Questi stati hanno la più grande crescita economica dalle elezioni del 2016

Nel 2016 oltre la metà o il 53% dei proprietari di piccole imprese ha dichiarato di aver sostenuto l’allora candidato al presidente Trump. Sei mesi dopo essere stato eletto 47% approvato dal lavoro che stava svolgendo e il Q4 2019 CNBC/SurveyMonkey Small Business Survey ha rivelato che ora è del 60%; un aumento del 13%.

Un nuovo studio dei 50 stati negli Stati Uniti da Advisorsmith supporta ulteriormente questi punti dati in quanto sembra determinare quali stati sono cresciuti dalle elezioni del 2016. I bassi tassi di disoccupazione storici insieme a una forte economia hanno aumentato le opportunità delle piccole imprese negli Stati Uniti

, tuttavia, la crescita non è stata uniforme. Mentre alcuni stati hanno goduto di grandi numeri, anche altri non sono andati.

Al fine di determinare gli Stati con la più forte crescita economica dalle elezioni del 2016, Advisorsmith ha esaminato tutti i 50 stati, tra cui District of Columbia. Lo studio include fattori come i tassi di crescita del PIL pro capite di ciascuno stato, il reddito familiare medio, il tasso di disoccupazione e i tassi di partecipazione della forza lavoro.

A ogni stato viene assegnato un punteggio su tutti i criteri e classificato in base a una media ponderata dei loro punteggi.

La crescita economica statale più alta dal 2016 elezioni

Con un punteggio totale di 84,7, la Louisiana è in cima alla lista. Lo stato ha ottenuto un punteggio del PIL di 100 per seguire il suo punteggio di 92,6 per il reddito familiare. Il PIL per la Louisiana è cresciuto da $ 229,6 miliardi nell’ultimo trimestre del 2016 a $ 263 miliardi nel secondo trimestre del 2019.

Anche il reddito familiare medio è impressionante in quanto è aumentato da $ 42.196 per famiglia alla fine Dal 2016 a $ 49.973 alla fine del 2018. Allo stesso tempo, il tasso di disoccupazione è diminuito dal 5,3% al 4,7% nello stesso periodo.

In arrivo al numero due è Washington con una crescita di $ 93,3 miliardi nel suo PIL. È salito da $ 503,1 miliardi a $ 596,4 miliardi dal quarto trimestre del 2016 al secondo trimestre del 2019. Il reddito familiare medio è cresciuto da $ 70.310 alla fine del 2016 a $ 79.726 alla fine del 2018. e la disoccupazione è stata ridotta dell’1%, Dal 5,1% a dicembre 2016 al 4,1% di ottobre 2019. Anche la partecipazione della forza lavoro è aumentata dell’1,9% dal 63,3% al 65,3% nello stesso periodo.

Aggrappare i primi tre è la West Virginia con una crescita del PIL di $ 7,8 miliardi. Lo stato è cresciuto da $ 70,5 miliardi nel quarto trimestre 2016 a $ 78,3 miliardi nel secondo trimestre del 2019. Il reddito familiare è aumentato da $ 44.354 nel 2016 a $ 50.573 nel 2018, mentre la disoccupazione è diminuita dello 0,7% dal 5,2% al 4,5% fino a ottobre 2019.

Gli stati tra i primi dieci sono Massachusetts, California, Oregon, Oklahoma, Wyoming, Illinois e Alabama.

Dai un’occhiata ai primi dieci grafici di Advisorsmith di seguito.

, afferma con la più bassa crescita economica

Anche se gli stati con la più bassa crescita economica non sono andati così bene, hanno aumentato tutti il ​​loro PIL. Tuttavia, c’erano alcuni che non hanno aumentato il loro reddito familiare mediano.

Lo stato con il minor numero di crescita al numero 51 era il South Dakota, che ha aumentato il suo PIL di $ 3,5 miliardi da $ 49,5 miliardi a $ 53 miliardi nel periodo di studio. Anche il reddito familiare medio è aumentato, mentre la disoccupazione è scesa dal 3,3% al 2,8%.

Connecticut, Alaska, Delaware e North Carolina hanno preso rispettivamente il 50 °, 49 °, 48 ° e 47 ° posto.

Takeaways chiave

Gli stati generali sono molto meglio dalle elezioni del 2016. In termini di PIL, c’è un chiaro aumento e anche i tassi di disoccupazione sono più bassi.

Se i numeri continuano a questo ritmo durante le prossime elezioni, gli stati sperimenteranno numeri record in queste metriche nei prossimi quattro anni.

Video:Questi stati hanno la più grande crescita economica dalle elezioni del 2016

Reviews

Related Articles