reviews

Related Articles