Va bene portare il tuo coniuge in viaggio d’affari?

Il viaggio d’affari può essere difficile per una relazione quando sei spesso andato per giorni o settimane a tempo. Ma hai mai pensato di portare il tuo coniuge in uno dei tuoi viaggi? Potrebbe essere una bella pausa dalla solitudine del viaggio da solista-tuttavia, ci sono alcune cose a cui dovresti pensare prima.

Verifica con il tuo capo prima di portare il coniuge in un viaggio d’affari

Portare segretamente il tuo coniuge con te senza menzionarlo alle persone che pagano per il tuo viaggio è un Idea terribile. Detto questo, la prima cosa che dovresti prendere in considerazione è l’approvazione del tuo capo.

Dovresti avere una buona idea se il tuo capo permetterà al tuo coniuge di viaggiare con te o no. Ovviamente non pagheranno per le spese di viaggio del tuo coniuge e qualsiasi alloggio extra (se lo fanno, hai trovato un’azienda piuttosto fantastica), ma chiedere al tuo capo se possono taggare non è una richiesta assurda per qualcuno che ha costruito su una certa credibilità e fiducia.

Spiega al tuo capo che vuoi semplicemente un po ‘di compagnia e che il tuo coniuge non sarà una distrazione. Semmai, la loro presenza ti permetterà di sentirti più rilassato e a casa.

6 Suggerimenti per farlo funzionare

Se ottieni il via libera, non vuoi sprecare l’opportunità abusando della tua situazione. I seguenti suggerimenti dovrebbero aiutarti a sfruttare al massimo questa possibilità per far etichettare il coniuge.

1. Imposta le aspettative

È assolutamente indispensabile impostare le aspettative per il coniuge prima di partire. Altrimenti, possono sentirsi esclusi e trascurati, il che può ostacolare la tua capacità di essere produttiva.

È un viaggio di lavoro per uno di voi e il tuo tempo lo rifletterà”, afferma il viaggiatore d’affari esperto Jesse Ghiorzi. “Puoi fare del tuo meglio per trascorrere del tempo con il tuo partner, ma preparatevi ad essere separati e vedere il tempo insieme come un bonus.

In altre parole, assicurati che il tuo coniuge sappia che i viaggi di lavoro fanno Il fatto implica lavoro. Non stai solo viaggiando per pranzare con un cliente e poi goditi due o tre giorni di visite turistiche. Molto probabilmente sei lì per fare due o tre giorni di lavoro e poi prendere un pasto occasionale con il coniuge. Finché lo sanno in anticipo, tutto dovrebbe andare bene.

2. Pianifica per divertimento sui libri

Una tecnica popolare che i viaggiatori d’affari esperti usano è la prenotazione del tempo libero sul fronte o sul retro di un viaggio. O passano un paio di giorni prima o rimangono un paio di giorni in ritardo, usando il tempo di vacanza per compensare in questi giorni. In effetti, uno studio afferma che il 72 % dei viaggiatori ha esteso un viaggio d’affari con una componente per il tempo libero.

Dovrai ovviamente coordinarlo con la tua azienda, ma la maggior parte non si oppone a permetterti di programmare un volo precedente o successivo (purché il prezzo sia comparabile).

3. Dai qualcosa al coniuge da fare

Mentre abbiamo discusso dell’importanza di stabilire le aspettative, ciò non significa che dovresti semplicemente lasciare il coniuge nel Camera d’albergo per tutta la settimana aspettando che tu finisca il lavoro. È una buona idea dare loro qualcosa da fare. Questo li aiuterà a divertirsi e vedere la città mentre ti prendi cura delle tue responsabilità.

Dal momento che il coniuge è probabilmente limitato dalla mancanza di trasporto, specialmente se non esiste un’auto a noleggio o l’auto è a tuo nome-puoi aiutarli a trovare cose da fare nelle vicinanze dell’hotel . Se sei in una grande città, un tour a piedi locale della città è un’ottima opzione. (Suggerimento: generalmente puoi trovare tour gratuiti nella maggior parte delle principali città.) Altre buone idee includono fare jogging attraverso un parco locale, visitare i musei e dare un’occhiata a caffetterie.

4. Fai attenzione alle spese

Puoi ovviamente spendere tutto il tuo denaro che vuoi in un viaggio d’affari, ma fai molta attenzione quando si tratta di portando il coniuge. La tua azienda pagherà per la maggior parte delle spese obbligatorie-cibo, trasporti, ecc.-ma probabilmente non copriranno la spesa del coniuge.

Per evitare di scivolare, assicurati che entrambi paghino le tue cose durante la settimana. Anche se entrambi vai a goderti una buona cena, paga il tuo pasto e lascia che il coniuge paghi per il loro pasto. È molto più facile in questo modo e non correrai il rischio di mescolare le cose.

5. Non spingerti troppo forte

Quando viaggi da solo, probabilmente hai una routine abbastanza normale. Ti alzi presto, fai colazione nella hall dell’hotel, vai a qualsiasi incontro o responsabilità legata al lavoro che hai, goditi una cena rilassante e torna in camera d’albergo per dormire. Ma quando hai un coniuge lungo, senti spesso la pressione di fare qualcosa dopo essere uscito dal lavoro. E mentre non c’è niente di sbagliato nell’assumere le attrazioni e godersi il tuo tempo insieme, non spingerti troppo forte. Il riposo è importante e devi dare la priorità al lavoro su tutto il resto.

6. Non andare insieme sempre

Per la maggior parte delle coppie, fare viaggi di lavoro insieme non è qualcosa che dovrebbe accadere tutto il tempo. È meglio quando lo fai di tanto in tanto come un modo per rompere la monotonia del viaggio. Fallo troppo e rischi di sentirti troppo a tuo agio e dimenticare il principale obiettivo del viaggio.

Trovare l’equilibrio tra lavoro e vita privata

Una delle chiavi di una carriera sana è trovare un po ‘di equilibrio tra lavoro e vita privata. Sebbene ciò richieda spesso un compromesso, ci sono alcune situazioni uniche in cui è possibile fondere le cose e avere risultati sorprendentemente positivi: i viaggi d’affari inclusi.

Portando il tuo coniuge con te in un viaggio d’affari, hai l’opportunità di godere di esperienze speciali insieme. Non funzionerà per ogni coppia, ma vale sicuramente la pena provare.

Coppia Foto in viaggio tramite commento Shutterstock?

Video:Va bene portare il tuo coniuge in viaggio d’affari?

Reviews

Related Articles