Tastiera virtuale: cos’è e perché dovremmo usarla?

0
54

Se sei una persona che armeggia spesso con i PC, devi aver sentito parlare delle tastiere virtuali. Oltre ad essere una grande alternativa alle tastiere fisiche, sono anche molto buone per proteggerci dai keylogger. Quindi, in questo articolo vedrai tutto sulle tastiere virtuali.

Vedi anche le 7 migliori tastiere software per iOS!

Tastiera virtuale: cos’è?

Brevemente, possiamo dire che una tastiera virtuale è una tastiera basata su software utilizzata con dispositivi touchscreen. Inoltre, è una rappresentazione digitale di una tastiera QWERTY che appare sullo schermo quando l’inserimento del testo è richiesto da qualche applicazione. In questo modo l’utente può toccare i tasti virtuali per digitare.

Le tastiere virtuali generalmente includono più pagine di caratteri, con lettere, punteggiatura, numeri e simboli. A seconda del sistema operativo (OS) del dispositivo, ci possono essere anche opzioni per inserire emoji, adesivi o GIF animate.

Alcune persone potrebbero pensare che le tastiere virtuali siano presenti solo nei telefoni cellulari, nei tablet e in altri dispositivi portatili che non richiedono l’uso costante di una tastiera fisica. Tuttavia, sono presenti anche nei PC e nei portatili. Inoltre, sono molto utili per proteggerci dai keylogger.

Vale la pena ricordare che la maggior parte degli sviluppatori creano tastiere virtuali per i loro dispositivi. Così, anche Windows ha una tastiera virtuale predefinita. Tuttavia, la tastiera virtuale predefinita può essere sostituita da applicazioni di tastiera virtuale di terze parti, disponibili per il download o l’acquisto nell’app store del dispositivo.

Esempi di tastiere virtuali

  • Gboard – È una tastiera virtuale per iOS e Android creata da Google, con funzioni di traduzione, GIF e temi personalizzabili;
  • Swype – È una popolare tastiera virtuale che ti permette di digitare passando il dito su più lettere, scrivendo una parola con un solo movimento;
  • OSK (tastiera su schermo) – È una tastiera virtuale disponibile in Microsoft Windows quando un dispositivo mobile o un notebook 2-in-1, come il Surface Pro, viene utilizzato in modalità tablet. Inoltre, OSK è disponibile anche quando le funzioni di facilità di accesso sono abilitate.

Keylogger: cosa sono?

I keylogger sono una delle minacce alla sicurezza più temute di oggi. Sono una minaccia globale alla sicurezza digitale perché sono spesso malware difficili da individuare. Inoltre, il danno che causano può spesso estendersi ben oltre il PC infetto.

Un virus convenzionale può cercare di danneggiare un PC, rovinare il tuo disco rigido o rubare file privati. D’altra parte, un keylogger ruba tutti i tipi di informazioni personali, password o numeri di carte di credito. Ma non preoccuparti, ci sono modi per proteggerti dai keylogger e assicurare che i tuoi dati personali rimangano segreti.

I diversi tipi di keylogger

Ci sono keylogger software e altri che sono basati sull’hardware. Tuttavia, i keylogger più utilizzati sono basati su software. In questo modo è alloggiato in un malware più grande come un trojan horse o un rootkit. In questo caso, il keylogger è più facile da installare su una macchina bersaglio, dato che di solito non richiede l’accesso fisico alla macchina.

Inoltre, nella maggior parte dei casi, ha l’abilità di spoofare un’altra API nel sistema operativo della macchina bersaglio, permettendo al keylogger di registrare ogni colpo di tasto mentre lo digiti. Inoltre, ci sono anche keylogger del kernel, keylogger man-in-the-browser (MiTB) e altre varianti più complesse.

I keylogger ospitati dall’hardware sono meno comuni poiché sono più difficili da installare sulla macchina bersaglio. Come tali, questi keylogger generalmente richiedono che l’attaccante abbia accesso fisico alla macchina bersaglio. Questo può essere fatto durante il processo di produzione o dopo la distribuzione. Alcuni di questi keylogger possono essere installati durante il processo di produzione, compresi i keylogger installati nel BIOS.

Inoltre, un utente malintenzionato potrebbe installare tale keylogger durante la fase di produzione in fabbrica. Altri keystroke logger possono raggiungere il tuo PC utilizzando unità flash USB o attraverso un connettore per tastiera installato tra il cavo della tastiera e il PC. Anche se sono più difficili da installare, possono essere più flessibili per l’attaccante perché sono indipendenti dal sistema operativo.

I diversi tipi di infezione

Il software keylogger è solitamente fornito in malware più grandi. In questo modo, le macchine bersaglio possono essere infettate durante un attacco drive-by da un sito web dannoso che sfrutta una vulnerabilità esistente nel PC e installa un software dannoso. In alcuni casi, i keylogger possono anche essere installati come parte del download di un’app legittima. Questo può essere fatto compromettendo il canale di download o inserendo il software maligno nell’app stessa.

D’altra parte, i keylogger hardware sono tipicamente consegnati al PC da un attaccante che ha accesso fisico alla macchina bersaglio.

Assicurati di non avere keylogger

I keylogger sono progettati per rimanere molto furtivi e non essere rilevati. Quindi, il rilevamento di questi keylogger può essere difficile, perché queste applicazioni non si comportano come altri programmi maligni (ad esempio non cercano dati importanti su una macchina bersaglio e/o li inviano a un server, né cercano di distruggere i dati sulla macchina).

Pertanto, l’unica cosa che puoi fare è installare un software antivirus e scansionare il tuo dispositivo, cercando indizi, come fughe di informazioni, ecc. Inoltre, puoi anche provare a bypassare il malware avviando il PC da un CD o da una chiave USB, o utilizzando una tastiera virtuale sullo schermo, che impedisce al malware di ricevere informazioni attraverso i tasti digitati sulla tastiera.

Come proteggersi dai keylogger?

Ecco alcuni consigli per rendere sicuro il tuo dispositivo e proteggerti dai keylogger:

Usare una tastiera virtuale

La tastiera virtuale è il metodo più sicuro per evitare il pericolo dei keylogger, inoltre è facile da usare. Una tastiera virtuale è fondamentalmente un software che simula una tastiera reale sullo schermo, essendo in grado di digitare nello stesso modo della tastiera fisica, ma utilizzando solo il mouse. Con esso, puoi contenere la minaccia rappresentata dai keylogger. Questo semplice meccanismo è il modo più sicuro per evitare la minaccia dei keylogger e garantire la protezione contro gli hacker, dato che non saranno in grado di identificare le lettere che digiti.

Come ottenere una tastiera virtuale

Ti starai chiedendo: dove trovo una tastiera virtuale per il mio PC Windows? Beh, fortunatamente, Windows ha già una tastiera virtuale installata nativamente nel sistema. Quindi, basta cercare «Tastiera Virtuale» e troverai l’applicazione.

Puoi anche trovare altre tastiere virtuali sul mercato. Tuttavia, opta sempre per le opzioni più affidabili.

Ti è piaciuto? Cosa ne pensi? Lascia il tuo commento. Inoltre, non dimenticare di unirti al nostro gruppo Telegram. Basta cliccare su «Canale Telegram» che si trova in alto a destra della pagina!