Xiaomi Mi Box S: è davvero buono?

0
42

Lo Xiaomi Mi Box S è un media center del produttore cinese Xiaomi che esegue Android TV, supporta i film in 4K e HDR10 ed è compatibile con l’audio Dolby DTS. Inoltre, rivaleggia con Chromecast e Amazon Fire TV Stick.

In questo articolo faremo una recensione del dispositivo Xiaomi, elencando i pro e i contro del prodotto.

Design di Xiaomi Mi Box S

L’aspetto del dispositivo Xiaomi è molto semplice. Ha una forma rettangolare, con 9,5 cm di lato e 2 cm di altezza o spessore. Inoltre, essendo abbastanza piccolo, ha un peso di soli 147 grammi. Quando acquisti il dispositivo, hai anche diritto a un telecomando con due batterie AAA, una sorgente e un cavo HDMI, con cavi molto corti. La dimensione del cavo può essere un fattore negativo per coloro che non hanno una presa di corrente molto vicina alla televisione, in quanto sono davvero corti.

Un vantaggio del cavo HDMI è che l’ingresso è universale, quindi se hai altri cavi di questo tipo, vale la pena scambiare con il prodotto originale, grazie alle sue piccole dimensioni.

Il materiale esterno è tutto in plastica opaca, rendendolo facile da trasportare. Inoltre, il fatto che sia minuscolo, facilita il suo posizionamento, dato che si adatta a piccoli posti. Un altro fattore che ti permette di posizionare il dispositivo in luoghi nascosti, è che esso e il controllo sono collegati tramite Bluetooth, quindi non hanno bisogno di avere un «contatto visivo» per funzionare correttamente.

Per quanto riguarda le sue porte d’ingresso, non c’è molto di cui parlare, dato che presenta specifiche adeguate, essendo che l’ingresso HDMI è 2.0A e anche la porta USB-A è 2.0. Inoltre, c’è anche un’uscita audio per collegare lo Xiaomi Mi Box S a qualche dispositivo audio.

Infine, possiamo menzionare l’ingresso per il cavo di rete Ethernet, rendendo possibile una connessione via cavo. Ricordando che connettersi ad internet utilizzando questo metodo, rende la rete molto più stabile che con la connessione Wi-Fi.

Software

Lo Xiaomi Mi Box S è in grado di eseguire Android TV nella versione 8.1 Oreo e alcune versioni superiori, come Android 9. L’interfaccia è molto vicina alle Smart TV di Sony e Vizio. Alcune app saranno già installate per rendere la tua esperienza più facile. Inoltre, puoi scaricarne altri dal Google Play Store. Ricordando che tutti gli strumenti scaricati e installati saranno disponibili nell’interfaccia iniziale.

La navigazione attraverso l’interfaccia iniziale è molto semplice e intuitiva. Alcune animazioni finiscono per dare qualche «strozzatura», ma niente che interferisca con l’esperienza dell’utente. Quello che davvero non funziona è il ritardo nell’effettuare i comandi di controllo, che si spiega con la connessione bluetooth. In questi momenti, sarebbe stato meglio fornire un sensore ad infrarossi.

Il prodotto soddisfa bene il ruolo di Android TV e sembra addirittura un grande telefono cellulare, perché è possibile installare applicazioni esterne da Google Play Store e possiamo anche esplorare le funzioni per gli sviluppatori.

Hardware e prestazioni dello Xiaomi Box S

Quando avvii il dispositivo devi connetterti ad una rete Wi-Fi e accedere al tuo account Google. Dopodiché, viene caricata l’interfaccia iniziale di Android TV. Alcuni utenti spesso si lamentano che il dispositivo non è in grado di riconoscere la giusta risoluzione del loro televisore. Comunque, se questo accade, puoi andare nel menu delle impostazioni e fare la regolazione manuale.

L’hardware dello Xiaomi Mi Box S è un Amlogic S905X, quad-core con clock a 1,5 GHz e GPU Mali-450. Inoltre, dispone di 2 GB di RAM e 8 GB di spazio di archiviazione, che può essere utilizzato con applicazioni e giochi. Addirittura, questo spazio di memoria può essere aumentato con un dispositivo esterno, dato che la porta USB può essere configurata per trasferire i file ed eseguirli.

Il televisore supporta la risoluzione 4K, tuttavia, molti utenti spesso affermano che quando si guardano film in questa qualità, ci sono frequenti cali di risoluzione, ostacolando l’esperienza. Anche il suono del dispositivo non piace, poiché anche quando è al 100% non è così forte. Tuttavia, quando l’audio è compatibile con il Dolby DTS, il risultato è soddisfacente.

Il controllo, a sua volta, è molto semplice e ha lo stesso colore del dispositivo principale. Tuttavia, è molto fragile e soggetto a possibili danni. Inoltre, l’accessorio ha alcune caratteristiche interessanti, come il pulsante Live, che serve a controllare i registratori digitali, il pulsante Google Assistant, che attiva le funzioni dello strumento Google, e il pulsante Netflix, che va direttamente al servizio di streaming.

Contenuti, app e Chromecast

Le app in streaming come Netflix e Globoplay funzionano perfettamente. Inoltre, anche le app audio come Spotify e Deezer si sono comportate molto bene. Nel complesso, le applicazioni funzionano correttamente sullo Xiaomi Mi Box S, con alcune rare occasioni in cui si verificano i famosi «crash».

La possibilità di applicazioni che possono essere scaricate e installate è enorme, piacendo molto agli utenti. Quando parliamo di giochi, dobbiamo avvertire che è necessario un controller per giocare alla maggior parte di essi.

Chromecast è integrato nel dispositivo e permette la condivisione di immagini e la riproduzione di contenuti che si trovano sul tuo telefono. Inoltre, puoi accedere dal tuo telefono cellulare ad alcune applicazioni che lo Xiaomi Mi Box S non ha ancora e poi trasmetterle in streaming alla TV attraverso Chromecast.

Specifiche

  • Processore: 1.5 GHz quad-core Cortex-A53 Amlogic S905X SoC;
  • GPU: Mali-450;
  • RAM: 2 GB;
  • Memoria interna: 8 GB;
  • Memoria esterna: Supporto tramite porta USB;
  • Decoder video: 4K a 60 fps, VP9, H.264, MPEG1/2/4, VC-1, Real8/9/10;
  • Formati video supportati: RM, MOV, VOB, AVI, MKV, TS, MP4, 3D;
  • Formato HDR supportato: HDR10;
  • Extra: Tecnologia Chromecast integrata;
  • Decoder audio: Dolby DTS;
  • Formati audio compatibili: MP3, APE, FLAC;
  • Decoder immagini: JPG, BMP, GIF, PNG, TIF;
  • Connettività: Wi-Fi 802. 11a/b/g/n/ac, Bluetooth 4.1;
  • Porte: Una USB-A 2.0, un’uscita HDMI 2.0A e un’uscita audio;
  • Sistema operativo: Android TV (8.1 Oreo);
  • Dimensioni: 95.3 x 95.3 x 16.8 mm;
  • Peso: 147 g.

Il prodotto è buono?

Questa è una domanda difficile a cui rispondere. Possiamo dire che il prodotto non è male ed è molto meglio del suo predecessore. Tuttavia, è al di sotto dei suoi principali concorrenti.

La quantità di errori e crash può infastidire l’utente e impedire una buona esperienza. Inoltre, vale la pena ricordare che è più costoso di Chromecast e Amazon Fire TV Stick. Mentre costano rispettivamente circa 200 e 300 dollari, lo Xiaomi Mi Box S ha un prezzo di 400 dollari. Se prendiamo in considerazione il fatto che supporta il 4K e gli altri concorrenti no, il prezzo potrebbe essere giustificato. Tuttavia, la quantità di crash, anche quando gira film in questa qualità, mette in dubbio il suo prezzo.

Questi errori sono spiegati dall’hardware, che è considerato di medio livello, specialmente quando si tratta di visualizzare video in 4K.

Tra i suoi principali vantaggi ci sono la possibilità di avere la connessione via cavo e il supporto di archiviazione esterna. Inoltre, Google Assistant e Chromecast funzionano molto bene. Quindi, ti rimane da mettere in equilibrio i pro e i contro e decidere se vale la pena investire.

Ti è piaciuto e hai usato lo Xiaomi Mi Box S? Lascia il tuo commento. Non dimenticare di unirti al nostro gruppo Telegram. Basta cliccare sull’immagine blu qui sotto!