VSync: cos’è e come funziona!

    0
    71

    Brevemente, possiamo dire che VSync era la tecnologia di sincronizzazione originale per GPU, videogiochi e monitor. Nonostante le nuove opzioni come G-Sync o FreeSync, VSync rimane un’opzione essenziale per molti giocatori. Ma cosa fa e vale ancora la pena usarlo?

    Vedi anche cos’è la Modalità Gioco!

    Quindi in questo articolo approfondiremo cos’è VSync e perché è importante. Dai un’occhiata:

    Cos’è la tecnologia VSync?

    VSync, o sincronizzazione verticale, è una tecnologia grafica che sincronizza il frame rate di un gioco e la frequenza di aggiornamento di un monitor di gioco.  Sviluppata per la prima volta dai produttori di GPU, questa tecnologia era un modo per affrontare lo screen tearing, che si verifica quando il tuo schermo visualizza porzioni di più fotogrammi contemporaneamente. Questo può risultare in qualcosa come l’immagine qui sopra, dove lo schermo appare diviso lungo una linea, solitamente orizzontale. In questo modo, il tearing si verifica quando la frequenza di aggiornamento del monitor (quante volte viene aggiornato al secondo) non è in sincronia con i fotogrammi al secondo.

    Lo screen tearing può verificarsi in qualsiasi momento, anche se è più comune durante il movimento veloce e in particolare quando un gioco sta girando ad un frame rate più alto di quello che il monitor può gestire o quando il frame rate cambia drasticamente e il monitor non può tenere il passo. Questo è particolarmente evidente durante i giochi a ritmo veloce con elementi d’immagine verticali, come alberi, viali o edifici. Quando ciò accade, queste linee chiaramente non si allineano correttamente, il che può rompere l’immersione e rendere un bel gioco piuttosto brutto.

    Cosa fa Vsync per «alleviare» questo?

    VSync fa alcune cose per alleviare questo problema. In primo luogo, limita il frame rate in uscita dalla scheda video alla frequenza di aggiornamento del monitor (60 Hz, a meno che tu non abbia un monitor ad alta frequenza di aggiornamento), rendendo più facile evitare FPS più alti di quelli che il monitor può gestire.

    Lo fa impedendo alla GPU di fare qualsiasi cosa nella memoria del monitor fino a quando il monitor non completa il suo ciclo di aggiornamento corrente – effettivamente non fornendo più informazioni fino a quando non è pronto a farlo. Attraverso una combinazione di doppio buffering e inversione di pagina, VSync sincronizza il disegno dei fotogrammi sullo schermo solo quando finisce un ciclo di aggiornamento, quindi non dovresti mai vedere tearing quando VSync è abilitato.

    Questo fa una grande differenza?

    VSync aiuta solo con la separazione dello schermo e lo fa solo limitando gli FPS quando necessario. Quindi se il tuo monitor non riesce a tenere il passo con gli FPS di un gioco specifico, VSync può fare una grande differenza.

    Tuttavia, VSync non può migliorare la risoluzione, i colori o i livelli di luminosità, come l’HDR. È una tecnologia preventiva che si concentra sul fermare un problema specifico, piuttosto che sul fare miglioramenti. Inoltre, tende anche a danneggiare le prestazioni.

    Costringendo i fotogrammi ad essere completamente renderizzati prima di essere visualizzati, il tuo FPS può soffrire e, nel migliore dei casi, il tuo frame rate è limitato alla frequenza di aggiornamento del tuo display. Nel caso di alcuni giochi in cui FPS più alti possono ridurre l’input lag, possono anche influenzare le tue prestazioni competitive.

    Di cosa ho bisogno per abilitare la tecnologia VSync?

    Non hai bisogno di un monitor specifico per utilizzare VSync – è progettato per funzionare con tutti i tipi di monitor. Hai bisogno di una scheda grafica supportata, ma le ultime generazioni offrono un supporto completo. Inoltre, VSync esiste da molti anni e sia Nvidia che AMD hanno opzioni per abilitare la configurazione dei loro driver per tutti i giochi.

    Tuttavia, se preferisci farlo individualmente, la maggior parte dei giochi offre un’opzione di commutazione nel loro menu delle impostazioni grafiche.

    Questa tecnologia ha dei problemi?

    VSync è lontano da una soluzione perfetta e può influenzare negativamente la tua esperienza di gioco, anche se è utile e funziona come previsto. Se un monitor e un gioco hanno problemi di sincronizzazione, VSync può rallentare significativamente il loro frame rate per cercare di trovare un punto in cui possono farlo. Questo può portare all’input lag e all’aumento dello stuttering, che rende l’esperienza di gioco ancora peggiore. Lo screen tearing è più evidente nei giochi veloci come gli sparatutto e i picchiaduro, ma può colpire tutti i tipi di giochi, indipendentemente dal genere.

    Questo è il motivo per cui, se sei davvero serio su questi tipi di giochi, abilitare il VSync potrebbe non valere la pena. C’è un’altra impostazione chiamata triple buffering che può aiutare a ridurre alcuni dei problemi di VSync, ma non c’è nessuna garanzia.

    Cosa sono VSync adattivo e FastSync?

    Qui è dove le cose diventano un po’ più complicate. Le aziende produttrici di GPU erano ben consapevoli dei potenziali problemi con VSync quando è stato rilasciato per la prima volta e da allora hanno cercato di fare versioni migliorate. Ecco perché, quando accedi al pannello di controllo della GPU, puoi vedere diverse opzioni di sincronizzazione. Le forme più avanzate di VSync includono:

    AdaptiveSync: Questo è un miglioramento di Nvidia che guarda la frequenza di aggiornamento massima del monitor. Se l’FPS del gioco è uguale o superiore al refresh, VSync è abilitato. Se gli FPS scendono al di sotto, viene disattivato, prevenendo alcuni problemi di input lag;

    FastSync: FastSync è una forma più avanzata dell’Enhanced Sync di Nvidia che attiva VSync quando necessario e aggiunge un triplo buffering automatico per cercare di scegliere sempre i migliori dati di frame possibili. Richiede molta potenza per essere utilizzato, ma aiuta anche a risolvere molti problemi di VSync;

    Enhanced Sync: Enhanced Sync è la versione di AMD di AdvancedSync. Come tale, disabilita il VSync quando il frame rate scende al di sotto della frequenza di aggiornamento del monitor per evitare problemi legati al VSync.

    VSync è meglio di G-Sync o FreeSync?

    Per migliorare le tecnologie di sincronizzazione, Nvidia ha sviluppato G-Sync e AMD ha sviluppato FreeSync. Entrambe sono tecnologie GPU che sincronizzano accuratamente le frequenze di aggiornamento e altri dati dell’immagine direttamente con il frame rate della tua scheda grafica per aiutare a fornire un’immagine più fluida e nitida senza i potenziali problemi del VSync. Pensa a loro come l’ultima forma di VSync – e vale la pena abilitarli se li hai.

    L’unico avvertimento è che dovrai trovare un monitor e una scheda grafica che sia in grado di eseguire questa tecnologia. Al giorno d’oggi, puoi trovare molti ottimi monitor che hanno compatibilità G-Sync o FreeSync. Alcuni offrono supporto per entrambi in un aspetto limitato, ma dato che sono tecnologie concorrenti, di solito troverai che i monitor utilizzano uno o l’altro. Quindi dovrai abbinare la tecnologia della tua GPU al tuo monitor – ma se guardi le specifiche tecniche, questo non dovrebbe essere troppo complicato. 

    Mentre VSync non è una cattiva alternativa, Freesync e G-Sync sono le opzioni più attraenti e se puoi, usale prima.

    Ti è piaciuto? Cosa ne pensi? Lascia il tuo commento. Inoltre, non dimenticare di unirti al nostro gruppo Telegram. Basta cliccare su «Canale Telegram» che si trova in alto a destra della pagina!