Come migliorare il segnale Wi-Fi: vedi 10 modi per aumentare il tuo segnale

    0
    28

    Una pagina che impiega troppo tempo a caricarsi, cadute di segnale internet e download lenti sono alcune indicazioni che devi cercare dei modi per migliorare il tuo segnale Wi-Fi. Dopo tutto, viviamo in un mondo in cui è necessario stare online quasi tutto il tempo, dato che abbiamo bisogno di tenerci informati e anche di divertirci con strumenti che sono disponibili solo su Internet.

    Quindi, se senti che il tuo Wi-Fi è diventato lento, ci sono molti modi per migliorare le sue prestazioni. Inoltre, possiamo trovare alcuni strumenti che possono misurare la velocità del tuo internet. Ne abbiamo anche uno disponibile qui sul sito, basta cliccare qui.

    Se hai fatto il test e hai scoperto che il tuo internet è davvero lento e la ragione principale potrebbe essere il segnale del tuo Wi-Fi, leggi il resto di questo articolo e vedi 10 semplici modi per migliorare il segnale del tuo Wi-Fi.

    1. aggiorna il firmware del tuo router

    Forse il tuo router ha solo bisogno di un aggiornamento. I produttori di router migliorano sempre il loro software per ottenere un po’ più di velocità. La difficoltà di aggiornare il firmware dipende interamente dal produttore e dal modello del dispositivo.

    La maggior parte dei router attuali hanno il processo di aggiornamento incorporato nell’interfaccia di amministrazione, quindi è solo una questione di premere un pulsante per ottenere l’aggiornamento del firmware. Altri modelli, specialmente se sono più vecchi, richiedono ancora di andare sul sito web del produttore, scaricare un file firmware dalla pagina di supporto del router e caricarlo nell’interfaccia di amministrazione. È più complicato, ma anche niente che ti farà «rompere la testa» poiché è ancora una soluzione ragionevolmente semplice.

    Infatti, anche se la tua rete wireless non è in cattive condizioni, dovresti aggiornare regolarmente il firmware per ottenere miglioramenti nelle prestazioni, migliori funzioni e aggiornamenti di sicurezza.

    2. Posiziona il Router nel miglior modo possibile

    Non tutte le stanze e gli spazi sono creati uguali. Il fatto è che la posizione del router può influenzare la tua copertura wireless. Può sembrare logico avere il router all’interno di un armadio e fuori mano, o direttamente attraverso la finestra dove entra il cavo, ma questo non è sempre il caso. Evita di posizionarlo ad un’estremità della tua casa, poiché il router dovrebbe essere sempre al centro della tua casa. In questo modo, il segnale arriverà a coprire il più possibile la tua casa. Inoltre, se lo posizioni ad una «estremità» della tua casa, stai sicuro che all’estremità opposta, il segnale arriverà molto più debole e instabile

    I router wireless hanno bisogno di spazi aperti lontano da muri e ostruzioni. Quindi, anche se si può essere tentati di mettere questo semplice dispositivo in un armadio o dietro una pila di libri, avrai un segnale migliore se è completamente libero. Questo previene anche il surriscaldamento del tuo router. Tienilo lontano da elettrodomestici o dispositivi elettronici pesanti, poiché il funzionamento di dispositivi vicini può influire sulle prestazioni del Wi-Fi.

    Se il tuo router ha delle antenne esterne, mettile in verticale per aumentare la copertura. Se puoi, montalo sul muro o sullo scaffale più alto per ottenere un segnale migliore. Infine, ci sono alcuni strumenti che possono visualizzare la tua copertura di rete, come HeatMapper e InSSIDER.

    3. Controlla qual è la tua frequenza

    Dai un’occhiata alla tua interfaccia di amministratore di rete e assicurati di averla impostata per le migliori prestazioni possibili. Se hai un router dual-band, probabilmente otterrai un throughput migliore passando alla banda a 5 GHz invece di utilizzare la banda a 2,4 GHz, che di solito è più comune.

    L’opzione 5GHz offre velocità maggiori e incontrerai anche meno interferenze da altre reti e dispositivi wireless perché la frequenza 5GHz non è così popolare. Tuttavia, questo tipo di frequenza non gestisce molto bene le potenziali ostruzioni e le grandi distanze, quindi non raggiunge necessariamente ciò che un segnale a 2,4 GHz può raggiungere.

    Un € maggioranza € di € router di € banda € doppio € moderno € deve € offrire € un € opzione € di € usa € lo stesso nome € di € della rete € o € login € nelle due bande €. Pertanto, € controlla € l’interfaccia € di € amministrazione € il tuo € router € e € cercano € l’opzione € di € rete di € di € 5 € GHz. € Dopo, € fornisce a € il € stesso € login € e € la € password € la sua € rete di € 2.4 € GHz. In questo modo €, € i tuoi dispositivi € sceglieranno automaticamente € il miglior segnale € possibile. € No € comunque, € caos € il € il suo € router € non € offrire € il € opzione € di € usare € il € stesso nome €, € metti € un € un altro € nome € a € che € puoi € differenziarlo, € come € «geekBlogwifi-5GHz» € e € prova € a collegare manualmente € a €.

    4. Cambia canale

    Le interferenze sono un grosso problema, specialmente per coloro che vivono in aree molto popolate. I segnali di altre reti wireless possono influenzare la velocità, per non parlare di alcuni sistemi telefonici wireless, microonde e altri dispositivi elettronici.

    Tutti i router moderni possono passare da un canale all’altro quando comunicano con i tuoi dispositivi. La maggior parte dei router sceglierà il canale per te, ma se anche le reti wireless vicine stanno usando lo stesso canale, incontrerai una congestione del segnale. Naturalmente, un router di qualità cercherà di scegliere il canale meno congestionato, ma molti router più economici sceglieranno qualsiasi canale, anche se non è il migliore.

    Ci sono alcune applicazioni che possono controllare quali canali sono più utilizzati nel tuo quartiere, come Wi-Fi Analyzer. Inoltre, quando si parla di frequenza a 2.4 GHz, di solito teniamo i canali 1, 6 e 11, perché sono gli unici che non usano canali sovrapposti. Già alla frequenza di 5GHz, usiamo canali non sovrapposti.

    Se credi che la configurazione automatica non funzioni bene per te, accedi all’interfaccia amministratore del router, vai alla categoria wireless di base e prova a selezionarne una manualmente. Vedi se questo fornisce un segnale migliore e velocità maggiori rispetto alla configurazione automatica. Ricorda che la congestione del canale può cambiare nel tempo. Pertanto, se scegli un canale manualmente, controllalo di tanto in tanto per assicurarti che sia ancora il migliore.

    È anche possibile che il problema non sia l’interferenza o altre reti. Può essere che tu abbia un ospite indesiderato nella tua rete, quindi cambia la tua password.

    5. Controllo qualità

    La maggior parte dei router moderni sono dotati di strumenti di qualità del servizio (QoS) per limitare la larghezza di banda utilizzata dalle applicazioni. Vedi un esempio qui sotto:

    Per esempio, puoi utilizzare QoS per dare priorità alle videochiamate rispetto al download di file. In questo modo, se sei impegnato in una chiamata importante, questa non verrà interrotta solo perché qualcun altro sta scaricando un altro file molto grande. Tuttavia, il download di quel file richiederà molto più tempo e potrebbe causare il fastidio dell’altro utente della rete. Alcune di queste impostazioni ti permettono di dare priorità a diverse applicazioni in diversi momenti della giornata.

    Le impostazioni QoS di solito si trovano sotto le impostazioni avanzate nell’interfaccia dell’amministratore di rete. Inoltre, alcuni router possono anche rendere tutto più facile offrendo un’impostazione multimediale con un solo clic per farti sapere che queste applicazioni avranno la priorità.

    6. Non fare affidamento sul vecchio hardware

    È una buona idea ottenere il massimo dal tuo equipaggiamento esistente, ma se stai usando del vecchio hardware, non puoi aspettarti le migliori prestazioni. Quindi, se hai acquistato il tuo router anni fa, potresti ancora utilizzare 802.11n o 802.11g, che è più vecchio e più lento.

    Questi standard wireless limitano la larghezza di banda abbastanza bassa. Così, la velocità massima di trasferimento per 802.11g è di 54 Mbps, mentre 802.11n raggiunge i 300 Mbps. L’ultimo è 802.11ac che supporta 1 Gbps.

    Anche se il tuo router è nuovo, potresti avere alcuni dispositivi più vecchi che sono orientati a standard più vecchi e più lenti. Se hai acquistato un PC negli ultimi due anni, probabilmente hai un adattatore wireless 802.11ac o almeno 802.11n. Tuttavia, più vecchi sono i tuoi dispositivi, meno è probabile che abbiano una tecnologia moderna. Tuttavia, puoi comprare un adattatore Wi-Fi USB che rende le cose un po’ migliori sulle macchine più vecchie.

    Ricorda che un router di alta qualità non solo supporta questi standard più veloci – farà anche tutto ciò che abbiamo descritto sopra meglio. Eseguirà una migliore selezione dei canali, un band steering per i dispositivi a 5 GHz e avrà migliori capacità QoS.

    Altri possono avere caratteristiche come MU-MIMO (Multi User-Multiple Input Multiple Output). I router MU-MIMO possono inviare e ricevere più flussi di dati simultaneamente a più dispositivi senza degradazione della larghezza di banda e richiedono test specializzati con più client, ma i client devono essere conformi a MU-MIMO.

    7. sostituisci la tua antenna

    Se il tuo router utilizza un’antenna interna, aggiungerne una esterna sarebbe una buona idea perché le antenne esterne possono inviare segnali molto più forti di quelle interne. Inoltre, il tuo router potrebbe essere stato acquistato con delle antenne che puoi aggiungere, ma se questo non è il caso o semplicemente lo hai perso, molti produttori di router vendono antenne separatamente.

    In molti casi, puoi scegliere tra antenne omnidirezionali, che inviano un segnale in tutte le direzioni, o direzionali, che inviano un segnale in una direzione specifica. La maggior parte delle antenne integrate tendono ad essere omnidirezionali, quindi se ne stai comprando una esterna, dovrebbe essere marcata come «alto guadagno» per fare davvero la differenza sul segnale.

    Un’antenna direzionale tende ad essere un’opzione migliore, poiché è probabile che tu non abbia punti deboli nella tua rete in tutte le direzioni. Quindi, punta la tua antenna esterna nella direzione del tuo punto debole ed essa trasmetterà il segnale di conseguenza. 

    Infine, prima di comprare qualsiasi antenna, controlla il sito web del produttore del router per i dettagli su cosa dovresti comprare.

    8. impostare un estensore di portata wireless

    La distanza è uno dei problemi più ovvi, poiché esiste una certa distanza ideale che il segnale wireless può percorrere. Se la rete ha bisogno di coprire un’area più grande di quella che il router è in grado di trasmettere, o se ci sono molti angoli da coprire e muri da penetrare, le prestazioni ne risentiranno.

    Se tutto questo fallisce, è possibile che la tua casa sia troppo grande perché un singolo router possa inviare un buon segnale ovunque. Tutti i router sono in grado di trasmettere in modo affidabile solo fino ad una certa distanza prima che il segnale diventi debole. Se vuoi estendere il tuo segnale oltre, avrai bisogno di un range extender

    I range extender sono simili ai router standard, ma funzionano diversamente. In un certo senso, raccolgono il segnale Wi-Fi esistente dal tuo router wireless e semplicemente lo trasmettono.

    Anche se non è un router, dovresti comunque usare le stesse regole per capire il posizionamento. L’estensore dovrebbe essere abbastanza vicino al router principale della rete per captare un segnale solido, ma abbastanza vicino al punto debole da poter fare il lavoro di estensione del segnale. Sfortunatamente, il segnale esteso non sarà quasi mai buono come l’originale, ma è meglio di niente.

    Non hai bisogno di un extender della stessa marca o modello del tuo router esistente, anche se in alcuni casi, gli extender della stessa marca possono offrire funzioni extra (come i router Linksys MaxStream e il loro «roaming continuo»).

    Tuttavia, scegline sempre uno che possa trasmettere un segnale equivalente, cioè, non comprare un extender 802.11n se il tuo router è su 802.11ac.

    9. Passa a un sistema Wi-Fi Mesh

    I range extender aiutano a portare la connettività nelle zone morte, ma i range extender wireless generalmente forniscono circa la metà della larghezza di banda che ottieni dal tuo router principale. Inoltre, spesso richiedono una gestione separata da due diverse pagine di amministrazione e possono anche costringerti ad utilizzare due SSID diversi, il che può causare un po’ di mal di testa. Se vuoi una connettività senza soluzione di continuità ovunque nella tua casa, ma gestibile da una semplice applicazione per smartphone, considera l’aggiornamento della tua intera rete ad un sistema Wi-Fi Mesh.

    Progettati per coprire ogni angolo della tua casa, i sistemi Wi-Fi Mesh mirano a sostituire il tuo router piuttosto che estenderlo. Collegherai un dispositivo direttamente al tuo modem e posizionerai gli altri in tutta la casa. Inoltre, l’applicazione inclusa ti guiderà attraverso la configurazione, assicurandoti che ogni dispositivo sia posizionato nella posizione ottimale per il miglior segnale.

    Setup coprirà la tua casa con una singola rete wireless, utilizzando un’unica interfaccia di amministrazione che ha la forma di un’applicazione mobile intelligente. Inoltre, offre prestazioni migliori di molti estensori. Molti di questi sistemi aggiornano anche il loro firmware automaticamente, così avrai sempre le ultime prestazioni e i miglioramenti della sicurezza. Quindi non devi più scaricare il firmware dal sito web del produttore.

    Il rovescio della medaglia: i sistemi Wi-Fi Mesh non sono economici, specialmente se hai una casa grande, che richiederà più dispositivi. Tuttavia, se sei disposto a spendere dei bei soldi per un nuovo router, vale la pena considerarlo come alternativa.

    10. Cambia il sistema operativo del tuo router

    Se vuoi davvero ottenere il massimo dal tuo attuale router, forse dovresti esaminare il sistema operativo open source DD-WRT. Molti grandi produttori di router, come Linksys, Netgear e TrendNET, offrono router che possono eseguire DD-WRT. Inoltre, puoi semplicemente scaricare DD-WRT e installarlo su qualsiasi router compatibile esistente.

    DD-WRT può aumentare le prestazioni e fornire l’accesso a funzioni di rete più avanzate, compresa la rete privata virtuale (VPN), la sicurezza e la personalizzazione granulare.

    Fonte: https://www.pcmag.com/how-to/10-ways-to-boost-your-wi-fi-signal

    Ti è piaciuto? Potresti migliorare le prestazioni del tuo Wi-Fi? Lascia il tuo commento. Inoltre, non dimenticare di unirti al nostro gruppo Telegram. Basta cliccare sull’immagine blu qui sotto!